‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 10/12/18

Di Chia - 10 dicembre 2018 19:12:47

Raga, ma che trashata epica è quest’anno il Trono over di Uomini e Donne?

Gente che sbraita come fosse posseduta dal demonio, gente che lancia bicchieri d’acqua addosso ad altra gente a sfregio, gente che rinfaccia baci a gente che li rinnega come la peste, gente che molla pizze in faccia che nemmeno sul ring, gente che si improvvisa gold digger alla soglia della terza quarta età, gente che lascia stizzita lo studio come una corteggiatrice del Trono classico qualsiasi… ma la meraviglia?

Tema caldo (letteralmente) della puntata odierna sono stati i limoni, veri o presunti, tra dame e cavalieri. Da quello che si sono scambiati Gemma Galgani e Paolo Marzotto (che a quanto pare è stato poetico, non passionale…), a quelli che Luisa Anna Monti distribuisce random da mesi, per finire con quelli che Alessio Mancini spergiura di aver dato a Barbara De Santi e Valentina Autiero, ma che loro hanno negato con più veemenza di quella che ci metto io quando la dietologa osa dirmi che ho messo su qualche chilo.

Mancava solo che saltasse in piedi anche Caterina Corradini sfoderando per la ventordicesima volta tutto il suo sdegno per il bacio millantato da Sebastiano Mignosa tre mesi fa, ma ormai la bionda è in lovvo completo e ha perso tutta la sua carica distruttiva. Peccato.

Che Gemmona non avesse fatto le serate a pagamento per le quali settimana scorsa veniva accusata da Tina Cipollari comunque era immaginabile, punto alla torinese e palla al centro. Ma oggi la nostra eroina si meriterebbe solo capocciate in piena fronte, per il resto. In che ZenZoRocco Fredella mi è sempre piaciuto“? Capisco che parlasse da un punto di vista fisico, ma dopo tutte le sceneggiate che ti ha regalato sto pagliaccio – culminate in quel disgustoso striptease fuori dalla hall dell’albergo – che mi significa ballarci ancora insieme? Da uno così c’è da fuggire alla velocità della luce che manco in Fast And Furious, altroché. Se non solo gli rivolgi ancora la parola, ma ci balli pure insieme, sei un’altra disperatona tale e quale a lui, punto.

Non che Paolo Marzotto sia tanto meglio, eh. Perché è bellina la parte da vittimina che gli stan cucendo addosso, quella del bravo signore realmente interessato a lei e bla bla bla. Così scritta bene che quasi ci stavo cascando pure io, che ormai ho gli standard così sballati da gente come Giorgio Manetti o Armando Incarnato che quando sti maschioni non sono palesemente imbarazzanti come loro mi pare sempre che si possano salvare. E invece sbaglio io, perché che lì dentro si salvi qualcuno è meno probabile che trovare la tua taglia durante i saldi, me sa.

La sceneggiata di oggi, tra flebite alla gamba e uscita dallo studio con espressione contrita, poteva già deporre a favore della teoria del solito buzzurro, volendo. Ma bazzicando poi su Facebook mi sono imbattuta nel suo profilo, e a parte regalarci pose meravigliose come questa, che fashion blogger scansateve proprio…

Paolo Marzotto

Paolo, quello “buono, serio e completamente disinteressato allo showbiz“, non fa mistero di tutte le volte in cui incontra personaggi noti del mondo dello spettacolo, di cui pubblica le relative testimonianze fotografiche accompagnandole a didascalie sobrie e per nulla sborone.

Facebook Marzotto

Chissà quanto potrà arricchire la sua hall of fame, ora che è riuscito a conquistarsi i suoi 15 minuti di celebrità nel pomeriggio del biscione.

Video dalla puntata: Puntata intera“Sta qui da dieci anni per cosa?”Gemma e Tina: gli sfoghiLe due verità“Sono adatto per te?”“Mi hai usato”Tutto per un bacio…Tutto per un bacio… ReloadedIl riavvicinamento