‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono classico del 19/10/18

Di Chia - 19 ottobre 2018 19:10:16

Trono classico

Ma solo a me il Trono classico, almeno finora, straccia le balle che nemmeno il Gf Vip 3? Ditemi di no, vi prego!

Non so se sia colpa dei tronisti che sono più interessati a battibeccare tra di loro che a conoscere i corteggiatori, della messa in onda – intervallata prima dal Sara Affi Fella gate e poi dagli speciali su Temptation Island Vip – che rende discretamente complicato tenere il filo del discorso, o del fatto che la metà di ciò che accade tra sti ragazzi o avviene direttamente su Witty o – se succede in studio – poi comunque lo tagliano (così noi ci perdiamo pezzi random), ma la sensazione ad ogni primo piano di questa gente è la stessa.

C’erano una volta Lorenzo Riccardi e Luigi Mastroianni, per esempio, che si litigavano tale Greta Melileo come se fosse l’unica proprietaria di patata in da world. Poi un giorno costei sparì, lasciando il posto ad una certa Giada Ormando che stando alle anticipazioni sembrava essere la donna più contesa della storia. Mo è stata silurata anche lei, e al suo posto è spuntata Giulia Cavaglià quale nuovo trofeo da accaparrarsi per ergersi a maschio alpha della stagione. Ma io boh.

Cioè, già le prime fasi di un qualsiasi trono sono per forza di cose le più noiose perché ancora non ci sono dinamiche succose né polemicozze degne di nota in ballo, se poi andiamo avanti a caso facendo sparire gente all’improvviso e facendone comparire altra che non si sa da dove arrivi è la fine. Che io a quelli che aspettano con ansia le anticipazioni di questi troni avrei solo una domanda da fare.

L’unica cosa che mi è sicuramente chiara del Trono classico è quanto poco io riesca a tollerare Mara Fasone. Nonostante sia palese che a Teresa Langella piaccia sparare sulla Croce Rossa, cavalcando l’antipatia che genera la sua collega per acquisire consensi facili, la verità è che MissCeLHoSoloIo è quanto di più insopportabile si sia visto lì dentro.

L’apice l’abbiamo toccato ieri, quando dopo lo sclero da checca isterica in camerino ha praticamente dato la colpa alla Langella per lo scarso consenso che raccoglie tra i telespettatori. Che le critiche, a maggior ragione se di massa, non facciano piacere a nessuno è certo. Che non ci si faccia un po’ di autoanalisi quando le si riceve, preferendo dare tutta la colpa agli altri, è un atteggiamento che nemmeno all’asilo.

Se a me la FaLsone sta sui maroni non è certo perché la Langella le va contro sfoderando dialetto partenopeo e becero populismo per arruffianarsi il pubblico medio, anzi. Quello al massimo mi fa stare sulle balle anche lei, pora stella. Se Mara non mi piace è solo per colpa di Mara, punto. Che certe frasi da oca superba non gliele ha certo messe in bocca la collega, ma sono tutta farina del suo sacco. Che se ne assuma la responsabilità, santo cielo, che di Alessandra Sgolastra ce n’è bastata una.

E se Andr.. (meno noto come Andrea Dal Corso) continuerà a punzecchiarla come gli abbiamo visto fare oggi, quando è stato messo in un angolo solo perché colpevole di non pendere dalle sue egocentriche labbra, potrei quasi rivalutarlo, giuro.

Video dalla puntata: Puntata interaFumo, arrosto e… eliminazioni – Esterna di Teresa e Federico“Uomo di che?” – Esterna di Teresa e AntonioEsterna di Lorenzo e CarolinaEsterna di Lorenzo e GiuliaEsterna di Mara e GiovanniDi nuovo… – Esterna di Mara e RodolfoPan per focaccia…Il guanto di sfidaEsterna di Luigi e AntonellaIl guanto di sfida reloaded“Anch’io ho fatto Temptation…”