‘Orange is The New Black’, la metamorfosi: ecco l’incredibile cambiamento del cast dalla realtà alla finzione

Di Stefania - 13 agosto 2019 19:08:17

Orange is The New Black

Orange is The New Black è considerato come uno dei maggiori successi televisivi, prodotto negli Usa, degli ultimi anni. La storia delle detenute, costrette a scontare la loro pena nel centro di detenzione femminile Litchfield, è tratto dalle memorie di Piper Kerman intitolate Orange is the New Black: My Year in a Women’s Prison.

Composta da sette stagioni e da un totale di 91 episodi, la serie tv, ideata da Jenji Konhan e pubblicata dal portale Netflix, ha fatto l’incetta di consensi, che si sono concretizzati in vari premi, tra cui diverse nomination ai Golden Globe.

Anche se la serie è giunta al termine ormai e i fan più attenti hanno già guardato le nuove ed ultime puntate, si è notato che non tutte le storyline si sono concluse. Molti spiragli sono rimasti aperti nell’eventualità di uno spin off o sequel, che potrebbe arrivare tra qualche anno.

Di recente è stata anche resa nota la nascita di un’associazione a scopo benefico, il  Poussey Washington Fund, in memoria di Poussey Washington, una delle protagoniste della storia, che ha come scopo quello di contrastare le irregolarità del sistema penale statunitense (QUI ve ne abbiamo parlato).

Ciò che, però, è sempre parso sconvolgente è l’incredibile trasformazione a cui si sono sottoposte le attrici per vestire i panni delle detenute. Un team di stylist e make up artist, infatti, ha contribuito ad “imbruttire” i loro volti per renderle più conformi alla realtà carceraria del Litchfield. A partire da Taylor Schilling, la controversa Piper Chapman, passando per Taryn Manning, che interpreta Tiffany Doggett, ricordata per i suoi denti marci, fino a Danielle Brooks, ovvero Tasha Jefferson, più nota come Taystee, sono soltanto alcuni dei nomi del cast che hanno visto il proprio viso mutare notevolmente per esigenza di copione.

Eccovi di seguito una ricca gallery dei cambiamenti:

E voi cosa ne pensate?