‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 21/05/19

Di Isa - 21 maggio 2019 19:05:48

Trono over

Ma daaaaaaaaaaai! Ma quindi mi state dicendo che alla fine Ida Platano ha ceduto e nonostante Riccardo Guarnieri non gli abbia dato MEZZA dimostrazione, alla fine si è fatta andar bene un sorrisino, un abbraccio e una carezzina sulla testa per cedere e tornare a scodinzolare da lui?

Cioè, davvero, ma che tristesssss. Io la reunion me la aspettavo, l’avevo pronosticata mesi fa, non avevo dubbi e non avevo perplessità, ma di certo non mi aspettavo che avvenisse in questo modo deprimente. Ma io mi aspettavo quantomeno di vedere un Riccardo che (anche fingendo) si dichiarasse innamorato, mi aspettavo di sentirgli fare mea culpa, di sentirgli dire che ha sbagliato e che Ida è l’unica donna che ha sempre voluto. Insomma mi aspettavo un pizzico, anche solo un pizzico, di romanticismo.

E invece niente, un’amarezza infinita.

Tre quarti di puntata a rinfacciarsi ancora gli avvenimenti del 15/18, Ida che finge di avere uno scatto di orgoglio e lascia Riccardo a centro studio salvo poi NON ACCENNARE MINIMAMENTE ad andarsene per davvero, anzi, quando poi – dopo non averle detto mezza parola carina e dopo essersi inalberato per i mancati applausi del pubblico – il Guarnieri se n’era andato a sua volta, lei è corsa a rincorrerlo come un cane da tartufo, ancora liti, ancora discussioni, ancora la De Filippi che cerca senza successo di cavare due parole carine dalla bocca di Riccardo, lui che è preoccupato solo e unicamente di come passa agli occhi della ggggente, e poi, dopo una puntata intera passata a sminuzzarci le ovaie, ecco la reunion così, senza senso, un sorrisino, un abbraccio e ‘dai, andiamo a salutare Maria e usciamo insieme?

Tutto sconnesso, tutto insensato. Fino a due minuti prima Riccardo dice di aver bisogno di tempo (effettivamente è solo da due anni che va avanti sta tiritera con la Platano, ci vuole altro tempo, pora stellina confusa), di non voler correre, di non voler accelerare i tempi, e due minuti dopo va a prendere la valigia per andare a Brescia con lei? Ma lo capite che non ha senso? Lo capite che poi il dubbio che le cose vengano fatte unicamente a fini televisivi è inevitabile? Sembra come quando a Temptation Island Riky buttò lì la storia della convivenza: bel colpo di scena, emozionante, toccante, televisivo, ‘il mio futuro porta il nome di Ida e Samuele‘, e poi? E poi abbiamo convissuto di più io e i mie brufoli pre-ciclo.

Ora, io non voglio fare l’uccellaccio del malaugurio, eh, c’è pure stato un problematico periodo della mia vita in cui ero persino una mezza sostenitrice della coppia, però onestamente quando una cosa è senza senso è senza senso, e quando vedo una donna totalmente succube del sentimento che prova verso un uomo, incapace di farsi valere e di proteggere se stessa e suo figlio, e quando vedo un uomo incapace di fare gesti concreti, incapace di capire, dopo due anni, se vuole prendersi tutto il pacco completo, e quando lo vedo così maniacalmente interessato al parare del pubblico, degli opinionisti e dei passanti tanto da modulare le sue azioni in base al gradimento esterno, il pensiero che dureranno quanto i momenti di lucidità dell’ex fidanzato della De Andrè è un dubbio più che lecito.

Che poi, davvero, più ci penso più non mi do pace. Cioè Riccardo da settembre ad ora ha timbrato buona parte del parterre (e chissà quante potrà averne timbrate fuori), richiama Ida, non le dice MEZZA PAROLA, non fa MEZZO GESTO e lei ci torna subito! No, ma non ce la faccio, non ci posso pensare. Ma tipo che dopo che ti sei sbombazzato gente a caso mentre io ero di fronte a te a piangere e a strapparmi i capelli, tu per farti perdonare dovresti portarmi la luna. La luna. A Riccardo è bastato portare un trolley e, voilà, facciamo finta che tutto il resto non è mai accaduto. Oh, ma sarò strana io, eh, sicuramente sono strana io.

Che, ok, da quanto emerso durante la lite tra Pamela Barretta e Roberta Di Padua abbiamo capito che RiccardONE crea una strana dipendenza, abbiamo capito che a letto

ma un po’ di amor proprio, santoddio, almeno da parte di chi, con lui, ha avuto qualcosa più di una semplice storia di letto.

Comunque, vabbé, ora vedremo un po’ cosa succederà. Io, che mi sento mooooolto sensitiva, azzardo una ipotesi incrediBBBBile, una cosa che nessuno mai potrebbe pronosticare: Ida, io dico che questa estate starete insieme, vedremo tante belle fotine, tante dolci dediche, tante belle parole d’amore… e a settembre via di nuovo con i dubbi, le incomprensioni, le incompatibilità invalicabili…. e daje che Riky tornerà a passare sotto torchio tutte le nuove dame del parterre! Alè!

Video della puntata: Puntata interaI dubbi di IdaIl tormento di Ida Tempi duri per RiccardoQuestioni di puntiglioIda e Riccardo: colpo di scena