‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 11/12/18

Di Isa - 11 dicembre 2018 19:12:05

Trono over

No, ragazzi vi giuro io mi sento male, mi sento malissimo. Io DAVVERO vorrei parteggiare per le donne, ma lo dico col cuore, mi piacerebbe fare squadra e mi piacerebbe ci unissimo tutte nella lotta contro i bambacioni, provoloni, broccoloni, minus habens che popolano il parterre maschile… ma niente, non è possibile, non è ASSOLUTAMENTE possibile perché le donne, le protagoniste femminili del Trono over, sono, salve rarissime e quasi commoventi eccezioni, la rappresentazione di tutto ciò che, per me, una donna NON dovrebbe essere.

Manco il tempo di finire di spernacchiare Sua Poraccità Ursula Bennardo ed ecco che oggi mi piove nuova poraccitudine da tutti i lati con Ida Platano prima e quella Denise Pantano poi che probabilmente hanno lasciato la loro dignità attaccata al cordone ombelicale e da 40 (e più) anni ne vivono sprovviste.

Ora, che tra Ida e Riccardo Guarnieri sarebbe finita aMMerda ve lo avevo pronosticato tempo fa, del resto non ci voleva Giucas Casella per prevedere l’inevitabile collasso di questa improbabile relazione. Durante Temptation Island, poi, le cose sono state più evidenti che mai e mi fa piacere che finalmente, dopo mesi in cui l’hanno difesa senza se e senza ma, anche Tina Cipollari e Gianny Sperty si siano resi conto che la forte anomalia di questa coppia è sempre stata proprio nell’atteggiamento di Ida.

Insomma, a Uomini e Donne prima, a Temptation Island poi, e anche oggi in puntata la Platano ha avuto SEMPRE lo stesso atteggiamento: critiche no stop a Riccardo, di lui non le va bene niente, e lui non è maturo, e lei uno così non lo vuole, e lui sbaglia questo e sbaglia quello e sbaglia quell’altro… però lo voglio lo stesso, però gli faccio il video da tredicenne con i nostri momenti cuoricinosi, però se poi si rompe le palle delle continue liti e delle continue critiche non riesco a spiegarmi perché mi lasci e mi dispero scarrozzandomi anche un minore su e giù per l’Italia in auto pur di andarmelo a riprendere.

Ma è normale? Ad esempio oggi è stato normale far vedere a Riccardo quella clip da disperata per cercare di impietosirlo e farlo tornare da te salvo poi, appena lui ha aperto bocca, ricoprirlo di accuse e critiche come al solito? No, davvero, io Ida faccio proprio fatica a seguirla, le sue azioni mi sembrano prive di senso logico e i suoi gesti così istintivi e così sconnessi tra di loro che davvero fatico a credere che arrivino da una donna di quarant’anni, da una mamma. A un certo punto che Riccardo sia fuggito a gambe levate a me non sembra così biasimabile, ecco.

Che poi umanamente mi dispiace pure per Ida, perché io sul fatto che lei sia davvero innamoratissima di Riccardo e che ci stia realmente male ho zero dubbi, però mi dispiace per lei ma non è così che si affronta una relazione, non puoi volere ad ogni costo un uomo e al contempo descriverlo come se fosse solo un ammasso di difetti, non puoi volere un uomo e poi non avere quasi mai una parola di apprezzamento per ciò che fa per te, non puoi pensare di mandare avanti una relazione duratura pretendendo dal tuo uomo quello che tu vorresti ma che sai già che lui non ti potrà dare. Insomma, oggi Sperty in uno dei suoi rari momenti di lucidità glielo ha detto chiaro e tondo: “Se lui ha tutte queste mancanze e non ti dà quello che vuoi e nonostante questo tu ti incaponisci con lui, la colpa non è sua“.

In un disperato tentativo di rigiramento della frittata Ida, scoperto che Riccardo nella sua città sta vedendo un’altra persona, ha cercato di far passare il messaggio che la loro storia sia finita per via di questa tizia però, NO, Ida, NO, non cercare colpe esterne, non cercare di aggrapparti a motivazioni indipendenti da te: la storia tra te e Riccardo è finita perché tu sei un macigno, perché chiunque, anche la persona più innamorata della terra, si romperebbe le palle nel sentirsi rivolgere sempre e solo critiche e accuse, la vostra storia è finita perché lui probabilmente non era così innamorato come diceva e perché, se anche lo fosse stato, a una certa tu lo avresti comunque portato allo sfinimento.

Insomma per quanto mi riguarda è tutto fin troppo chiaro: riavvolgete il nastro, guardatevi l’ultima edizione di Temptation Island, ascoltate Ida, vedete quante (poche) cose carine e quante (tante) cose tremende è riuscita a dire su Riccardo, guardate il diverso modo di giudicare se stessa per l’atteggiamento col tentatore e quello del Guarnieri con la tentatrice e tirate le somme.

Altro caso disperato di giornata quella Denise: ma figlia del signore, ma è mai possibile essere così rintronate alla tua età? Ricapitolando l’accaduto: tu, da buona quindicenne, per cercare di portarti a casa quel popò di maschione di Sebastiano Mignosa decidi di applicare la sempreverde tattica del ‘fuori dal letto nessuna pietà‘ quindi scompari, non ti fai sentire, non telefoni e via discorrendo. Il cavaliere, dopo questa brusca sparizione, viene nella tua città, ti fa una sorpresa, ti dice che gli sei mancata e tu capitoli nel giro di mezzo secondo. Ok, va bene, potrebbe anche starci. Se non fosse che, però, Sebastiano ti dice anche che ha intenzione di conoscere altre donne, che sì, gli sei mancata, ma comunque non si può parlare di amore, cioè lui ogni tanto ti ha chiamata ‘Tesoro‘ o ‘Amore mio‘ ma non vuol dire niente perché lui ‘Amore mio‘ lo usa anche per chiamare Nino Castanotto.

Oggi in studio arriva una signora per Seby, lui la fa entrare, non la tiene, ma precisa che non la tiene solo perché non rientra nei suoi gusti, le fosse piaciuta l’avrebbe tenuta senza problemi alla facciazza di Denise. E lei in tutto questo? “Eh, però lui è venuto fino a Tropea a cercarmi quindi qualcosa vorrà dire“…

…ma porcaccia la miseria ma da quale caspita di boschetto incantato uscite fuori? Ma vi volete svegliare? Ma lo volete sentire il suono della campana? Ma volete tirare fuori un po’ di amor proprio? Ma no, ma quando mai, questa non aveva manco capito la metafora di Queen Mary che l’ha paragonata ad una tazzina di caffè che ti piace, non ci vuoi rinunciare, ma se ogni tanto c’è da inzuppare il biscotto in un bel tazzone di cioccolata, di latte macchiato o di thè caldo non ci pensi su due secondi. Sei una tazzina di caffè, Denise, una banale e comunissima tazzina di caffè. E non mi stupirei se il buon Mignosa, da qui a breve, decidesse anche che il sapore della tua miscela non gli manca più.

Ps. La gif di Angela Di Iorio qui sopra è la mia preferita dell’anno, conto di utilizzarla in 3/4 delle mie opinioni puntata quindi abituatevi. E comunque, fatemelo dire, la disperazione di queste donne zerbino mi fa rivalutare di gran lunga Angy, che sarà attaccata alla moneta, che vorrà scroccare le visite dall’ortopedico ma che, ne sono certa, non si farebbe calpestare da nessun uomo. A un certo punto meglio una donna che ha fin troppa considerazione di se stessa, che una che non ne ha per niente.

Video della puntata: Puntata intera Le reazion fisiologiche…di RoccoUn video per ricordareIda-Riccardo: parole di fuoco“Mi vedo con un’altra”Denise avvisata