‘Gf Vip 3’, è scontro tra Alessandro Cecchi Paone e Maria Monsè che accusa: “Sei stato offensivo”. E interviene Jane Alexander…

Di Ludovica - 5 novembre 2018 19:11:42

Jane Alexander - Alessandro Cecchi Paone - Maria Monsè

La terza edizione del Grande Fratello Vip ha avuto inizio ormai diverse settimane fa e, a distanza di tempo, iniziano a manifestarsi le prime insofferenze da parte degli inquilini della Casa più spiata d’Italia.

Nonostante Maria Monsè e Alessandro Cecchi Paone siano tra gli ultimi arrivati, i due hanno sin da subito mostrato un carattere deciso e indomabile. Maria, infatti, si è resa spesso protagonista dei litigi che hanno coinvolto lei e l’ormai ex gieffina Daniela Del Secco D’Aragona (QUI il post). Anche Alessandro non ha mai avuto timore di esporre il suo punto di vista. Questo l’ha portato a scontrarsi soprattutto con Elia Fongaro e Jane Alexander, avendo Cecchi Paone manifestato più di qualche dubbio sulla bontà dei sentimenti nati dalla loro relazione (QUI per leggere l’articolo).

Questa volta, ad essere al centro di uno scontro avvenuto in Casa sono stati proprio Alessandro e la Monsè. Quest’ultima ha ammesso di essersi offesa per una battuta fatta dal romano il quale ha definito Perla – la figlia di Maria – “un’attrice nana truccata da bambina“. Il giornalista ha quindi spiegato quello che in realtà intendeva dire:

Ho detto che forse, come nel film di Fantozzi, è una bambina o un attore nano. Perché questa bambina fa cose da persona adulta. Non ci si crede che ha 12 anni perché fa delle cose da adulti.

La showgirl, però, non ha per nulla digerito le sue parole:

Io ho capito che Perla è una bambina che è diventata nana. Per me è una forma di razzismo, hai detto che è un attore nano truccato da bambina. Per me è stata una battuta infelice, è offensivo.

I toni si sono ben presto scaldati, soprattutto per Alessandro che, spazientito, ha sbottato:

Se non ti stai zitta lo rifaccio, non sopporto le persone percussive. Le persone intelligenti hanno bisogno di sentirsi dire le cose una volta. Lo rifaccio se non la smetti.

Ad intervenire in supporto della Monsè è stata Jane che ha osservato:

Permettimi di dire che le persone intelligenti non dicono ‘stai zitta‘ a nessuno. Perché tu non sei nessuno per dire a lei di stare zitta. Mi è successo tre volte a me da quando sto qua dentro.

Della stessa idea è stato Ivan Cattaneo che ha espresso un suo parere a riguardo:

E’ un atteggiamento molto maschilista.

A seguire il video con lo scontro tra gli inquilini:

(Clicca sull’immagine per vedere il video)

E voi da che parte state?