‘Uomini e Donne’, Giulio Raselli ammaliato da Giulia Cavaglià: “È diversa dalle donne che ho avuto in passato ma è simile a me è questo mi intriga”. E a proposito di Manuel Galiano…

Di Stefania - 22 marzo 2019 11:03:01

Trono classico - Giulio Raselli

Abbiamo assistito ieri pomeriggio alla prima esterna di Giulia Cavaglià e Giulio Raselli, in cui l’attrazione fisica tra i due è stata fin da subito palpabile. Commentandola la tronista, infatti, non ha nascosto di essere stata molto in difficoltà per la presenza delle telecamere e che è molto interessata al ragazzo.

La prima impressione positiva è stata confermata dal corteggiatore piemontese, che ha espresso le sue sensazioni attraverso le pagine di Uomini e Donne Magazine, in edicola da oggi.

Qualcuno potrebbe definirmi arrogante, ma sono semplicemente sicuro di me. Forse è prematuro definirlo un colpo di fulmine, ma sicuramente c’è stata una bella alchimia dal primo sguardo. Avevo già seguito il suo percorso precedente ed era una persona che mi piaceva e mi incuriosiva. Ha quel tipo di carattere che mi affascina e in cui mi rispecchio: è una ragazza che ti tiene testa e sa il fatto suo. Appena l’ho vista dal vivo mi sono subito indirizzato verso di lei. Non ho avuto dubbi. Ha un carattere dalle mille sfaccettature. Ha la battuta veloce e dietro dei modi di fare duri nasconde una parte molto dolce. E’ diversa dalle ragazze che ho avuto in passato, ma paradossalmente, invece, è molto simile a me e questo mi intriga. Ci sarebbe altro da dire, ma preferisco non sbilanciarmi.

E’ rimasto così ammaliato dalla 23enne torinese da non avere alcuna esitazione a dichiararsi per lei, senza aver affatto bisogno di incontrare almeno una volta l’altra tronista, Angela Nasti.

Senza nulla togliere alla sua bellezza, non ho trovato in lei quello che cercavo. Non mi ha trasmesso nessuna particolare sensazione.

Il 29enne si è anche aperto in merito alle sue relazioni passate e al tipo di donna che in cui si è imbattuto.

Non è stato semplice in questi anni portare avanti dei rapporti stabili. Ho giocato a pallacanestro per tutta la vita e questo mi ha portato a cambiare di continuo città. Accanto a me ho avuto ragazze sempre molto accondiscendenti. Con questo non intendo dire che si comportassero da zerbini o che io me ne approfittassi, ma sicuramente, a distanza di tempo, riconosco di aver trovato in loro un carattere troppo tranquillo e pacato. Praticamente il mio opposto. Quando poi si inizia a maturare, è normale chiedersi che cosa non sia andato per il verso giusto. Sono arrivato alla conclusione che probabilmente ho bisogno di avere vicino una persona diversa e più simile a me. Quello che mi piace della mia conoscenza con Giulia è che, nonostante la grande alchimia, ci stiamo prendendo tutto il tempo che serve per scoprirci.

Ha dimostrato fin da subito di essere molto diretto e di non mandarle a dire. In particolare, il suo “rivale” Manuel Galiano non gli ha suscitato particolare simpatia, tanto che si sono lungamente scontrati nella puntata del Trono Classico, andata in onda ieri.

A volte mi rendo conto di poter sembrare arrogante o di assumere un atteggiamento che, forse, non ha neanche senso di esistere. Quando ti ritrovi a lasciare casa a 14 anni per seguire lo sport, a mantenerti da solo, a risolvere i problemi contando solo su di te, è inevitabile che il carattere abbia più spigoli di quello di molte altre persone. A 15 anni ero la stessa testa calda di adesso. Sinceramente non ho nulla di personale nei confronti di Manuel. Mi infastidisce sia lì per Giulia e, anche se fosse la persona più brava del mondo, avrei finito per andargli contro comunque. Sarebbe stupido negare che tra di loro ci sia dell’interesse e, visto che quando siamo in esterna vorrei passare più tempo con lei, pensare che l’ora dopo potrebbe esserci Manuel ad aspettarla mi dà fastidio. Dall’altra parte li vedo troppo complici e questo non è necessariamente un bene: mi sembra come se alla fine della loro esterna fossero pronti per andare a lavarsi i denti e poi a dormire. Per il resto che Manuel mi imiti o mi faccia le battute non mi tocca: appena alza la cresta, lo abbasso subito. Sono abituato agli attacchi.

Non sembra destargli preoccupazione la vicinanza con Luca Daffrè, chiamato dalla Nasti in programma, ma successivamente è uscito anche con la Cavaglià.

E’ un ragazzo che gioca molto sull’impatto estetico, ma per questo dovremmo prendercela esclusivamente con Madre Natura che gli ha dato questa fortuna. Per il momento si trova in un limbo, senza prendere posizione. Le ragazze lo hanno già inquadrato bene. Credo che alla lunga questo suo atteggiamento possa stufare. E poi non vorrei sembrare presuntuoso ma in questo momento non sono preoccupato da nessuno di loro. Se faccio affidamento su quello che vivo e sento in esterna con Giulia, mi arrivano solo emozioni positive. Ho voglia di farle conoscere la mia quotidianità e avverto questo bisogno di fare tutto con calma e in modo accurato. Sono sceso senza aspettarmi niente e ora mi ritrovo che, appena chiudo gli occhi, l’ultima cosa a cui penso è cosa posso fare per lei.

E voi cosa ne pensate? Lui e Giulia vi piacerebbero insieme?