‘Pechino Express’, Marco Maddaloni racconta l’emozione della seconda gravidanza della sua Romina Giamminelli e svela il sesso del bebè!

Di Veronica - 23 agosto 2018 15:08:11

Romina Giamminelli e Marco Maddaloni

Marco Maddaloni e Romina Giamminelli stanno per diventare genitori bis. Il campione di judo e vincitore di Pechino Express insieme a Massimiliano Rosolino nel 2013 e la modella originaria delle Seychelles ed anche lei ex partecipante dell’adventure game di Rai Due nel 2014, non vedono l’ora di abbracciare Giselle Marie che nascerà il prossimo novembre.

Per la coppia, dopo nozze nel 2015 e l’arrivo del piccolo Giovanni due anni fa, è un momento particolarmente felice e al settimanale Nuovo il 33enne napoletano ha raccontato le emozioni che sta vivendo in attesa della secondogenita:

Devo dire che la prima volta avevo più paura. Ero teso anche perché in quel periodo stavo per dire addio allo sport agonistico. Ora è molto diverso: sono più tranquillo e vivo con maggiore serenità l’arrivo della nostra creatura.

Il piccolo di casa non è ancora consapevole che tra non molto arriverà a fargli compagnia la sorellina:

Non l’ha ancora capito del tutto (ride, ndr). Quando gli diciamo di dare un bacio alla sorellina lo dà alla pancia della mamma…

Maddaloni ha poi spiegato nell’intervista che il primogenito già inizia a prendere confidenza con lo sport che ha dato gloria alla sua famiglia e che ha visto dapprima il padre Giovanni e poi i fratelli Pino e Laura primeggiare in quella disciplina:

Sì, ha meno di due anni e già prova a battermi. Sa fare anche il saluto e s’inchina a destra e sinistra. Insomma, il piccolo di casa promette bene e mi farebbe tanto piacere se seguisse le mie orme. A me fare judo ha aiutato molto a crescere.

Ma nel caso il piccolo Giovanni non volesse seguire la tradizione di famiglia, Marco ne sarebbe ugualmente felice:

Non sarebbe una delusione. Cercherei di capire che cosa ama e lo aiuterei. Non mi importa che cosa farà, so solo che desidero stargli sempre accanto. Voglio che sia un ragazzo educato, rispettoso delle regole e della sua famiglia.

Il campano ha poi raccontato come sta educando il figlio, il quale è arrivato in un momento particolarmente complicato della sua vita:

Sono severo, ma anche molto buono: lo sgrido spesso, ma non gli faccio mai mancare abbracci e carezze. Lui è la mia vita, è stato la luce in un momento in cui non vedevo più nulla: mi stavo allontanando dal mio sport, dalla mia carriera e da quello che ero diventato grazie al judo. Voglio insegnarli quello che so, dargli quello che mi è stato dato e quello che non ho avuto.

Marco ha poi parlato del suo futuro, e non esclude il ritorno in tv:

Io sono un atleta. Sono riuscito a fare Pechino Express solo perché mi ero infortunato e mi avevano appena operato al ginocchio. Poi, finita la vita da agonista, mi sono concentrato sul cercare un lavoro facendo il personal trainer e il testimonial per una palestra. E ho comprato anche le quote di un albergo e di una spa. Insomma, la televisione mi piace farla, però io devo dare anche un futuro ai miei figli. Ciò non toglie che, se ci sarà l’occasione, tornerò in video.

Che ne pensate delle sue parole?