‘Verissimo’, Chiara Baschetti svela un aneddoto sul suo provino per ‘L’Isola di Pietro’ e sull’incontro con Gianni Morandi

Di Stefania - 19 ottobre 2019 18:10:26

Verissimo - Chiara Baschetti

Ieri sera è tornata L’Isola di Pietro con la sua terza stagione. La fortunata serie televisiva di Canale 5 è stata lanciata tre anni fa e ha conquistato da subito una grossa fetta di pubblico, che si è affezionata ai suoi protagonisti. In particolare, ha attirato l’attenzione il ritorno alla recitazione di Gianni Morandi.

Il progetto è ambientato in un’isola della Sardegna, quella di San Pietro, e ruota attorno alla vita di Pietro Sereni, interpretato da Morandi, un medico con la passione per l’investigazione. Dopo il ritorno di sua figlia Elena, che per anni ha vissuto all’estero, un poliziotto molto schivo e con un gran segreto nel cuore, si intromette spesso nelle indagini. Ogni stagione è stata incentrata sulla risoluzione di un emblematico giallo, che ha coinvolto in modo più o meno diretto i personaggi principali.

Elena Sereni è interpretata da Chiara Baschetti, una giovane e bellissima ex modella, che ha debuttato al cinema con Claudio Bisio nel 2015. Per pubblicizzare l’arrivo della nuova serie, che le ha regalato la popolarità sul piccolo schermo, è stata ospite oggi pomeriggio di Verissimo.

Classe 1987, originaria di Cesena, ha lasciato la sua città a quindici anni per intraprendere la scalata nella moda, che le ha riconosciuto la somiglianza a Cindy Crawford.

Da piccolina mi chiamavano Prolunga, Tavola di Surf, Olivia… Ero a Rimini in spiaggia, avevo 15 anni, passeggiavo con mia madre e mi hanno chiesto se volevo sfilare. Da lì mi hanno portato a Milano, ho partecipato ad un concorso importantissimo di moda in Italia, che mi ha aperto le strade all’estero. I miei genitori ne hanno risentito più dopo che all’inizio, quando mi vedevano tornare a casa provata. Non avevo i mezzi giusti per gestirla. Non è stato un percorso facilissimo quindi i miei genitori erano preoccupati: non riuscivo a gestire il distacco da casa, dagli amici, dagli affetti, la rigidità che il lavoro richiedeva, il rigore che io non avevo, perché prima ero una mangiona, ero anche molto atletica.

Le è stato evidente ben presto di aver bisogno di un supporto psicologico per imparare a gestire i suoi sbalzanti ritmi di vita, che continua tuttora.

Mi sono accorta che tutti i malesseri fisici arrivavano da malesseri psicologici. L’ansia di dover sempre piacere a tutti mi precludeva tante cose, quindi ho iniziato un percorso psicologico per scoprire di più di me, un percorso che tuttora faccio e mi fa molto bene. Non ero in grado di gestire, dovevo andare a fondo e risolvere i problemi che c’erano. Io ho anche studiato Psicologia, quindi, ero già curiosa di studiare questi aspetti. La recitazione mi ha aiutato ancora di più a guardarmi dentro.

Come in ogni ambito, anche nella moda si sono purtroppo successi episodi spiacevoli di molestie nei confronti di giovanissime promettenti modelle. La Baschetti ha raccontato la sua esperienza:

Io sono stata molto fortunata, ho avuto sempre esperienze positive. Ma mi sono anche molto tutelata, non mi sono lanciata in cose che non conoscevo, stavo sempre nel mio, anche grazie all’educazione che ho ricevuto. Non è facile. Ne ho sentite tante purtroppo. Mi rendo conto di quanto sia difficile essere donne oggi. Essere una donna è bello, ma non è semplice. La bellezza, però, mi ha portato tutto quello che ho oggi, dunque, non posso che dire quanto è bello essere donna. Poi, è ovvio che io non mi senta la più bella. Ho sempre avuto una sorta di autocriticismo, che però mi aiuta.

Da qualche anno, è appunto stata scelta per la fiction Mediaset, dove ha avuto l’onore di affiancare l’artista bolognese, che impersona suo padre.

Gianni era il mio più grande idolo. Quando ho fatto il provino e me lo sono ritrovata lì, ho pensato che sarei svenuta e che non avrei superato il provino. E’ bellissimo lavorare con lui. Passiamo insieme tanto tempo.

La sua Elena è mamma di due bambini, ma nella vita privata, malgrado abbia voglia di costruire una famiglia, non ha ancora trovato la persona giusta con cui realizzare il suo sogno.

L’istinto materno l’ho sempre avuto, ho vissuto le maternità nella mia famiglia. Essere madre nella fiction e non esserlo nella vita, non è stato facile, è come se ti mancasse qualcosa. Ma sono stata felice di aver avuto questa opportunità. Se c’è la materia prima? Ancora no. Devo lavorare ancora più su di me e poi lo trovo.

L’intervista con Silvia Toffanin si è conclusa con un augurio che la 32enne si è dedicata:

Mi auguro di poter continuare a fare questo lavoro, di interpretare nuovi ruoli, di crescere sempre di più.

QUI il video.

E voi che ne pensate? Vi piacciono Chiara e la fiction di cui è protagonista?