‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 14/10/19

Di Chia - 14 ottobre 2019 19:10:50

Trono over - Gemma Galgani

Non credo riuscirò mai più a giocare a lupo mangiafrutta con i miei cuginetti, dopo questo fermo immagine. E neanche a digerire la merenda, che dalle 16.05 mi si è piantata sullo stomaco e non accenna ad andarsene, pensandoci.

Ma cos’hanno dovuto vedere i nostri occhi? Ma che scena agghiacciante abbiamo dovuto sopportare, per assecondare il sadismo di Queen Mary che sovente tiene a ricordarci che può fare delle nostre anime facilmente impressionabili ciò che vuole?

Quello che dovrebbe essere un gioco malizioso per adolescenti alle prime armi, inserito nel Trono over si è trasformato improvvisamente in un film splatter: Gemma Galgani con le fauci spalancate nel vano tentativo di addentare la mela e il povero Jean Pierre che, quando la mela scivolava via e le labbra della torinese si posavano lascive su di lui anche solo per qualche secondo, fuggiva a sedere nel parterre sotto choc. Mentre lei sghignazzava soddisfatta a centro studio, orgogliosa del colpaccio.

Ma ci ha pensato il karma, oggi, a rendere a Gemmona pan per focaccia. Lei voleva fare la faiga, voleva intromettersi nel momento dedicato alla dieta di Tina Cipollari per sbatterle in faccia la sua splendida forma fisica ottenuta nonostante “non seguo nessuna igiene alimentare” (cit), voleva ritagliarsi altri cinque minuti di visibilità come se di lei non si parlasse già a sufficienza.

Ed ecco che la bilancia ha fatto il suo dovere, segnando per Tina un ottimo 79 kg e per lei – che si è sempre tanto vantata di essere un’acciughina, girando il coltello nella piaga dell’opinionista – un pessimo 62. Poi ci ha provato a dare la colpa al peso degli abiti, delle scarpe e degli orecchini. Inutilmente. Tiè, ben le sta, così impara a dare manco troppo sottilmente della culona alle altre! E – come se l’esito funesto della pesa non bastasse – il colpo di grazia: il Gemmedì alle 15.06 era già finito. C’è aria di cambiamento agli Elios, regà.

Per quanto riguarda il quadrilatero Riccardo GuarnieriIda PlatanoArmando IncarnatoVeronica Ursida, in attesa della spontanea lettura del papiro che il pugliese ha scritto sull’onda delle emozioni furibonde provate nell’apprendere che la sua ex ci aveva dato di lingua con uno dei suoi più acerrimi rivali, io mi sono fermata a quando Armando, per giustificare la ritrosia negli approcci fisici che avrebbe avuto con Ida qualora lei fosse andata da lui per qualche giorno, ha detto qualcosa tipo “l’ho avvisata che sarei rimasto il ragazzo educato, carino, gentile e sorridente che ha conosciuto, ma non sarei andato oltre“.

Armando. Educato. Carino. Gentile. Sorridente. ARMANDO.

Video dalla puntata: Puntata interaTina e la dieta, III settimanaTina: “Che scendano le mele”Il ballo di MariaTra due fuochiEsterna di Armando e VeronicaBarbara Vs. Armando: scintille in studioMaria De Filippi: “Sei un cretino!”Una lettera non letta