‘Game of Thrones’, alla vigilia dell’ottava stagione Emilia Clarke racconta l’emozione delle ultime riprese

Di Ludovica - 15 aprile 2019 13:04:47

Emilia Clarke

Attesa finita, l’ottava stagione de Il Trono di Spade è arrivata! Questa notte è andata in onda la prima puntata dell’attesissimo finale di Game of Thrones, una delle serie tv più amate degli ultimi dieci anni.

Tra i protagonisti indiscussi Emilia Clarke, che è antrata nel cuore di tutti con la sua Daenerys Targaryen, un ruolo che le ha portato tanta fortuna nel corso di queste lunghe otto stagioni. La celebre ‘madre dei draghi’, alla vigilia del primo e chiacchieratissimo appuntamento, ha lasciato un’intervista al settimanale Chi a cui ha anticipato cosa dobbiamo aspettarci da questo primo episodio di GOT 8:

L’inizio dell’ottava stagione è simile per Daenerys e tutti gli altri. Tutti erano stati lasciati sull’orlo di un precipizio, in una situazione precaria, ed è così anche per lei. Poi ci sono dei cambiamenti.

Tutti sono in trepidazione in attesa di scoprire come si evolverà la relazione tra Daenerys e Jon Snow, interpretato da Kith Karington:

E’ la relazione più contemporanea che lei abbia avuto nella serie. Sono molto simili, ci sono un sacco di cose che li legano e credo che lui faccia emergere in lei un’onestà che lei non aveva mai provato. È una storia interessante.

La fine della serie, secondo Emilia, arriva nel momento più adatto:

Penso che questo sia il momento giusto. Mi piacciono le serie tv che finiscono quando hai ancora voglia di vederle. Lasciare Daenerys è commovente. Ogni attore ha una storia personale che va di pari passo con le vicende in scena e che scandisce capitoli importanti della nostra vita, di chi siamo. Questa serie è la cosa che ha avuto l’impatto maggiore sulla mia vita. Mi ha portata dall’essere bambina a essere adulta. Dio solo sa cosa sarei senza Daenerys Targaryen! Dieci anni fa non avevo la minima idea di cosa stessi per fare. Avevo solo 22 anni e solo ora mi rendo conto che non sapevo niente di questo settore, della recitazione, della tv, della società, della politica (…). Molte scene di Daenerys sono grandi discorsi davanti a tantissime persone. Anche solo da un punto di vista pratico, vedere me stessa, Emilia, fare un discorso davanti a 300 comparse in una lingua inventata, e convincerli di qualcosa, è una cosa per cui ci vuole un sacco di forza, ci vogliono le palle. Mi hanno chiesto di camminare nel fuoco, letteralmente. Alla fine c’è una parte di te che pensa: “L’ho fatto! Grande!“.

L’attrice, tolti i panni della regina dei Dothraki, ama vivere la sua quotidianità come tutti i ragazzi della sua età:

Sto molto attenta al mio anonimato. Mi piace andare dal macellaio e fare una normale chiacchierata. Mi piace interagire con le persone, mi fa sentire felice. (…) Oggi la gente mi riconosce di più, questo di sicuro, però so come condurre la mia vita.

Sulle scene di nudo, la Clarke ha detto:

Per me la domanda sulle scene di nudo è molto interessante perché il fatto stesso che mi venga chiesto quello, invece di altre cose, mi sembra che dica molto della società in cui viviamo. La risposta breve è che no, non cambierei nulla.

L’ultimo giorno di riprese è stato un traguardo difficile da dimenticare, come lei stessa ha ammesso:

E’ stato commovente, magico. Stavolta è stata una scena adorabile, uno di quei finti finali. La troupe era accorsa da altri set, perché sapevano tutti che sarebbe stata la mia ultima scena, e stavano entrando tutti in fila, e poi il regista ha detto: “In realtà dobbiamo andare avanti, abbiamo bisogno di riprendere ancora…“. E abbiamo aspettato che le riprese finissero per tipo tre ore. I ragazzi hanno fatto un regalo a tutti noi, ogni personaggio ha avuto il suo addio ufficiale, con un sacco di gente. Quando è stato il mio momento ho iniziato a parlare e non riuscivo a finire la prima frase senza scoppiare a piangere come una fontana. Mio fratello, che è nella troupe, ha registrato tutto. Ho guardato il video e dopo ho detto: “Oddio non si riesce a capire niente di quello che dico“. In occasione di ciascun ultimo giorno di ogni personaggio, uscivamo a cena e ci ubriacavamo: così è arrivato il giorno in cui stavo sorseggiando un bicchiere di vino e mi sono detta: “Adesso mi sento davvero triste“.

Che ne pensate delle parole della Clarke? Avete visto il primo episodio dell’ultima stagione di Game of Thrones?