‘Uomini e Donne’, Alessio Lo Passo e i suoi progetti futuri: “Mi piacerebbe molto fare il trainer dei nuovi corteggiatori, avere un angolo dove mettere la mia esperienza a loro disposizione!”

Di Stefania - 9 febbraio 2019 19:02:51

Alessio Lo Passo

Il 2018 è stato un anno di rinascita per l’ex tronista di Uomini e Donne Alessio Lo Passo, dopo le spiacevoli vicende giudiziarie che lo hanno travolto. L’8 settembre del 2017 è stato rilasciato dal carcere dopo quattro mesi di reclusione (QUI i dettagli), dovuti alla condanna per aver minacciato e chiesto un risarcimento esoso ad un chirurgo plastico per un intervento di rinoplastica.

Contattato dalla rivista Eva 3000, ha deciso di rivelare il suo attuale stato d’animo.

Mi domando ancora se sia stato un brutto sogno o la realtà. Se ci ripenso provo paura per ciò che psicologicamente ho rischiato, dolore per quello che ho trascorso e soprattutto pena per tutte quelle persone che stanno vivendo un’esperienza simile alla mia o magari peggiore. Ora sono sereno. L’essenziale non mi manca, cerco di migliorarmi tutti i giorni cercando di ricostruire un futuro che la vita, negli ultimi due anni, mi ha sbriciolato. Ho un carattere forte che mi permette di affrontare il quotidiano con serenità ma la felicità è ancora molto lontana.

In questo periodo ha avuto modo di capire chi sono realmente le persone che tengono a lui e di allontanare gli sciacalli che aveva intorno.

Sicuramente molte persone che ritenevo amiche mi hanno sorpreso per la loro indifferenza e freddezza in un momento così delicato, ma allo stesso tempo molti altri si sono avvicinati proprio nel momento in cui  più ne avevo bisogno dimostrando il loro affetto disinteressato quando la “luce che riflettevo” era davvero fioca.

Ed ha poi aggiunto:

Se mi sento diverso? Si. Il carcere cambia le persone. Nel mio caso mi ha reso più forte, più umile e mi ha fatto apprezzare cose di cui prima nemmeno mi accorgevo. Non che sia un’esperienza positiva, ma io sono una persona che cerca sempre il meglio da qualsiasi situazione che la vita presenti.

Lo Passo si è fatto notare nel dating show di Maria De Filippi dapprima nel parterre dei pretendenti dell’attrice romana Giulia Montanarini, che lo ha scelto fra tanti come suo fidanzato, ma la loro storia è naufragata poco dopo, e poi come tronista, avventura che ha abbandonato poco dopo senza trovare la sua anima gemella. Attualmente, lui è single, ma anche dal punto di vista professionale non ha ancora le idee chiare. Ha, però, un sogno che riguarda il programma di Canale 5, che gli ha regalato la popolarità.

E’ difficile dirlo. Se dovessi descrivermi con tre aggettivi userei: entusiasta di tutto ciò che ho, fiducioso per ciò che avrò, grato per ciò che ho avuto. Mi sto ancora leccando le ferite, ma con la convinzione che presto saranno cicatrici indolori. Fino ad un anno fa alcune cose le davo per scontate. La libertà è il dono più prezioso che la vita possa dare. Va alimentata, va apprezzata e non va mai data per scontata. L’immagine ha cambiato significato. Ho lavorato in tv, l’immagine esteriore era il mio pane. Adesso credo di averne una interiore molto più vera e importante. Per quanto riguarda il dolore, l’ho conosciuto, l’ho combattuto con estrema lucidità e con la convinzione che qualsiasi dolore sia un patrimonio che ci aiuta ad apprezzare di più ciò che di bello abbiamo. Sono circondato da persone che mi vogliono bene. Momenti cupi ce ne sono ancora, ma non sono solo e li affronto con consapevolezza. Sto cercando di rimettermi in gioco. Di lavorare nel mondo della tv, un mondo che, nonostante mi veda assente da qualche anno, sento ancora mio e al quale credo di poter dare molto. Mi piacerebbe molto fare il trainer dei nuovi corteggiatori di Uomini e Donne, avere un angolo dove mettere la mia esperienza a loro disposizione cercando di dare loro consigli da chi ci è già passato. Non ancora la serenità per aver qualcuno al mio fianco né ho incontrato persone che abbiano compreso fino in fondo che quando si vivono esperienze come la mia i tempi per riavere un sorriso spontaneo sulle labbra ed una mente sgombra da incubi sono davvero lunghi.

Come si vede Alessio tra cinque/dieci anni?

Dalla vita mi aspetto solo quello che saprò meritarmi e tutto quello per il quale saprò combattere per ottenerlo. Dall’amore mi aspetto di riavere l’entusiasmo da regalare a chi mi saprà voler bene. Non so dirti dove mi vedo, ma sicuramente so dirti come: vedo un uomo che saprà amare, vivere, godersi la vita con quello che ha ed entusiasta di tutto ciò che il destino di bello gli potrà riservare.

E voi cosa ne pensate delle sue esternazioni?