‘Le Iene’, la reunion di 100 storici inviati per l’emozionante ricordo di Nadia Toffa

Di Ludovica - 1 ottobre 2019 22:10:26

Le Iene

E’ passato poco più di un mese dalla scomparsa di Nadia Toffa, e ancora molti di noi stentano a credere che una delle Iene più amate dal pubblico di Italia 1 ci abbia lasciato. Nadia, dopo aver lottato con le unghie e con i denti contro un tumore, se n’è andata lo scorso 13 agosto. La notizia ha sin da subito colpito tutti e in tanti hanno deciso di dedicarle un pensiero, soprattutto i suoi colleghi de Le Iene, il programma che l’ha resa nota negli ultimi anni.

Proprio adesso sta andando in onda la prima puntata della nuova stagione del programma condotto da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino e la trasmissione si è aperta con un commovente omaggio a Nadia. Ben 100 Iene, vecchie e nuove, si sono riunite per ricordare la loro amata collega. Tra di loro alcuni volti noti particolarmente legati alla Toffa. Erano presenti Fabio Rovazzi, Fabio De LuigiSimona Ventura, Luciana Littizzeto, Claudio Bisio, Alessandro Cattelan, Luca e Paolo, Fabio Volo, Enrico Brignano, Pio e Amedeo, Cristina Chiabotto e tanti altri. Inevitabili le lacrime di alcuni di loro che, con la loro solita divisa distintiva, si sono ritrovati per ricordare la loro piccola grande Nadia.

A prendere la parola è stata un’emozionatissima Alessia Marcuzzi:

Eccovi qui, grazie. E’ tutto merito suo. Abbiamo pensato mille volte come cominciare questa puntata senza di lei. Abbiamo pensato di fare tante cose, ma la cosa migliore era sta qui, tutti uniti, tutti insieme per festeggiare la vita. Questo era quello che voleva Nadia, lei sorrideva sempre. Molti non sapevano cosa sarebbe successo, a tutti aveva detto di avere un male terribile, ma tutti avevamo la speranza che questo momento non arrivasse mai. Nonostante qualcuno di noi lo sapesse, quando è arrivata la notizia la botta è stata troppo forte. Lei ci ha messo insieme qui stasera. Nadia era a conoscenza sin da subito della sua situazione, sapeva che il suo cancro non le avrebbe dato più di un anno di vita. Quando lei diceva ‘vai su google, quando digiti la mia malattia l’unica cosa che puoi fare è sederti, perché non c’è altra cosa tu possa fare in quel momento‘. Noi siamo abituati a vedere la Nadia combattiva, però vi devo dire che anche lei ha pianto. Quella guerriera ha deciso di combatterlo a modo suo, non gliela doveva dare vinta. Aveva tanta paura, però non gliela voleva proprio dare vinta. Ha continuato a lavorare e a non vergognarsi. Nadia voleva fare la Iena sin da quando era studentessa. Voi siete il motivo per cui Nadia è entrata nei nostri cuori. Secondo me lei ora ci sta guardando e sta dicendo: “ma guarda questi minchi*ni“. Tu sei una ragazza magica, noi ti ringraziamo e secondo me tu adesso ci stai guardando.

QUI per vedere il video.

Alessia ha poi annunciato l’ultimo servizio della Toffa che, con l’aiuto di un cameramen de Le Iene, ha voluto incontrare gli amici e i parenti che le sono stati vicino durante la malattia. “Non è quanto vivi, ma come vivi. Voglio sapere dal fuori gli altri come mi vedono e mi vivono. Voglio dare una chance a me stessa di sapere la verità. Voglio anche lasciare un bel ricordo, perché no?“, aveva spiegato.

Il suo desiderio era coinvolgere in quest’iniziativa la sua mamma, il caro amico Max, le compagne di classe Margherita e Francesca, l’amico fraterno Tommaso, il boss Davide Parenti, l’amica Sara, nonna Maria, la nipotina Alice ed infine Silvio Berlusconi per il quale Nadia provava profonda gratitudine perché era stato lui ad aver fatto arrivare l’elicottero quando si sentì male. “Mi piacerebbe ringraziarlo e conoscerlo“, aveva detto.

Infine una bellissima notizia. Il reparto di Oncoematologia di Taranto è stato intitolato a Nadia Toffa. Proprio a lei che, in questi anni, si è a lungo occupata dei bambini della città pugliese colpiti dal brutto male che lei stessa ha vissuto sulla sua pelle.

A seguire il video:

Nadia Toffa
(Clicca sull’immagine per vedere il video)