‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 15/05/19

Di Chia - 15 maggio 2019 20:05:01

Trono over

E per una Pamela che l’anello avrebbe dovuto scambiarselo davanti ad un sacerdote mercoledì scorso in Toscana, ma improvvisamente è sfumato tutto

…ce n’è un’altra che un anello lo aveva ricevuto sul serio, ma poi ha ben pensato di lanciarlo in faccia al malcapitato che gliel’aveva appena donato, e con rabbia per giunta.

Sto parlando di Pamela Barretta e Stefano Torrese, che hanno fatto un ingresso trionfale nello studio del Trono over di Uomini e Donne per raccontare come procede la loro storia lontana dai riflettori. Dopo un’intervista al giornalino in cui solo un paio di settimane fa asserivano di desiderare tanto una figlia e un rvm tramite il quale oggi lui le ha dichiarato pubblicamente i propri sentimenti, ecco arrivare il momento surprise in cui lui la voleva lasciare a bocca aperta regalandole un anello come pegno del suo amore.

E a bocca aperta Pamela ci è rimasta sul serio, eh, per ben due volte per giunta. Perché, dopo aver provato ad indossare senza successo il sopracitato gingillo, le è arrivata una doccia fredda addosso (e no, non intendo il secchio d’acqua che Tina Cipollari ha rovesciato in testa a Gemma Galgani poco dopo…).

Roberta Di Padua, storica rivale della Barretta, non ha perso infatti l’occasione di levarsi qualche sassolino dalla scarpa facendo leggere a Gianni Sperti la conversazione WhatsApp tra lei e Stefano, avvenuta in un momento di crisi tra l’ex cavaliere e la fidanzata. Nulla di eccessivamente compromettente, a dir la verità (per quello che abbiamo sentito, almeno, visto che Gianni – dopo cinque minuti di disquisizioni su abbazie e cattedrali varie – ha smesso di leggere ad alta voce proprio sul più bello…), ma contando che il Torrese a Pamela aveva mostrato solo una parte di quella chiacchierata, facendo preventivamente sparire alcuni dei messaggi che si era scambiato con Roberta, qualcosa di strano sotto sotto c’era sicuramente.

Tra i tre, vi dirò, in questa situazione mi sa che non ne salvo uno.

Non salvo Stefano, che appena Roberta ha aperto bocca è letteralmente sbiancato, provando a più riprese a stoppare la lettura della loro conversazione telefonica e continuando a precisare – per mettere le mani avanti – che “in quel momento non stavano più insieme e che Pamela aveva comunque già letto tutto“, cercando di spostare l’attenzione sul fatto che la Di Padua non abbia fatto altro, così, che rovinare il bel momento che avevano appena vissuto.

Per carità, il suo può pure essere semplice terrore nell’avere una fidanzata del genere, eh, che una come Pamela (che, quanto a stalking, avrebbe da insegnare persino a Klaudia faccioilquadrettoconlecartinedellecaramelle Poznanska) incuterebbe timore anche al più irreprensibile dei compagni. Magari (e dico magari, che qua a dar la buona fede ai personaggi uominiedonniani è un peccato, spesso) Stefano, consapevole della minuziosa attenzione che la Barretta presta ad ogni minimo passo che lui fa (anche a costo di sbloccargli il telefono di nascosto, che io ho ancora i brividi al sol pensiero), per evitare discussioni che – conoscendone la gelosia folle – sarebbero prevedibilmente nate, ha preferito far sparire i messaggi che lei avrebbe sicuramente frainteso. O magari no, eh. Magari li ha cancellati perché aveva una gran bella coda di paglia e basta, ecco.

Non salvo Pamela che, pur trovandosi alla soglia dei 40 anni, ne dimostra massimo un terzo. Capisco che abbia avuto un passato difficile, ma nemmeno quello giustifica le perculate social che ha riservato a Roberta negli ultimi tempi (QUI trovate lo scambio di frecciatine via Stories, ma si è parlato anche di dirette su Instagram), sentendosi forte perché lei si era accasata mentre la rivale “non se l’accolla nessuno“. Tanto gnocca quanto infantile, santo cielo. A parte quella risata isterica e fastidiosissima che aveva oggi, dico, ma chi glielo fa fare di comportarsi in modo così soffocante con gli uomini e spocchioso con le altre donne? Anche meno, Pamè, fidati di zia!

E non salvo nemmeno Roberta, perché capisco il fastidio nel vedersi perculata urbi et orbi (quando in realtà a Stefano aveva scritto, sì, ma solo per fare gli auguri al figlio e non certo per provarci, come la Barretta aveva lasciato intendere nelle sue storie, e paradossalmente l’aveva pure spinto a chiarirsi con lei…), ma la cattiveria che ha sfoderato oggi nell’esclamare “Chi la fa l’aspetti, con me chi sbaglia paga!” se la poteva pure evitare, ecco, che non era il luogo né il momento per servire la sua vendetta postuma.

E in tutto ciò… che trash, regà! Puntata epica da rivedersi in loop, altroché!

Video dalla puntata: Puntata interaTina: “Ci sono donne e donne…”Stefano: “Pamela, io ti amo!”L’anello di fidanzamentoLo schiaffo della veritàMaria De Filippi: “Pamela, guarda avanti!”La doccia di GemmaIl post-doccia di Gemma