Alberto Urso e Giordana Angi si raccontano a ‘Chi’: “Siamo diversi, ognuno ha il suo modo di vivere la musica, ma l’amore che proviamo è lo stesso!”. E svelano quali sono i loro sogni dopo ‘Amici 18’

Di Melissa - 13 maggio 2019 16:05:58

Alberto Urso e Giordana Angi

Due sono le settimane che dividono i ragazzi della diciottesima edizione di Amici di Maria De Filippi dalla finale e, ad un passo da questo importante traguardo, Giordana Angi e Alberto Urso hanno deciso di confidare speranze e timori alle pagine di Chi.

I due cantanti hanno fatto parte di squadre differenti ma questo non gli ha impedito di collaborare artisticamente nella canzone cantata da Alberto che porta la firma di Giordana, Accanto a Te.

I ragazzi hanno raccontato una loro giornata tipo durante questa fase serale del talent show. Alberto ha confessato di essere un tipo mattiniero…

Io inizio presto la mattina, mi sveglio verso le sette e mezza, dopo colazione faccio palestra, anche perché per riscaldare la voce mi ci vogliono un paio d’ore, poi c’è la lezione di canto che inizia verso le dieci e mezza. Possiamo fare al giorno al massimo cinque ore di lezione, meglio se alternate. […] Mi sto impegnando molto. Ma so anche che non è tutto, anzi, so che questo è un trampolino di lancio: fuori da qua, poi, non ti ferma nessuno, puoi anche fare sei concerti al giorno tanto sei forte. Come ci mettono sotto qui non ci mette sotto nessuno, certe volte penso: “Ma ci arrivo a sabato?”.

Giordana, invece, ha dichiarato la sua felicità nell’avere la possibilità di imparare in una scuola di tale importanza:

La cosa che più distingue queste giornate è che ormai è un mese e mezzo che sono qui. Mi sento a casa, ho paura di uscire, ma non perché non voglia lasciare il programma, lo so che la vita è altro, non è la gara (e la vita non è la gara), ma mi sento grata ogni giorno che mi sveglio qui. […] So di essere in una posizione fortunata, cerco di spiegar quello che sento e non è mai facile. Vede, come per chiunque voglia fare “arte”, chiamiamola arte, non c’è un concorso, non c’è una laurea. E per me, che ho preso tante porte in faccia, essere qui, e ora siamo rimasti in pochi, è un privilegio. E poi qui ho fatto il mio primo disco (l’album si intitola Casa, ndr), ma che cosa potrei sognare di più? […] Io ho già vinto, essere entrata è già una vitoria, poi, certo, alzare una coppa e vincere non fa schifo a nessuno, ma io mi vivo ogni sabato come se fosse l’ultimo, ogni serale me lo voglio godere.

Alberto ha detto quali sono gli insegnamenti di Amici che porterà sempre con sé…

Sul palco devi saper gestire una serie di cose, devi confrontarti con il pubblico, devi interagire, io devo pensare, a un certo punto, che io e il pubblico siamo una cosa sola. Sto imparando, forse, più semplicemente che non canto solo per me stesso. […] Io amo fare le cose proprio precise, invece, con la voce ho capito che l’imperfezione può essere una possibilità, magari è proprio in quel momento che stai emozionando perché ti stavi emozionando.

La Angi ha confidato di aver sofferto molto la solitudine in queste ultime settimane:

Qui ci son stati momenti in cui mi sono sentita profondamente sola, mi sono sentita messa alla prova soprattutto con me stessa, prima c’era una parte emotiva di me che usciva solo nelle canzoni, ho cominciato a fidarmi di più. […] Per certe persone è difficile. Il fatto è che a volte proprio le richieste d’amore più tormentate sono quelle fatte nella maniera più sbagliata.

Alberto non ha dubbi sulla stima che prova per la compagna, nonostante il carattere spesso un po’ rigido:

Giordana, per me, con tutti i suoi “spigoli”, è una grandissima cantautrice, scrive dei pezzi grandiosi, ed è il mio esatto contrario, lei vuole semplicemente arrivare, è dritta, subito, mentre io sto lì che sto ancora provando, lei è già oltre il traguardo.

E Giordana non ha mai avuto paura di dichiarare il proprio amore per le donne, atteggiamento inedito fino a questa edizione del talent show: in passato infatti diverse allieve hanno fatto coming out solo una volte uscite dalla trasmissione…

Non mi nascondo e poi credo che l’amore non sia un problema, se ho amato qualcuno non vedo perché non  dovrei parlarne, se è stato un amore che ho vissuto e se ha fatto parte della mia vita, ma perché non dovrei raccontarlo. […] Se io ero innamorata persa di una ragazza, glielo racconto. Ma non mi sono mai neanche posta questo problema. Per me il problema è la guerra, non può essere l’amore.

E a proposito di Urso e dei suoi inizi come cantautrice…

Con Alberto abbiamo legato tanto durante il pomeridiano, lo stimo tanto, è semplice, è umile e ha una grande profondità. Siamo distanti nei modi, ma abbiamo quest’amore per la musica che ci unisce. Per me parte da un’esigenza emotiva, per me la tecnica asseconda la necessità di dire quello che sento. Per lui è il contrario. Io è chiaro che non mi avvicino al canto per imparare a parlare, mi avvicino al canto per parlare, certe volte per sfogare, ma io me lo ricordo perfettamente il momento in cui è successo. […] Da bambina ero un po’ solitaria, un po’ diversa, scrivevo quello che sentivo perché non riuscivo a parlare, ma leggere le mie parole non era sufficiente, allora le cantavo, mi sentivo meglio cantandole e, alla fine, è diventata un’abitudine. […]

L’ex bambino prodigio di Ti Lascio una canzone ha detto di riconoscere il proprio talento e, proprio per questo, tiene moltissimo a migliorarlo ogni giorno che passa:

Il Signore mi ha dato questa dote, questo talento, la voce, ma se non la coltivi non dice niente, anzi, se non la coltivi fai peccato: devi lavorare, curare i dettagli, tutte le fortune vanno coltivate. […] Vado in palestra, faccio sempre sport, ci sto attento. A parte nell’infanzia, in quel periodo mangiavo un piatto di pasta in più, ero un po’ tondetto… Ma mettermi in forma non è stata neanche una sofferenza, allora non ci badavo più di tanto al fisico, poi crescendo ho pensato: “Mi metto a dieta”. Bisogna fare un po’ di sacrifici, un po’ di forza di volontà, ma non si può piangere o disperare per queste cose.

Giordana ha le idee chiare sul giorno dopo la conclusione di questo percorso di Amici 18

Io non voglio avere neanche un giorno, un’ora, un minuto di libertà, voglio girare l’Italia e cantare e conoscere le persone che ascoltano le mie canzoni.

Alberto, invece, ha comunicato di non voler interrompere gli studi e ha espresso un desiderio in particolare per il proprio futuro:

Vorrei provare tutto. E studiare, sì, continuare a studiare, mi sono laureato in Conservatorio e ho già fatto delle cose, ma vorrei fare tanti concerti con l’orchestra, il mio sogno è cantare sempre con l’orchestra. E poi, studiando, fare magari un’opera lirica: su quella non si scherza, la tecnica e le emozioni che passano devono essere pazzesche. E anche là c’è sempre di mezzo MariaCallas.

E voi cosa ne pensate delle dichiarazioni di Alberto e Giordana? Chi sperate vincerà il circuito canto?