‘Uomini e Donne’, l’opinionista Rosy Chiarelli racconta i motivi che portarono all’accesa lite con Tina Cipollari. E a proposito di Gemma Galgani…

Di Veronica - 2 settembre 2018 09:09:23

Rosy Chiarelli è sicuramente un volto conosciuto per gli affezionati telespettatori di Uomini e Donne: la bionda romana, infatti, da ben diciannove anni fa parte del pubblico del people show condotto da Maria De Filippi e non si è mai risparmiata nel commentare – anche con giudizi taglienti – le vicende sentimentali dei protagonisti della trasmissione di Canale 5.

Al settimanale Uomini e Donne Magazine, la donna ha raccontato com’è iniziata la sua avventura nel programma:

Per puro caso. Il programma  era cominciato da un anno quando incontrai un’amica di mia sorella che mi chiese se volessi andare ad assistere a una registrazione. A differenza di altri, non ho fatto il provino. Il primo giorno Maria mi fece intervenire per commentare una delle storie: poi mi richiamarono e non sono più andata via.

Nel corso degli anni non sono mancati vivaci botta e risposta con l’opinionista Tina Cipollari, fra le due donne è rimasta impressa nella mente dei telespettatori una lite durante una puntata nel 2009:

C’era una persona del programma – di cui non mi va di fare il nome – che raccontava a Tina che io parlavo mal di lei, cosa per altro non vera. Così quella volta lei intervenne e mi attaccò duramente. Mi attaccò e io risposi citando la storia del calendario del marito (l’hair stylist Chicco Nalli, ndr). Diciamo che non mi sottraggo quando penso di avere ragione. Sono fumantina, dovrei contare fino a dieci prima di parlare ma se una cosa non mi sta bene, la devo dire. Mi dava della “pizzettara” ma per la verità io non so nemmeno come si faccia una pizza. In pizzeria stavo solo alla cassa.

Nell’intervista Rosy fa sapere che successivamente lei e la Cipollari si sono chiarite: “Sì, tanti anni fa. Ci siamo viste fuori dallo studio e abbiamo chiarito“.

Dopo così tanti anni di permanenza nel dating show, si è creato un bel rapporto con le persone che ci lavorano. La Chiarelli ha raccontato che dopo la scomparsa del marito le sono stati vicini:

Quando è morto, per due mesi non sono andata a Uomini e Donne perché la sofferenza era troppa. Poi ho ripreso anche per svagarmi un po’, nonostante il dolore resti in maniera strisciante. Tutta la “famiglia” di Uomini e Donne mi è stata vicina: la redazione mi ha chiamato, ho ricevuto telegrammi e messaggi anche da Gianni Sperti e Tina Cipollari mi hanno fatto le condoglianze.

Tra i tantissimi protagonisti passati nello studio ce ne sono alcuni che le sono rimasti nel cuore:

Eugenio Colombo mi è piaciuto molto, così come Manuel Vallicella. Poi mi piacevano le sorelle Enardu perché avevano una personalità forte (…) Mi emozionai quando Andrea Damante scelse Giulia De Lellis e quando Claudio Sona scelse Mario Serpa.

Infine, ha espresso un giudizio sul Trono Over e sui protagonisti:

Mi diverte molto. Ma le dico subito che Gemma Galgani non mi sta simpatica: all’inizio mi piaceva, ora meno. Se vuoi trovare un uomo, non stai lì per cinque anni. E poi lei è innamorata di Giorgio Manetti, che per me sta solo giocando.

Che ne pensate delle sue dichiarazioni?