‘Gf Vip 2’, Ignazio Moser: “La storia del vibratore sul comodino? Odio i perbenisti che hanno strumentalizzato questa vicenda!”. E a proposito del libro di Giulia De Lellis…

Di Martina - 28 agosto 2019 14:08:13

Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

E’ nata in maniera rocambolesca la storia d’amore tra Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, e ha fatto tanto discutere il web e i social, ma il tempo ha dato ragione alla sorella di Belen e al figlio dell’ex ciclista Francesco Moser, che oggi – a due anni di distanza da quel Grande Fratello Vip 2 che li ha fatti incontrare – sono più uniti e innamorati che mai.

Ancora però non sembra arrivato il momento di parlare di nozze e figli, come ha rivelato Ignazio alle pagine del settimanale Chi:

No. Niente figli, niente nozze. Stiamo bene così. Pensiamo a crescere, abbiamo nuovi progetti, ogni tanto litighiamo, ma c’è tempo. Per esempio, dopo la montagna, esperienza stupenda, andremo come ospiti per un’azienda sponsor al Festival del cinema di Venezia. Mi piacerebbe poter vedere la prima del film di Chiara Ferragni. Una donna…ca**uta!

Quest’estate infatti Ignazio e Cecilia sono stati ospiti proprio di Chiara e Fedez ed è in quell’occasione che hanno potuto conoscere più da vicino l’imprenditrice digitale dai numeri da capogiro:

E’ lì che Chiara ci ha raccontato un po’ la sua storia, il suo film. Incredibile. Lei è una macchina. Quella sera abbiamo visto tutti insieme un film horror nemmeno bellissimo! (Sorride, ndr).

Anche Moser sogna il cinema, perché in fondo come dice anche lui sognare non costa nulla:

Sognare non costa nulla. Di certo andare al Festival con un proprio film è una grande soddisfazione. Ma io aspetto il mio turno. Nel mentre ci sono progetti in ballo. Sia io sia Cecilia non abbiamo fretta.

E tra i progetti più imminenti potrebbe esserci anche il reality game di Rai Due Pechino Express in coppia con il cugino Moreno, anche se l’ex gieffino non ha voluto sbilanciarsi più di tanto. Sicuramente rivederlo in tv farebbe piacere ai suoi numerosi fan, che seguono con (a volte anche troppa) passione le vicende sue e della compagna:

Il nostro amore è nato in un reality (il Grande fratello Vip, ndr) ed è bello sapere che quel pubblico è cresciuto insieme con la nostra storia. A volte però succede qualcosa di strano. Per esempio, adesso una ragazza mi ha scritto in privato: “Non puoi non fare storie per un giorno, noi fan dobbiamo sapere”. Questo forse supera il confine perché, se mi segui, lo fai anche se per un giorno o due stacco da Instagram. Ma di certo non sono questi i problemi.

Tornando invece sulla fatidica storia del vibratore (di cui aveva già parlato QUI) Moser ha specificato:

Manco fosse successo chissà cosa! Odio i perbenisti che hanno strumentalizzato questa vicenda. Aprirei i loro di cassetti, sono sicuro che troverei sorprese su sorprese. In compenso questa vicenda ci ha portato a partecipare come testimonial ad un evento per un noto marchio di preservativi. Non male, direi (sorride, ndr).

Immancabile infine la domanda sul libro che la sua ex compagna di avventure al Gf Giulia De Lellis ha scritto su Andrea Damante, diventato in questi ultimi tempi grande amico di Cecilia e Ignazio:

Mi incuriosisce anche perché ho vissuto quel periodo di riflesso con loro (la De Lellis e Andrea Damante, ndr). Però preferisco biografie e libri con contenuti rispetto ai romanzi.

Voi cosa ne pensate delle sue parole?

AGGIORNAMENTO – Come era prevedibile le parole di Ignazio sul libro di Giulia hanno fatto sussultare tutte le fan della ragazza, e l’ex gieffino attraverso alcune Instagram stories (che trovate nel video in apertura dell’articolo) si è trovato costretto a precisare:

Prima che partano polemiche inutili, volevo precisare che io ho solo detto al settimanale Chi – rispondendo ad una domanda che mi è stata fatta – che quelle non sono letture che mi piacciono quindi non vedo perché avrei dovuto dire il contrario, ma come ho anche aggiunto il libro mi potrebbe incuriosire perché Giulia è una persona che conosco, e che ho vissuto anche nel periodo di cui parla nel libro. Tutto qui, non ho niente contro di lei e calmatevi un po’ tutti che vi vedo già belli carichi a riguardo.