‘Uomini e Donne’: l’opinione di Isa sulla puntata del Trono over del 1/10/19

Di Isa - 1 ottobre 2019 19:10:17

Trono over

Finalmente dopo mesi di pianti, sofferenze, lagne, strappamenti di ovaie, balli no sense con Gianni Sperti e una permanenza in studio che onestamente non aveva la benché minima ragione d’essere, pare che finalmente Ida Platano si stia dando un senso.

Ovviamente lungi da me pensare che a lei freghi qualcosa di Armando Incarnato (e viceversa, of course, ad Army frega solo il centro studio e per ottenerlo si va ad infilare chirurgicamente in tutte le storie più discusse del momento, in caso di necessità potremmo anche vederlo accapigliarsi con i nonnini per ottenere i bacetti umidi da Gemma Galgani) ma quantomeno sta sentendo qualcuno, sta frequentando qualcuno e si sta vendicando di Riccardo Guarnieri.

Sì, perché se in qualche modo dentro di lei c’è la voglia di farlo soffrire e farlo patire direi che non poteva scegliere vendetta più efficace. Oggi Riccardo si è letteralmente mangiato il fegato, eh. Lui ha pure cercato di trattenersi e di darsi un contegno, ma osservando attentamente si poteva vedere il fumo uscire dalle sue orecchie. Certo, io non penso che il suo rosicamento derivi da una qualche forma di gelosia verso Ida quanto piuttosto dall’atroce senso di rivalità verso odiato Armando però, oh, se l’obiettivo era farlo svalvolare e fargli provare un intenso bruciore di stomaco direi che Ida a sto giro ha segnato un punto vincente.

Che tra l’altro io sono anche piuttosto sconvolta perché tendenzialmente non leggo mai le anticipazioni per non rovinarmi il gusto di vedere le puntate, però qualcuno mi ha spoilerato cosa accadrà nella prossima uscita tra Ida e Armando (le anticipazioni QUI) e io totally così:

Oh, ragà, sentite, lo so che sono tutti finti, falZi, business e via discorrendo, ma le minestra è questa e una volta che comunque vada me la devo mangiare, quantomeno questi colpi di scena mi ravvivano la situation. Fate, fate, slinguazzatevi, scannatevi, azzuffatevi! Se l’alternativa sono altri 9 mesi di parole, parole, parole, parole di Riccardo e pianti, pianti, pianti, pianti di Ida, allora ben venga inserire un nuovo attore nel cast e via di triangolone.

Note finali:

– è vero che Riccardo con certe uscite (“Ida sarà sempre la donna più importante della mia vita” piuttosto che la semi scenata di gelosia di oggi) può in qualche modo “alimentare” le speranze della Platano. E’ altrettanto vero che è passato UN ANNO (UN ANNO. U N  A N N O) da quando si sono lasciati, in questo anno Riccardo ha continuato ad avere sempre questo atteggiamento e mentre ricordava quanto Ida fosse stata importante per lui si sbombazzava pure gente a caso del parterre femminile quindi va bene tutto, va bene essere rincretiniti dall’amore, ma sei una donna adulta, hai un figlio, se ti fai ancora illudere sei scema tu, perdonami. Anche perché SE ANCHE MAI Riccardo nel profondo fosse ancora interessato a te, tu non puoi comunque mettere in stand by la tua vita nell’attesa che se ne accorga. SEMMAI dovesse avere la reale e concreta voglia di tornare da te (e non come a maggio quando non riuscì a dire manco sotto tortura di essere ancora innamorato) starebbe comunque a lui compiere il passo in maniera convincente e decisa quindi stop, Ida, respira, rilassati e guarda avanti. Certo, capisco che se nel guardare avanti ti trovi AMMando ti venga ancora di più la voglia di ri-guardare indietro ma oh, pazienza.

Anna Tedesco ha già cominciato con le relazioni che non funzionano e figuriamoci quanto siamo sorpresi. Oh, ma ci fosse mai una volta che queste dame e questi cavalieri storici del programma incontrassero una persona, avessero un colpo di fulmine e se ne andassero dopo 2 puntate. M A I. A loro, guarda caso, non capita MAI.

Video della puntata: Puntata intera – Maria: “Ivan siedi al centro” Ida e Riccardo: il confronto Ivan: “Non approfitto delle crisi altrui!”Armando sotto attacco! Tina: “Sei innamorato di lei o sei un…”Riccardo e Veronica: una conoscenza… a piccoli passiPioggia di critiche – Veronica e Riccardo: scintille in studio Anna, Paolo e… il tassello mancante