‘Temptation Island Vip 2’, Serena Enardu e Pago si raccontano a ‘Chi’ dopo la fine della loro storia. E rivelano cos’è successo quando si sono rivisti a telecamere spente

Di Stefania - 23 ottobre 2019 10:10:56

Pago - Serena Enardu

Temptation Island Vip 2 non si è rivelato ciò che si aspettavano Pago e Serena Enardu, bensì ha superato qualsiasi loro aspettativa. Consapevoli che nel loro rapporto ci fossero delle difficoltà da affrontare, non credevano di dover vivere un’esperienza televisiva così intensa per vederlo andare in frantumi dopo 21 giorni di lontananza.

Entrambi hanno scelto il settimanale Chi, in edicola da oggi, per affidare il racconto delle loro emozioni e sensazioni dopo aver preso strade differenti, partendo dal come si sono conosciuti sette anni fa e se hanno mai pensato di sposarsi. Ecco le parole di Serena:

Era la primavera 2012. Lui ha voluto me e mia sorella Elga per un evento. Quella sera scatta il colpo di fulmine, ma lui era sposato. A ottobre inizia la nostra storia. Lui era tornato single. Il primo bacio dopo un suo concerto. Poi arrivò l’amore e la nostra prima volta a casa mia. […] Lui ha ottenuto la separazione il giorno dopo la fine di Temptation. Incredibile. In pratica oggi ci potremmo sposare. Un figlio? Lui lo avrebbe voluto, io no. Sono già mamma di Tommaso e la mia vita, ancora oggi, non è una passeggiata.

Più propenso ai fiori d’arancio e ad allargare la famiglia era lui:

Per i dieci anni dalla scomparsa di mio padre avevo organizzato una partita di calcio in Sardegna, a scopo benefico. Quando arrivò Serena fu colpo di fulmine. Io l’avrei sposata e sognavo una figlia femmina. Le dicevo: “Se nascesse come te sarei l’uomo più felice del mondo”. Sogni e parole infranti.

Se l’ex tronista di Uomini e Donne fa difficoltà a ricordare un momento felice legato a una vacanza – “Non abbiamo mai fatto una vacanza da ricordare! Forse solo un capodanno…” -, di diverso avviso è il suo ex compagno: “Certo! E’ durata due giorni. Una vacanza sul lago Maggiore. Pizza sul letto, passeggiata. Bellissimo”. L’unica nota positiva per lei è il giorno prima di partire per la recente avventura televisiva, quando hanno trascorso delle ore serene solo per loro, ignari di ciò che sarebbe avvenuto di lì a poco.

Alla domanda se rifarebbero tutto, la prima risposta che troviamo è quella della 43enne:

Il mio tormento è averlo fatto soffrire (piange a dirotto, ndr). Ancora oggi mi fa male. Temptation mi ha dato il coraggio di ammettere tutte le mie debolezze. Sono nella fase di elaborazione del lutto, si chiama così. Sì, rifarei tutto.

Di contro, Pacifico rivela:

Per la doppia sofferenza non lo rifarei. I nostri sei anni sono stati travolgenti, speciali e unici. Ricordo ogni singolo momento e ho voglia di riviverli nella mia vita prima di Temptation. Durante e dopo per me è solo dolore.

Come hanno raccontato anche nella registrazione del Trono Classico, in parte dedicata al docu-reality delle tentazioni, al ritorno alla quotidianità si sono rivisti. Hanno parlato di ciò che gli è capitato, hanno pianto insieme e si sono salutati senza nemmeno scambiarsi un bacio. Nel corso della loro relazione, se per Pago la passione era sempre alta, malgrado ci fossero dei periodi di distacco, per la sua fidanzata il sesso era diventato apatia.

Il mio desiderio sessuale si è spento. Ecco la verità.

Malgrado i loro fan spererebbero in un ritorno di fiamma, lei è categorica, non c’è più un sentimento che li lega. Ecco, invece, la risposta del cantante:

E’ una domanda maledetta per un uomo innamorato. Dico no. Perché lei non mi ama più. Mi manca tanto, tutto. Mi manca lei. Ha un fascino incredibile. Mi manca nel quotidiano. Mi manca il solo abbraccio. Fa male. Mi fermo qui. Torno a scrivere, voglio ripartire dalla mia musica sognando il Festival di Sanremo.

La Enardu fa una rivelazione inaspettata su come sta gestendo il suo dolore.

Sono in cura da una psicologa. Io e Pago da anni non stavamo bene. Ho sempre avuto paura di ferirlo, di fargli male e ho sbagliato. Per tutelare lui, abbiamo distrutto tutto. Non mi vergogno di dire che sono in cura. C’è un lato di me che non ho voglia di raccontare. La mia vita è fatta di grandi dolori. Faccio fatica a parlarne. Ho toccato il fondo. Ora devo cercare la luce per mio figlio. Pago mi ha lasciato sola, non mi ha compreso. In casa i pantaloni li portavo io.

A proposito del tentatore Alessandro Graziani asserisce:

Non rispondo alla domanda se l’ho visto o sentito. Voglio tutelarlo. A Temptation non ci siamo baciati, rifarei tutto. Criticatemi. Ho perso sei chili. Ho voglia di serenità e se per conquistarla ho dovuto fare questo viaggio e soffrire, va bene così.

E voi che ne pensate? Da che parte state?