‘Trono Over’, Jean Pierre Sanseverino spiega perché ha chiuso la frequentazione con Gemma Galgani: le sue parole

Di Melissa - 10 novembre 2019 17:11:17

Trono over - Jean Pierre

Jean-Pierre Sanseverino è entrato a far parte del parterre maschile del Trono Over di Uomini e Donne solo da qualche settimana, ma la sua frequentazione con Gemma Galgani è stata costantemente al centro dell’attenzione, fino a quando il cavaliere non ha messo un freno alla conoscenza con la dama torinese a causa della mancata scintilla che andasse oltre ad una semplice amicizia.

Alle pagine del magazine di Uomini e Donne, Jean-Pierre ha raccontato quali sono state le motivazioni iniziali che lo hanno spinto ad avviare una conoscenza con la Galgani:

Sono arrivato a Uomini e Donne perché volevo fare un’esperienza e conoscere una donna. Gemma mi ha lasciato il suo numero e l’ho accettato. Siamo vicini, siamo usciti diverse volte e mi sono trovato molto bene. Credo sia una bellissima persona, con cui è piacevole trascorrere del tempo. Tuttavia, non è scoccato niente tra me e lei, niente di più di una bella amicizia. Vedendola anche nei contesti di vita quotidiana, credo sia una donna piacevolissima e molto affabile, ma escludo che tra noi possa nascere qualcosa di più.

Un feeling che però non è mai cresciuto:

Gemma è una persona molto bella e piacevole, mi manca il tempo trascorso in sua compagnia. Solo che non la vedo come una compagna che possa stare al mio fianco. Generalmente, nelle storie che ho avuto in passato non sempre sono partito dal colpo di fulmine. È capitato che con alcune signore che ho conosciuto prima in amicizia, sia successivamente nato qualcosa in più. Questo non è, però, avvenuto con Gemma nemmeno con il progredire della frequentazione.

Il cavaliere ha svelato di stimare la Galgani come persona ma di non aver particolarmente apprezzato la sua possessività:

Gemma è una bellissima persona. Non credo sbagli qualcosa. O meglio, io posso parlare per me e con me ha dimostrato una possessività esagerata per l’inizio di una storia. Avrebbe voluto subito ufficializzare la relazione, anche con effusioni e avvicinamenti fisici, ma io non ero a quel punto: lei corre troppo. Con me, per lo meno, è andata così. Troppo possessiva, troppo per l’inizio di una semplice conoscenza. Questo, inevitabilmente, mi ha allontanato.

Riguardo la sua nuova frequentazione con Antonella, Jean-Pierre ha ammesso di trovarsi molto bene con la dama:

Antonella è una signora molto piacevole, ma neppure con lei, esattamente come è accaduto con Gemma, è scattato subito il colpo di fulmine. Tuttavia, mi trovo bene a frequentarla anche perché, diversamente da Gemma, capisce le tempistiche di una conoscenza e non brucia le tappe. Al momento mi trovo bene con lei, ma non sappiamo cosa succederà, come andranno le cose. In ogni caso, non dimostra la possessività di Gemma.

Ha fatto molto divertire il regalo ricevuto dal cavaliere da parte di Gemma che da alcuni è stato definito un gesto eccessivo:

No, eccessiva no! Mi ha divertito molto, anche se portare a casa quell’orsacchiotto è stata un’impresa (ride, ndr)! È stato davvero complicato trasportarlo da Roma a casa mia, in treno e poi dalla stazione. La gente mi fermava, i bambini volevano fare la foto con l’orso (ride, ndr). […] Adesso è a casa mia! Date le dimensioni, trovargli un posto non è stato proprio facilissimo! Mia nipote era molto contenta, a lei piace Gemma e le piaceva molto anche l’orsacchiotto.

Jean-Pierre ha anche svelato che una persona a lui molto cara, la sua nipotina, è un fan della Galgani:

Mia nipote ha quattordici anni: è a tutti gli effetti una signorina! Ha sempre avuto una grande ammirazione per Gemma e la signora si è dimostrata molto carina quando le ho riferito la cosa. Allo stesso tempo, però, mia nipote capisce che devo scegliere io la donna che può stare al mio fianco.

Il cavaliere ha fatto luce sul suo passato raccontando le sue storie d’amore precedenti:

Sono stato sposato e poi ho avuto due storie importanti: una di cinque anni e l’altra che si è conclusa lo scorso aprile. Ho anche trascorso molto tempo da single, sono stato da solo. In generale, con le donne della mia vita, a volte sono rimasto folgorato, altre ho iniziato delle storie dopo una frequentazione amichevole. Per questo ho voluto approfondire con Gemma, ma con lei non è accaduta nessuna delle due cose. Non sempre da cosa nasce cosa, non sempre dall’amicizia si passa ad altro. Mi è capitato, certo, ma non è detto che debba andare per forza così.

Sulla sua esperienza nel dating show, invece, ha raccontato un particolare inedito:

Avrei dovuto partecipare già nel 2013. Mi aveva iscritto mio figlio ma poi, purtroppo, mia madre si è ammalata e mi sono concentrato su di lei, sull’assisterla e starle vicino. Ora che sono di nuovo single e ho cominciato questo percorso, spero di trovare l’amore vero. Una donna di cui sia veramente convinto.

E voi che cosa ne pensate delle parole di Jean-Pierre?