Pamela Prati gate, nuove rivelazioni di Federica Benincà a ‘Mattino 5’. E intanto Eliana Michelazzo parla del tatuaggio dedicato al “marito” Simone

Di Stefania - 22 maggio 2019 16:05:43

Mattino 5 - Federica Benincà

Dopo un iniziale distacco dal Pamela Prati gate, che ha coinvolto l’agenzia dello spettacolo che l’ha seguita fino a qualche settimana fa, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne Federica Benincà ha preso le distanze dallo scandalo che sta infiammando la cronaca e ha mosso delle precise accuse alle tre donne coinvolte in esso (QUI tutti i dettagli).

La scelta di Marco Cartasegna, dopo aver creduto inizialmente alla loro versione, secondo cui il fantomatico Mark Caltagirone esiste, si è ricreduta quando ha visto i numerosi indizi che smentivano questo fatto.

Stamattina la bella torinese è stata ospite di Mattino 5 per commentare gli ultimi avvenimenti legati a questa intricata vicenda, che hanno visto il dietrofront di Eliana Michelazzo, che si è recata in questura per raccontare la sua verità, specialmente in merito all’episodio dell’acido, che avrebbe coinvolta la showgirl sarda e la sua socia Pamela Perricciolo (QUI e QUI ve ne abbiamo parlato).

Si parlava dell’aggressione tra sabato e domenica notte. Lei cita Mark Caltagirone. Perché questa vicenda ha debilitato anche lui. Sono 4 pagine di denuncia. E’ citata anche Pamela Perricciolo. Loro erano assieme.

Non solo, un altro tassello di questo puzzle complesso sono i figli che la Prati avrebbe preso in affidamento insieme al suo compagno. A proposito dei due bambini, la Benincà ha fatto delle indagini e ha scoperto che: “La bambina sarebbe la figlia di un avvocato di Cagliari. Il bambino, sembrerebbe, il nipote di una delle due. Lo riportano i siti”.

Ha scelto di difendersi privatamente l’altro membro della Aicos Management, ovvero Pamela Perricciolo, che per ora non intende rilasciare dichiarazioni pubbliche, ma a svelare dei retroscena è stata l’influencer nel corso dell’intervista con Federica Panicucci:

Ieri mi chiama Pamela Perricciolo, non me la aspettavo, anzi io avevo chiamato il loro legale per farmi mettere in contatto in qualche modo. Sono andata via dall’agenzia da una settimana, dieci giorni. Avendo un contratto sono dovuta procedere con l’avvocato per rescinderlo. Ieri mi chiama e mi dice che Eliana l’ha lasciata con 36 euro sul conto, che c’erano due Aicos, quindi, due agenzie di cui una non ne era a conoscenza. Lei siccome era una lavoratrice con partita Iva, avanza un sacco di soldi da Eliana. Ha chiamato me perché loro erano irreperibili e io ho contattato il loro avvocato per dire che a me erano arrivate delle fatture che purtroppo erano state emesse a loro per un mio lavoro. Erano delle copie di bonifico, soldi che dovevo avere io e invece si sono prese loro. Allora le avviso: “Questa è la prova cartacea, voglio i miei soldi”. Hanno negato anche l’evidenza. Io gli ho detto che davo ancora del tempo per assolvere, perché per carità può capitare. In questa storia non ci sono solo io, ma anche altre. Gli ho detto all’avvocato che altrimenti ero costretta a denunciare. Perciò Pamela mi chiama e mi racconta tutte queste cose. Io premetto che il gossip è altamente superato, perché qui si parla di un bambino malato, che deve fare la chemioterapia, usato come scusa per non pagare i fornitori. Si parla di una denuncia in cui si parla di Mark Caltagirone che non esiste. Io ho visto Eliana che piangeva perché non riusciva ad avere figli con il marito Simone Coppi che non esiste. La chiamavo a volte e lei mi diceva “no guarda mi sto prendendo una giornata di pausa con mio marito”. Io sono sconvolta. Non lo ha detto solo a me. Non l’ho mai visto. Mi diceva che era un giudice antimafia e viaggiava con la scorte. Eliana ha due telefoni. In uno, nel salvaschermo, c’era la foto di Simone Coppi, quella a metà riportata in giro, che sarebbe la foto del suo profilo Facebook. Ovviamente non si vede il suo volto. Questa vicenda potrebbe rientrare nel teatro dell’assurdo. Io ho tutte le prove.

Nel frattempo, Eliana, che sarà ospite stasera di Live – Non è la D’Urso, ha condiviso delle Instagram Stories sul suo profilo in cui ha mostrato il suo stato d’animo, dopo aver lasciato in mano ad altri la sua agenzia, e ha promesso che non mentirà più.

Anche la sua vita privata è stata toccata in questo caos mediatico: l’uomo che da anni sostiene di aver sposato, tale Simone Coppi, infatti, è stato dimostrato che non esiste proprio come Caltagirone. All’epoca dell’ufficializzazione del loro “fidanzamento”, la romana gli ha dedicato un tatuaggio, che oggi ha deciso di spiegare: “I tatuaggi sono indelebili come la ferita nel cuore che rimane. Avevo 29 anni. Ma non posso più tornare indietro”.

E voi cosa ne pensate?

AGGIORNAMENTO – La Michelazzo, dopo aver concesso le sue ritrattazioni ai microfoni di Barbara D’Urso, pare che abbia rilasciato un’intervista al settimanale Oggi, in cui sono emersi altri clamorosi retroscena anche sull’aggressione con l’acido.

Mark Caltagirone, Marck, Marco… Non esiste se non nella fantasia di qualcuno: io ho mentito quando ho detto di averlo incontrato. Ora chiedo di essere aiutata da un medico perché sono fuori di me e la mia vita è andata in pezzi. Ho realizzato di essere una vittima io per prima e sto vivendo un incubo. Io sono stata raggirata. Anche e soprattutto dalla Prati. L’aggressione con l’acido? Si è inventata tutto Pamela Perricciolo, questo ora l’ho capito. Ha detto alla mia assistente che io l’avevo medicata e che le avevo fatto una fasciatura, quando io non ho mai fatto nulla del genere: il giorno dopo aveva una benda, mentre gli inquirenti hanno dimostrato che non era acido.

Al giornalista che ha raccolto la sua testimonianza ha svelato un altro tassello choc, puntando il dito contro una persona, di cui non fa il nome:

Fra i suoi colleghi giornalisti c’è chi ha a sua volta un’agenzia. Con la scusa di aiutare le mie ex clienti, me le ha portate via, promettendo loro di farle lavorare in tv, perché fa l’autore, perché è ammanicato con i produttori. Un vero schifo. Poi quella che fa gli impicci sarei io. Qui il più pulito c’ha la rogna.

Sul suo matrimonio finto, invece, afferma:

Sono 10 anni che mi considero sposata con un uomo. Un uomo che ho amato follemente. Ho fatto persino sesso con lui, via social. Pamela Perricciolo mi ha presentato questo ragazzo bellissimo via Facebook, dicendomi che era un suo amico d’infanzia.

Tra i tanti che, tuttavia, non credono affatto alla buonafede della donna c’è Roberto D’Agostino, fondatore di Dagospia.com, che ha fatto un articolo riprendendo una vecchia intervista tratta da Visto di Eliana, invitandola a smettere di fingersi una vittima.

Instagram - Michelazzo

La Perricciolo, intanto, ha pubblicato pochi istanti fa questa Instagram Story:

Instagram - Perricciolo