‘Grande Fratello Vip 3’: l’opinione di Chia sulla semifinale

Di Chia - 4 dicembre 2018 14:12:33

Grande Fratello Vip 3

Giulia, da uno a dieci quanto sei innamorata di Stefano?” e “Winston have a problem“.

Potremmo riassumere così questo Grande Fratello Vip 3, un’edizione che a quanto pare non ha seguito manco la stessa Ilary Blasi (che ad inizio puntata cercava gli inquilini in Caverna nonostante si trovassero in Casa da una settimana), figuriamoci come avremmo potuto appassionarci noialtri davanti alla tv.

Fortuna che manca una sola settimana alla finale, perché non penso avrei tollerato nemmeno una puntata in più. Quindici prime serate che potevano (e dovevano) essere immolate al dio trash, e invece non abbiamo assistito nemmeno ad un briciolo dei fasti che vivevamo appena un anno fa. Non si fa. Non si illude un popolo di aficionados con Cristiano Malgioglio e gli Oneston per poi rifilargli Martina Hamdy e Fabio Basile. Noi non ce lo meritavamo.

Ieri, poi, si è toccato il fondo. Negli ultimi giorni era stato annunciato un “durissimo provvedimento” che avrebbe colpito uno dei concorrenti durante la semifinale, e nessun telespettatore riusciva a capire chi di loro si fosse macchiato di trasgressione al regolamento. Perché nessuno aveva notato nulla di strano, sostanzialmente. “Avranno bestemmiato e ce lo siamo perso?“. “Avranno aperto la porta rossa per prendere una boccata d’aria?“. Sul web si ipotizzava di tutto, ma nessuno ci ha preso nonostante l’atto gravissimo (…) fosse avvenuto sotto gli occhi di tutti.

La colpevole, infatti, era Giulia Salemi, che durante la sorpresa ricevuta nella puntata di lunedì scorso aveva parlato per qualche minuto in persiano con mamma Fariba Tehrani, la quale le aveva rivelato che parte dei fan di Francesco Monte non sostenevano la loro coppia e le aveva consigliato di fare in modo che si esponesse lui in modo netto, per metterli a tacere. Santo cielo, che scandalo, eh! Che onta imperdonabile, alla garrota subito!

Ma per carità. Innanzitutto spiegatemi il senso di punire Giulia per la tracotanza della madre. Nemmeno Ilary era riuscita ad inserirsi in mezzo al fiume di parole della Tehrani e ha dovuto sbraitare per un quarto d’ora prima di riuscire a porre fine all’incontro, come si poteva pretendere che lo facesse la Salemi che si è trovata improvvisamente investita da un’infinità di informazioni buttatele addosso a raffica da una madre così ingombrante? Che fosse spaesata era il minimo.

Poi parliamoci chiaro, io una mamma così non la augurerei nemmeno al mio peggior nemico. Invadente, prepotente, eccessivamente esuberante e decisamente sciroccata. Sono convinta che la maggior parte delle insicurezze e delle fragilità di Giulia siano dovute proprio a Fariba, che ama così tanto sua figlia da non accorgersi nemmeno di finire più spesso col danneggiarla anziché aiutarla. Come è accaduto settimana scorsa con quella vaccata del finto rito magico coi peli pubici di Cecilia Rodriguez, e come è successo anche ieri sera, quando le sue azioni hanno finito per causare l’eliminazione di Giulia.

Nonostante la tracotanza di Fariba, comunque, è ovvio che abbiano semplicemente cercato un escamotage per fare fuori la Salemi prima della finale, visto che né con le nomination né coi loro giochini a squadre imbarazzanti ci erano riusciti. Perché la scusa delle “interferenze esterne che sono vietate dal regolamento” è quanto di più ridicolo abbiamo udito in 18 anni di Grande Fratello.

Solo durante la prima edizione i dieci inquilini erano DAVVERO isolati dal mondo esterno, e DAVVERO non sapevano nulla di ciò che accadeva fuori. Più passavano gli anni più il “regolamento” si è adattato alle situazioni e, pur di creare dinamiche e siparietti per riempire le puntate, questo isolamento si è fatto sempre meno netto. Vi ricordate quando Laura Torrisi ricevette la proposta di matrimonio dal suo fidanzato dell’epoca? Si trovavano nella stanza delle sorprese insieme, sì, ma erano separati da un vetro con un solo buco al centro, tipo quello delle Poste, grazie al quale lui aveva potuto infilare l’anello alla mano di lei.

Altri tempi, decisamente altri tempi. Dacché i concorrenti non potevano vedere né sentire nessuno siamo passati alle telefonate e alle lettere, poi agli incontri dietro al vetro, fino ad arrivare ai moderni freeze con incontri, abbracci e a volte persino momenti da trascorrere insieme. Volete farmi credere che non fossero “interferenze esterne“, queste? Che nessuno abbia mai riferito nulla di ciò che accadeva fuori agli inquilini, anche solo dicendogli “Tranquillo, fuori va tutto bene“? Le urla fuori dalla Casa, le proposte di matrimonio al megafono, gli aerei che passano ogni giorno, queste non sono “interferenze esterne“? Ma finitela, su.

Vi serviva un pretesto per eliminare Giulia, e l’avete trovato nel modo più ridicolo, punto. Probabilmente la Salemi non avrebbe comunque mai vinto, ma quello che mi dispiace è che – ancora una volta – abbia finito col subire i comportamenti della madre ed essere da questi penalizzata.

So che a molti non è piaciuta, che l’hanno vista come lo zerbino di Francesco Monte, la stupidotta che non ha nulla da dire. E che sia ignorante abbbestia è sicuro (chiedere a Winston per la conferma), ma è una delle poche che è riuscita ad alleggerire il clima noioso che ha imperversato per tre mesi in quella Casa, strappandoci un sorriso qua e là. A me Giulia fa una tenerezza infinita, questa è la verità. Mi sembra una ragazza buona, paziente e che sa ridere di sé stessa senza mettere il muso (ogni riferimento a Monte – che è sicuramente un bravissimo ragazzo, ma come fidanzato tocca armarsi di taaaanta buona volontà per accollarselo –  è puramente casuale), e mi spiace che sia stata massacrata come la peggio disgraziata dell’edizione, tutto qua.

Perché tanto carina gente come Walter Nudo e Lory Del Santo, per carità, ma ve li immaginate tre mesi ad ascoltare i loro dialoghi surreali in cui manco loro sanno che stanno a dì? Ed a proposito di Lory, ho condiviso la sua eliminazione al televoto settimanale. Come persona penso abbia molto da dire, ma come concorrente non è stata un granché. Puntavo molto su di lei, le potenzialità per emergere in un contesto del genere le aveva, ma ha preferito mantenere un profilo basso senza rendersi protagonista di nessuna dinamica interessante. E’ andata così, amen.

L’unica cosa davvero buona e giusta di questa penultima puntata, comunque, è stata l’elezione di Andrea Mainardi come terzo finalista. Non sarà stato il personaggione di punta del Gf Vip 3, certo, ma come persona è la più bella e la più pulita di tutto il cast. Una di quelle sulla quale non hai mezzo dubbio, magari non ti piace ma sicuramente non pensi che sia finta o che agisca per interesse, per visibilità, per business. E’ stato sé stesso dal primo all’ultimo giorno, senza sgomitare per emergere, senza snaturarsi, senza creare situazioni fittizie pur di far parlare di sé. Un ragazzo buono e pieno di valori, l’unico capace di regalarmi un’emozione vera quando tra le lacrime ha abbracciato la figlia la scorsa settimana, riempiendola di parole meravigliose, di quelle che ogni figlia vorrebbe sentirsi dire dal proprio babbo. E se devo tifare qualcuno, io lunedì prossimo tiferò per lui.