Suor Cristina confessa: “Dopo la vittoria a ‘The Voice’ ero stata malissimo, non potevo più uscire, c’erano paparazzi ovunque!”. E a proposito di ‘Ballando con le Stelle’…

Di Giulia - 22 aprile 2019 19:04:52


Milly Carlucci e Suor Cristina Scuccia

Era il 2014 quando Suor Cristina Scuccia si è fatta conoscere ed amare da milioni di italiani attraverso la sua partecipazione a The Voice Of Italy, dove ha trionfato capitanata da J-Ax che l’ha fortemente voluta nel suo team. Il talent show che l’ha resa celebre ripartirà a breve con la sua sesta edizione e Suor Cristina alle nuove voci che si appresteranno a calcare quel palco ha voluto consigliare di sognare in grande ma senza perdere mai di vista i propri valori fondamentali e di tenere sempre a mente che il successo, seppur molto ambito, non deve mai rappresentare la meta finale. Dopo la grande popolarità che l’ha travolta in seguito al successo di The Voice la suora pop, come lei stessa ha confidato al settimanale Chi, ha attraversato un periodo davvero buio:

Sono stata malissimo: non potevo più uscire, c’erano paparazzi ovunque, anche al supermercato. Quel tipo di popolarità mi stava rendendo schiava. Non ero pronta ad uno stress di quel tipo. Ho fatto un lungo cammino, di quasi 5 anni, per riprendermi la mia vita, uscire e andare in giro da sola. Oggi per strada mi trattano come se mi conoscessero da sempre. All’inizio di questa rivoluzione avevo paura della gente, oggi no.

Quei ricordi ora sono lontani e Suor Cristina ha deciso di riabbracciare il mondo dello spettacolo partecipando, nonostante i dubbi iniziali, al popolarissimo show di Milly Carlucci, Ballando con le Stelle:

Temevo di sbagliare, ma poi ho trovato la forza nella mia missione: portare la gioia del Vangelo ovunque. Sono felice, anche se fisicamente sono stremata. Ballando è un’esperienza unica che mi sta permettendo di fare quello che Lui ha scelto per me, e di collaborare con persone speciali capitanate da Milly. Una donna eccezionale: attenta, meticolosa e molto rispettosa. […] Con gli altri concorrenti siamo in gara, ma non c’è competizione: c’è tanta serenità. Vederli ballare in abiti succinti non mi infastidisce: è spettacolo. L’importante è che io sia degna dell’abito che porto. Loro si preoccupano per me quando dicono una parolaccia, ma io, proprio come il Signore, li lascio liberi.

Fin dalle prime indiscrezioni in merito alla sua partecipazione alla quattordicesima edizione di Ballando con le Stelle, insieme ai tanti messaggi di sostegno, non sono mancati anche critiche e giudizi negativi. Per questo motivo Suor Cristina ha raccontato di evitare di leggere i social network e ha aggiunto:

Anche tra i più fedeli ci sono persone conservatrici e bigotte. Prima di diventare suora non volevo più cantare. Ero convinta che l’arte non potesse andare d’accordo con il mondo religioso, ma sbagliavo. Lui non chiede di chiuderci in noi, ma di portare amore. Dalle alte gerarchie sono giunti sia appoggio che dissenso. Ci sono stati i cardinali che, dopo la mia assenza dal video, mi chiesero: “Perché non sei più in tv? È quello il tuo posto“. Una fetta di clero fatica a comprendere, un’altra ha capito il mio impegno. C’è una mano di Dio in tutto questo. Le cose grandi le può fare solo Lui: se fossi stata da sola, tutto questo non sarebbe mai potuto accadere.

Tra i più assidui sostenitori della giovane suora, invece, sembra esserci una grande parte della comunità gay e pare proprio che il sostegno e il rispetto siano reciproci. Suor Cristina, infatti, ha dichiarato:

Credo sia perché non ho pregiudizi. Conosco molti gay e se penso a loro non mi verrebbe mai di giudicarli male. So perfettamente che sono persone sensibili e straordinarie, e anche loro devono avere la possibilità di alzare gli occhi al cielo e ringraziare il Signore per il dono della vita. Quello che sta facendo Papa Francesco è a dir poco rivoluzionario. Mai nessuno, prima di lui, si è esposto così tanto.

La religiosa delle Orsoline ha confessato alle pagine di Chi di non aver paura di non potersi creare una famiglia, consapevole del fatto che Dio le ha regalato una famiglia ancora più grande dove potrà essere materna in un altro modo. Per finire Suor Cristina, ha risposto con queste parole a chi le chiede se la sua fede non vacilli mai:

È normale che ci siano dubbi. Il mio sposo è invisibile. Non so quante volte gli ho chiesto un segno, ma la fede è questo: avere fiducia ad occhi chiusi. La mia Madre Maestra mi ha detto che avremo dubbi fino alla morte.

Voi cosa ne pensate delle sue parole? La state seguendo a Ballando con le Stelle?