‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 18/03/19

Di Chia - 18 marzo 2019 19:03:31

Trono over

Se vi dico che non c’è nessuno che salvo, tra coloro che abbiamo visto in azione oggi nel Trono over di Uomini e Donne, qualcuno si offende? No, perché mi è sembrata un’uniforme massa di disperati, senza se e senza ma, e non vorrei manco sprecare troppe energie a salvarne qualcuno random, ecco.

Non salvo, chevvvelodicoafffà, Rocco Fredella. Che ritengo uno degli esemplari peggiori passati da quello studio, onestamente. Maleducato, aggressivo, arrogante e – ovviamente – calcolatore fino al midollo. Che la pagliacciata nel castello fosse stata una mossa abilmente organizzata (dalla manager, regà, la manager… colei che in modo disinteressato si accolla – guarda caso – tutti coloro che interagiscono con la Galgani e li fa lavorare, anima pia…) per mettere alle strette Gemmona passando per il principe azzurro incompreso era già chiaro, ma il dettaglio raccontato oggi dalla dama di Torino ha gettato un alone ancora più subdolo su tutta questa pantomima.

Non pensavo esistesse qualcuno peggiore di Giorgio Manetti, ma il Fredella lo batte a mani basse. Perché il Gabbiano almeno si è immolato per la causa, Rocco invece rabbrividiva all’idea di portarsi DAVVERO la Galgani nella suite, e si vedeva pure. Se ha insistito per settimane era proprio perché più lo faceva meno Gemma gliel’avrebbe smollata, e così avrebbe preso due piccioni con una fava, tenendo addosso le mutande e facendo sembrare lui quello coinvolto e lei quella che lo rifiutava. E fin qui c’eravamo.

Oggi Gemmona ha aggiunto che lui, poco prima del castello, l’aveva confortata dicendole che non ci sarebbe stata alcuna decisione da prendere, e che avrebbe dovuto solo vivere tutto nella massima serenità. Cioè, vi rendete conto dello schifo? Prima la tranquillizza per non rischiare che gli tiri il bidone, e poi a telecamere accese la prende in contropiede sbattendole in faccia un cartello che GIA’ SAPEVA non avrebbe ottenuto alcun effetto e che di “romantico” non aveva proprio una mazza, altro che “il 90% delle donne di fronte ad una cosa del genere si sarebbe buttata dal balcone“. A meno che non intendesse per la disperazione, ecco.

L’unico da buttare dal balcone sei tu, Rocco. Fidati di zia. Che se “sono stato dietro a Gemma per sei mesi” è SOLO perché senza di lei le serate con la managerdistaceppa col cavolo che le facevi, altroché. Solo i fessi possono aver abboccato al tuo interesse, millantato sempre a parole (in studio) e mai coi fatti (tranne quelli plateali a favore di telecamera, ovviamente), e voglio proprio vedere quanto durerà la chiusura annunciata per la ventordicesima volta. Che senza la Galgani ti viene più difficile stare a centro studio per un’ora la settimana, me sa.

Non salvo né RosaSimona, le due donne che sono uscite col Fredella e se lo sono limonate al primo giro. Guarda caso, due capitoli già chiusi ancora prima di essere aperti, con lui che risponde “GRZ” ai loro messaggi e poi le blocca su WhatsApp. Un nonnominkia, regà, ma di che stamo a parlà?

Lui è di un’incoerenza da far paura, che se le è limonate due ore dopo il castello con Gemma ma si stizzisce se loro anche solo parlano con qualche altro cavaliere, e che si stranisce se sentono uomini di 15 anni più giovani quando lui fingeva di essere interessato ad una donna con vent’anni di più. Ma loro due pessime nel cascare nella sua rete.

Non salvo manco Armando Incarnato, colui che per settimane ha ricevuto il numero di Simona e non se l’è mai calcolata se non quando questa ha iniziato ad uscire con Rocco. Che coincidenza.

Non salvo nemmeno Gemma Galgani, perché se il Fredella sta avendo così tanto spazio è solo per colpa sua. Un elemento del genere, con il led lampeggiante sulla fronte che indica quanto sia incredibilmente sòla, andava arginato mesi fa, altro che concedergli seconde, terze e quarte chances. Avoja poi a telefonare all’analista in Senegal perché stai male, eh.

Non salvo ovviamente né Roberta Di Padua né il PESSIMO messaggio riguardo lo schiaffone tirato nella scorsa registrazione a Riccardo Guarnieri. “Le donne ne prendono tanti di schiaffi, per una volta che lo prendete voi pazienza!“, ha avuto il pelo sullo stomaco di esclamare. E ci si è messa pure Maria De Filippi a dire che “dati da una donna fanno meno male“. Ehhh? Ma state bene? Ma che cosa state dicendo? Quello schiaffo, come TUTTI gli schiaffi e gli episodi di violenza in generale, è stato uno spettacolo ABOMINEVOLE che non va assolutamente giustificato (e non andava manco trasmesso, né tanto meno mandato nuovamente in onda, secondo me).

E che nessuno rigiri la frittata dicendo che “anche le parole spesso fanno altrettanto male” ed altre ovvietà simili, a me hanno sempre insegnato di “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te“. E questo principio dovrebbe valere SEMPRE, non a comodo.

Infine non salvo neppure Riccardo Guarnieri, nonostante ne condivida la stizza post schiaffone. Lui voleva una trombamica (e l’uscita di oggi quando le ha detto “Sei una ragazza SIMPATICA e insieme CI DIVERTIAMO” lo ha ampiamente confermato), Roberta evidentemente sperava in qualcosa di più. Ma che avessero aspettative differenti era chiaro da mo. Avrebbero dovuto fermarsi entrambi un po’ prima, invece di rinfacciarsi lo schifo poi.

Video dalla puntata: Puntata interaIl mistero di Gemma e RoccoLa rabbia di GemmaManager o altro?“Ma neanche a 15 anni!”“Tu puoi baciare un’altra e io non posso parlare?”“Un messaggio sbagliato”“Sono innamorata!”