‘Uomini e Donne’, Natalia Paragoni a pochi giorni dalla scelta di Andrea Zelletta: “All’inizio ero convinta che scegliesse me, adesso però…”

Di Stefania - 23 maggio 2019 16:05:39

Trono classico - Natalia Paragoni

Il percorso di Andrea Zelletta e Natalia Paragoni è stato connotato da alti e bassi e ora che si sta avvicinando sempre di più l’epilogo sale la tensione di scoprire su chi tra lei e Klaudia Poznańska ricadrà la scelta.

Oggi è stata trasmessa l’ultima registrazione del Trono Classico dedicata al trono del bel pugliese, la settimana prossima scopriremo in diretta chi diventerà la sua fidanzata (QUI vi abbiamo dell’esclusiva novità del dating show di Maria De Filippi).

Dopo aver trascorso un’emozionante esterna con il 25enne, la Paragoni ha rilasciato un’intervista sull’ultimo numero di Uomini e Donne Magazine per commentare la fine della trasmissione, in cui si trova da diversi mesi da quando è scesa per corteggiare lo spagnolo Ivan Gonzalez.

E anche stavolta sono più esaurita che mai (ride, ndr). Ovviamente è stata un’esperienza totalmente diversa rispetto a quella passato. In questo momento sono molto pensierosa. Ho tanti dubbi: ho paura che Andrea non abbia davvero voglia di trovare l’amore e che sia arrivato fin qui solo per allungare il brodo. Anche se adesso è davvero arrivata la fine, non riesco a capacitarmi di come ci sia voluto così tanto tempo.

Ed ha aggiunto:

Ho il timore che lui mi faccia soffrire e questo è il motivo per cui ho sempre messo una barriera davanti a me. Nelle relazioni, poi, non mi piace dare troppe sicurezze e soddisfazioni: non sono quel genere di ragazza che esterna i suoi sentimenti in maniera plateale. Diversamente da Klaudia mi sento meno bambina. Sono contenta, però, che Andrea abbia messo un punto alla sua conoscenza con Muriel Bassi: era ora che si svegliasse. Era evidente che ci fosse solo un’attrazione tra di loro e che a lei non importasse nulla di lui. Nonostante ciò, fino a qualche settimane fa ero convinta che la mia antagonista alla scelta sarebbe stata lei: ha sempre avuto più carattere delle altre.

La 21enne si è detta molto vicina a com’era prima di intraprendere questa esperienza: “Stranamente molto poco, nonostante tutto quello che ho passato. Ho sempre usato il cuore, anche se ultimamente è entrata in gioco la testa. Sono quella di sempre, che ha paura di stare male e che non si fa mettere i piedi in testa. Non sono mai corsa dietro a nessuno. Questo viaggio è stata una prova di maturità. Ogni giorno, dentro di me, mi chiedevo: “Natalia quanto puoi resistere?”. Alla fine ho scelto di lottare e questo mi ha fatto riflettere su me stessa e crescere”. Ha delle aspettative ben precise nei confronti di Zelletta:

Ovviamente che Andrea prenda una posizione, ma questo ormai è un passaggio obbligato. So che in queste ore che passeremmo insieme prima della scelta, lui continuerà a mettermi in dubbio. Non so cosa potrebbe accadere se dovessi vederlo ancora una volta tanto vicino a me quanto all’altra corteggiatrice. Andrea non deve dimenticare che non mi faccio problemi a tornare sui miei passi. Tra me e Andrea non posso parlare d’amore. La prova del nove ci sarà solo nel caso in cui riusciremo a viverci nella quotidianità. Sicuramente è una persona a cui tengo tanto. Non so se sia un’infatuazione o qualcosa di più. Sono arrivata al punto in cui non riesco a controllare i miei sentimenti.

Alla domanda se pensa di essere lei la scelta ha risposto:

No, non lo penso affatto. All’inizio ne ero convinta e non ho mai avuto paura di dirlo, benché potesse risultare impopolare. Vedevo come mi guardava e mi bastava quello. Poi, ho iniziato a vedere un cambiamento tra lui e Klaudia e, purtroppo, a oggi credo che lui veda in lei qualcosa che non riesce a vedere in me. Parlo della sua dolcezza, di un lato più sbarazzino… io mi sento molto più donna, più matura. Klaudia, secondo me, non è affine al suo modo di essere: lo asseconda su tutto. Andrea con lei può sentirsi più uomo di quanto non riesca a esserlo con me. Se sceglierà lei, vorrà dire che cercava una storia più frivola, destinata a morire con il tempo. Sarebbe la prova che non gli è mai importato di nessuna. Come sarebbe la vita fuori con lui? Sicuramente potremmo gettare le basi per una storia solida. Sono anch’io molto giovane, ma ho avuto più esperienze di vita di Klaudia. Ho già convissuto e mandato avanti delle relazioni durature. Poi abbiamo due caratteri compatibili, perché ci piace vivere nello stesso modo. Sono convinta che troveremmo senza problemi un modo per incastrarci alla perfezione, viverci rispettando anche i nostri spazi.

Nel caso in cui riceverà un rifiuto da Andrea non ha intenzione di piangersi addosso: “Andrò avanti. In quel caso ci avrà perso lui. Comunque meglio scoprirlo dentro il programma di essere incompatibili, piuttosto che fuori”.

E’ però sicura che Klaudia abbia una vita molto differente da quella del ragazzo, per cui potrebbero avere difficoltà al di fuori della trasmissione.

Sì, vivono vite diverse. Io abito a Milano, faccio lo stesso lavora che fa lui, ho degli obiettivi molto chiari nella mia testa e ho quel lato un po’ folle che lui ha sempre detto di volere nella sua donna. Immaginiamo l’amore allo stesso modo e non vogliamo accontentarci. Klaudia, concretamente, non potrebbe offrirgli nulla di tutto questo.

E voi cosa ne pensate?