‘Uomini e Donne’: l’opinione di Chia sulla puntata del Trono over del 16/10/19

Di Chia - 16 ottobre 2019 20:10:48

Trono over

Siamo tutti d’accordo nell’eleggere questa registrazione del Trono over come una delle più epiche della storia di Uomini e Donne, vero?

Quanta roba tutta insieme, a sto giro! Trash, lettere struggenti, risate, sfilate poracce, drammi, tartarughe vere o presunte, polemicozzi, palette con voti ad minchiam, giochini perversi per solleticare il sadismo di Queen Mary e in conclusione pure un pizzico di sentimenti veri… ma ne vogliamo di più di puntate così!

Io non mi ero ancora ripresa dall’euforia di un Gemmedì durato dieci minuti scarsi che mi è toccato, nell’ordine:

– capottarmi sul divano alla vista di Gemmona a bocca aperta che vagava per lo studio cercando di abusare a più riprese di Jean Pierre con la scusa della mela;

– intenerirmi davanti alla commozione di Riccardo Guarnieri nel leggere la sospirata lettera a Ida Platano, perché – posto che quanto ad abilità attoriali credo sia accomunabile ad Alex Belli, quindi totalmente incapace di fingere – per una volta l’ho trovato sincero, calcolando quanto sarà costato ad uno come lui mettere da parte il suo arcinoto orgoglio e chinare il capo in mondovisione;

– stupirmi di fronte alla reazione fredda – ma che dico fredda, gelida – di Ida a tutto ciò. Che io lo capisco che hai sofferto, che non vuoi star male ancora, che fatichi a fidarti, che non avrebbe senso dargliela (giustamente) vinta subito e bla bla bla, ma santo cielo… ci hai stracciato i maroni per un anno e mezzo con sto cristiano, cos’è cambiato tanto da renderti così glaciale rispetto a dieci giorni fa, quando ancora lacrimavi per lui? Che io non ci voglio pensare che sia stato il limone con Armando Incarnato ad aver cancellato mesi e mesi di drammi e tira e molla, eh, che mi risale anche il cenone di Capodanno!

E veniamo ad oggi, ed alla sfilata a tema “Fascino irresistibile“.

Ora, che io non abbia mai parteggiato per Riccardo, in passato, chi ci legge lo sa bene, ma certo che ce ne vuole di barbaro coraggio per dire che la sua sfilata è stata “effeminata“, su! Al massimo è stata la performance ammiccante di Enzo Capo from Budarest ad avermi fatto venire i brividi, vista la sua autostima così inversamente proporzionale alla sensualità esibita, ma a Riccardone tutto je se pò dì tranne che fosse effeminato, dai.

Deliziosa anche Barbara De Santi che aveva appena finito di dire “premesso che a me piacciono le panciotte e non mi piacciono le tartarughe” e solo pochi istanti dopo stava perculando quel Marco che ha sfilato a torso nudo pur non avendo un fisico scultoreo, consigliandogli di coprirsi.

Ora, sarà che dopo anni da culona mi prendo sempre a cuore la causa dei non magri, ma in mezzo a tanti outfit banali come quelli dei vari Pietro o Jean Pierre, io ho apprezzato il coraggio di un Marco che non avrà il fisico top, ok, ma ha sfilato con semplicità, spiegando anche il motivo della sua scelta apparentemente azzardata.

Si fosse posto da figo magari avrei storto il naso anche io, invece mi è sembrato un dolcino, vi dirò, ed ho trovato pessima la gente che gli rideva in faccia, specie perché era in gran parte la stessa che poi s’è esaltata di fronte a quel buzzurro di Armando e alla sua ridicola performance da camorrista mancato. Sti applausi per un grezzone del genere, esattamente… p’kké? “Quest’auttefit è perché il fascino negli anni ’20 non era dovuto all’aspetto fisico ma semplicemente ad un minimo di educazione“. Un MINIMO di EDUCAZIONE? Proprio lui che parla di educazione? ARMANDO? Cioè, davvero? Ma io mi butto via, va là!

Ah, io credo di essere l’unica donna al mondo che non ha mai sognato abito bianco e matrimonio, ma dopo la puntata odierna quasi quasi ci ripenso e raccatto qualcuno a caso solo per sentirmi dire “in nome della legge io, Gemma Galgani, ufficiale dello stato civile del comune di Bergamo dichiaro che Chia e sto povero cristo sono uniti in matrimonio“.

E ancora mi sto pisciando sotto dopo averla vista giocarsi una rotula rovinando a terra mentre si avventava sul bouquet della sposa, e averla sentita poi dire con un discreto pelo sullo stomaco che “non me l’hanno tirato il bouquet, è il bouquet che ha scelto me… mi è proprio arrivato così!“.

Ps. Congratulazioni ai neo sposi Paola Facchinetti e Leoluca Campagna, davvero. La scelta di Gemmona come officiante delle loro nozze è stata un po’ azzardata, ecco, ma in questo mare di disagiati è bello sapere che ogni tanto qualcosa di bello accade davvero!

Video dalla puntata: Puntata interaUn nuovo cavaliere per VeronicaFascino irresistibile: RiccardoFascino irresistibile: Enzo – Fascino irresistibile: Jean Pierre – Fascino irresistibile: Paolo – Fascino irresistibile: Ivan – Fascino irresistibile: Marco – Fascino irresistibile: GianfrancoRiccardo Vs. Debora – Fascino irresistibile: Moreno – Armando: “Tra me e Riccardo… qual è la tua scelta?” – Fascino irresistibile: Pietro – Fascino irresistibile: Armando – Paola e Leoluca: il matrimonio