Lino Guanciale si racconta a ‘Nuovo Tv’: “Mi piacerebbe lasciare più spazio alla mia vita privata e diventare presto padre!”

Di Martina - 28 febbraio 2019 13:02:59

Lino Guanciale

E’ uno degli attori più amati e seguiti del piccolo schermo Lino Guanciale. Dopo il grande successo di Non dirlo al mio capo 2 e L’allieva 2 su RaiUno, l’attore abruzzese è tornato in onda sui nostri schermi nei panni del commissario – fantasma Leonardo Cagliostro nella seconda stagione della fortunatissima serie di RaiDueLa porta rossa.

Amato da grandi e piccini, Guanciale è considerato il nuovo sex symbol della televisione, ma questo a lui non interessa più di tanto, e come ha raccontato alle pagine di Nuovo Tv spera solo che le persone oltre all’involucro si innamorino davvero dei contenuti del suo lavoro:

Sono sempre molto grato a chi mi segue, anche se questa veste da sex symbol me la porto addosso con una certa ironia. E devo dire che non l’ho mai cercata, la vivo come uno strumento per portare le persone della televisione a teatro. Per me la vera vittoria è quando le persone smettono di appassionarsi all’involucro del ragazzo, magari affascinante, e si appassionano al lavoro che faccio. Lì, allora, sono davvero felice. Spero che la gente mi segua soprattutto per l’impegno e la passione che metto in tutto quello che faccio.

Molto timido e riservato soprattutto per quanto concerne la sua vita privata, Lino il 21  maggio compirà 40 anni e come regalo – oltre a un po’ di tempo da dedicare a se stesso – si augura di diventare presto papà:

Sono contento di quello che ho fatto finora: arrivo a questo traguardo soddisfatto e affamato di cose nuove. Se potessi farmi un regalo mi regalerei un po’ di tempo libero. Sto lavorando perché da qui a pochissimo tempo possa avere più spazi da dedicare al privato ed essere felice per tutto quello che ho costruito. In futuro mi piacerebbe diventare padre: per il momento ascolto i racconti di mio fratello e faccio lo zio, in attesa di risvolti diversi nella mia vita.

Su RaiDue intanto le prime puntate della nuova stagione de La porta rossa hanno già fatto il pieno di ascolti e a proposito della serie – che hanno girato interamente di notte – ha raccontato:

Abbiamo tutti scambiato la notte con il giorno , ci capitava di andare a mangiare il panino con la salsiccia alle 6 del mattino, come se fosse l’ora di cena. E poi, dal momento che abbiamo girato in estate, con temperature di 40 gradi, immaginate che cosa significhi girare sotto il sole con il cappotto e il maglione di cachemire.

Cosa ne pensate di queste dichiarazioni? A voi piace Guanciale come attore?