Keep Calm and Love Coach: Quando il problema non è “l’altra”

Di Chia - 9 dicembre 2018 19:12:25

Trono over

(rubrica a cura di Madeleine H.)

Ursula Bennardo non mi piace. Non mi piaceva quando “corteggiava” Sossio Aruta, non mi è piaciuta a Temptation Island Vip e meno che mai mi sta piacendo in questa nuova annata del Trono Over di Uomini e Donne. Pesante, incoerente, zerbino, rompiscatole e chi più ne ha più ne metta.

Nella puntata di martedì scorso poi abbiamo raggiunto l’apice. Premessa: ho letto l’opinione di Isa (che potete rileggere cliccando QUI) e mi trovo completamente d’accordo con lei. Abbiamo conosciuto Ursula mentre iniziava la sua frequentazione con Sossio e all’epoca lui conosceva – nel senso biblico del termine – almeno un’altra dama del parterre, nello specifico Chiara Carcone. Per cui io mi chiedo… di cosa si stupisce?

L’unico motivo per cui non ha avuto le corna plateali all’epoca di Temptation è stato che la tentatrice puntata da Zonzo aveva per lui lo stesso identico ribrezzo che io ho per il suo slippino fluo. E ora? Quando sono tornati di nuovo (che strano, non lo avrebbe mai detto nessuno!) a Uomini e Donne lui come stava pensando di riconquistarla? Distribuendo il suo numero di telefono manco fosse una rappresentante del Bimby. E lei niente, cade ancora dal pero, sgrana gli occhi, millanta di essere una gran donna e poi sta sempre là a sperare di riprenderselo alle sue condizioni.

A volte penso che Ursula sia solo una Gemma Galgani che non ce l’ha fatta. Non ci sono altre spiegazioni plausibili. Stessi pianti a secco, stessa coerenza estinta da anni, stesse gonne sempre più corte. Soprattutto da condividere con Gemma Ursula ha il modo perverso di vivere le storie: innamorarsi di un farfallone patentato per poi volerlo cambiare a tutti i costi e rompere le palle al mondo perché questo non succede nei modi e nei tempi da lei stabiliti.

La cosa più raccapricciante di Ursula, però, non è nemmeno questa. La dama pugliese troppi cereali sottomarca deve mangiare prima di avvicinarsi ai livelli della nostra Gemmona. Quello che proprio non posso sopportare è il modo in cui la Bennardo si è rivolta a Pamela Barretta, rea di cosa? Di aver ballato con Zonzo? Ma veramente?

Una cosa per cui mi batterò fino alla morte è quella di far capire alle donne che se un uomo ti tradisce non è colpa di quell’altra. No, assolutamente no, proprio no. C’è un solo caso in cui ci possiamo arrabbiare: se questo ménage coinvolge un’amica, altrimenti l’unico responsabile è il nostro uomo, c’è poco da fare.

Per Ursula, invece, se Zonzolo invita a ballare Pamela – con cui c’è lo stesso rapporto di simpatia che io ho con un ascesso al dente del giudizio – e lei accetta, si merita di passare per poco di buono e donna senza dignità. E volete sapere perché? Perché Pamela avrebbe dovuto capire che – dopo la loro rottura e tutte le cose note successe a Temptation Island e successivamente – non era il caso di accettare l’invito.

Ora io non starò qua a ribadire quanto sia patetico sentire certi discorsi fatti da una donna a un’altra donna, perché poi ci lamentiamo che veniamo discriminate quando poi a darci allegramente della tr*ia siamo proprio noi stesse, ma una cosa fatemela dire. Io m’immagino Pamela che si stava rompendo un po’ le scatole, che magari aveva il sedere che le faceva male a forza di passare ore nella stessa posizione, magari voleva sgranchirsi le gambe e all’invito dei quel poraccio di Zonzolo ha detto semplicemente “perché no?“. Basta davvero così poco per sentirsi offesa in quel modo? Sul serio? E’ così che si comportano le donne nel 2018?

Perché forse – e perdonatemi la deviazione di carattere sociologico – il problema di noi donne di oggi è ancora che giustifichiamo gli uomini e buttiamo la croce sulle altre. Il problema di Ursula non è che si è incaponita con un uomo per cui la monogamia è solo una parola strana sul dizionario, no. Il problema, o meglio i problemi, della Bennardo hanno nomi e cognomi: Chiara Carcone, Sara Melucci e adesso Pamela. Ma mai il suo Zonzo, no, lui si insulta pesantemente, si lascia, ma poi in nome del famigerato ammmmore si riprende puntualmente. Perché tanto per Ursula quando scoprirà un altro bel paio di corna la colpa sarà sempre e solo di quell’altra!

E vi dirò, a me Sossio fa abbastanza orrore, soprattutto con il nuovo agghiacciante taglio di capelli, ma se una donna – dopo che tu le dici che certi momenti (quelli in cui ci provi con un’altra, per intenderci) ti appartengono ma non li farai capitare più – invece di riderti in faccia ti sorride ebete, allora fai bene a prenderla per i fondelli!

Per altri consigli di cuore, e non solo, vi aspetto come sempre su ChezMadeleine (che potete visitare cliccando QUI) e sulla mia pagina Facebook (che trovate QUI). Per le mamme, invece, l’appuntamento è su ChezMaman (QUI)! Alla prossima, Madeleine H.