Morgan su ‘X Factor’: ”Prima era uno show nobile, ora è una cosa squallida e patinata!”. E su Asia Argento in giuria…

Di Franci - 26 luglio 2018 19:07:23

Morgan

Non si è mai nascosto dietro un dito e non si è mai uniformato alle idee altrui, il cantautore Morgan, al secolo Marco Castoldi, ed è stato proprio questo uno dei motivi che lo scorso anno ha comportato il suo allontanamento da Amici di Maria De Filippi, il talent show di Canale 5 a cui ha partecipato in qualità di coach della Squadra Bianca. Intervistato dal Corriere della Sera, l’ex giudice di X Factor ha mostrato il suo poco gradimento nei confronti dell’attuale realtà musicale:

Oggi cosa c’è? Tanta grezzaggine. La musica è fatta da gente che non sa suonare, i testi sono senza poesia. È desolante. I ragazzi nascono in cattività: questa è la musica per loro.

Castoldi ha ammesso le intenzioni che aveva quando ha preso parte ai vari talent show:

Ho cercato come lui (Gaber, ndr)di essere musicista in tv, non cedendo ad altre logiche. […] E poi mi hanno cacciato tutti. O ti vogliono tutti o ti emarginano tutti. Vivono nell’idea che le cose funzionino per botte di fortuna. Se va di moda la rucola mangiano la rucola. In Italia siamo gregari. Il risultato è che in tv è tutto uguale, agghiacciante. […] Ho dimostrato che sono il più televisivo tra i musicisti. Ho sempre fatto picchi d’ascolto. I signori della tv però ti dicono: devi allargare il discorso. Ma largo cosa vuol dire? Intendono basso: abbassa il livello di quello che dici.

Proprio per questo, quando gli hanno chiesto se tornerebbe a fare il giudice in un talent, Morgan ha risposto:

No, vivo per il domani. Resto il giudice che ha vinto più al mondo, non sarà facile vedermi di nuovo al banchetto dei gelatai di X Factor. E non è bello come tutto è degenerato: era partito come uno show nobile; ora è una cosa squallida e patinata.

Da quest’anno, in giuria nel talent canoro debutterà proprio la sua ex compagna, Asia Argento, per la quale Marco ha speso solo che ottime parole:

Lei è bravissima, se ne intende di musica, mi ha fatto conoscere cose che non sapevo e non vedo l’ora lo faccia col pubblico. Sarà un gran lavoro, sicuramente superiore a tutti quelli che mi hanno succeduto. Mi piacerebbe, idealmente, essere contro di lei in giuria: sarebbe una partita ad alta tensione musicale. Se me lo proponessero? Direi di no.

Che ne pensate delle sue parole?