‘Amici Celebrities’: l’opinione di Isa sulla seconda puntata

Di Isa - 29 settembre 2019 13:09:11

Amici Celebrities

Allora Queen Mary facciamo che intanto ti calmi un attimo, ok?

Cioè ma come cacchio ti permetti di bulleggiare in questo modo Pippuzzo Bisciglia nostrosignoredeitronchi? Ma io sono davvero sconvolta, sconvolta!

Si, ok, Filippo ha un carattere di menta e chi è anziano as me si ricorderà benissimo quanto fosse diversamente simpatico al Grande Fratello e quanto fu schizzato in quella edizione de La Talpa in cui venne a prelevare Pamela Camassa in diretta tv diventando il re indiscusso dei fidanzati psicopatici per tutti i secoli dei secoli amen, ma adesso è tutto diverso.

Adesso Pippo è Pippo, è la nostra certezza estiva, il volto rassicurante che rovina le vite sentimentali altrui, il detentore di video cornaroli. Pippo ormai è uno di famiglia, Pippo è quel papà/figlio/fratello che ami incondizionatamente anche con tutti i suoi difetti. E guai a chi ce lo tocca, guai a chi cazzo me lo tocca.

E non importa che tu sia la Sanguinaria, non importa che tu lo abbia creato dal nulla e tu lo possa distruggere  perché se è vero che Barbarella D’Urso può fare il 22% di share senza i Rodriguez, Temptation Island senza Pippo è destinato alla morte. Perché tu, Queen, ha un immenso potere, ma noi, gggggente del puBBBBBlico, ne abbiamo ancora di più. Toccateci Pippo e scatta la rivoluzione, toccateci Pippo e vi facciamo fare lo stesso share delle repliche di Marzullo. Giù le mani da Pippo, giù anche la tua mano, Queen.

No, dai, ora, ironia a parte,io due osservazioni serie sul battibecco Maria/Filippo voglio farle.

Osservazione numero 1: Maria, ti rendi conto che senza Filippo che sparla, polemizza e litiga questo programma sarebbe un trituramento di palle che piuttosto mi rivedrei in loop i discorsi di fine anno di tutti i Presidenti della Repubblica dal 1946 ad oggi? Ma manco lo ringraziate di essere così poco paraculo da non riuscire a trattenersi e mostrare la sua vera indole invece di creare questo finto clima da volemose bene quando in realtà se potessero si bucherebbero tutti le ruote della macchina a vicenda?

Osservazione numero 2: ma che è questa cosa che uno non può avanzare un dubbio sulla correttezza di una prova che gli si deve saltare alla giugulare in nome del ‘io difendo la mia redazione‘ manco fosse una setta? Cioè anche sta redazione nella vita potrà sbagliare, no? Cos’è, non si può dire niente e si deve star zitti come i soldati dell’esercito con i superiori? Se la redazione non ha sbagliato e la prova è corretta lo si spiega con serenità e basta, che bisogno c’è di questo sputtanamento, peraltro prolungato con diverse frecciatine nel corso della serata?

Osservazione numero 3: Filippo è un rosicone, uno che si accende con niente, l’ho capito io che lo conosco televisivamente, figuriamoci se non lo sanno coloro che lo conoscono da anni a livello personale. Proprio per questo motivo ho trovato una fangata il fatto di mandare in onda quel video. Tanto che aveva detto quelle cose non lo avrebbe mai saputo nessuno e gli si poteva benissimo spiegare tutto privatamente.

Evidentemente il teatrino che ne è venuto fuori era proprio l’obiettivo finale. E mi dispiace sempre per Pippo perché a dispetto di tutti i difetti che ha mi sembra che comunque ci sia realmente rimasto male, tanto che è stato sottotono tutta la puntata (probabilmente pensava già a tutti i curriculum da mandare in giro per il mondo alla ricerca di una nuova occupazione).

Che poi figuriamoci se gli altri non pensano questo e pure peggio sulle dinamiche del programma, la differenza è che gli altri sono scafati e paraculi, Pippo è tonto e quando gli si tappa la vena dice qualunque cosa.

Vabbè, detto questo io terminerei anche il commento della puntata perché il format in sé per quanto mi riguarda è zero interessante. Mi scoccio già a vedere Amici versione classica dove almeno comunque c’è sempre la possibilità che nascano nuove stelle del ballo o realtà della musica italiana, figuriamoci quanto cappero possa mai fregarmene di un programma con Ciro Ferrara che canta canzoni diverse da Danette Danone La La La La La e con Emanuele Filiberto di Savoia che invece di rimanere confinato nell’isola d’Elba sta qui a menzionare i partigiani (alzando pure il pugno sbagliato, santoddio). No, gnafaccio. Io devo davvero ringraziare Pippo perché senza il suo trash avrei dovuto sul serio commentare le canzoni di Joe Bastianich e onestamente non penso di aver fatto nulla di così grave nella mia vita per meritarmi questa punizione.

Comunque, Joe, io un po’ sto dalla parte di Plati, eh. Capisco le ambizioni, i desideri, i sogni, anche quando non si è più in età propriamente giovanile, però, ecco, anche no, dai. Cioè fossi stato davvero portato per il canto adesso staresti scegliendo la scaletta del tuo prossimo concerto al Medison Square Garden, invece stai scegliendo i panini special edition per Mc Donald’s (che poi, cavolo, è pure il lavoro più bello del mondo). Resta sui panini, Joe, trust me. Ti voglio bene, la tua boria non mi infastidisce perché dopo anni di Masterchef ho imparato a volerti bene anche con quella però… i panini, Joe, pensa solo ai panini, ascolta zia.