‘Temptation Island’, Francesco Chiofalo si sfoga sui social: “Sono vittima di un becero cyberbullismo, ricevo ogni giorno minacce di morte. Io sono diverso dagli altri influencer perché…”

Di Titta - 30 novembre 2019 12:11:24

Francesco Chiofalo

I riflettori social continuano ad essere puntati su Francesco Chiofalo: l’ex protagonista di Temptation Island è stato spesso oggetto di molte polemiche, dalle accuse di aver mentito sulla fine (e il nuovo inizio) della storia con Antonella Fiordelisi (QUI e QUI trovate i relativi post), alle critiche per i commenti rivolti ad uno dei suoi follower su Instagram (QUI il post in cui vi abbiamo riportato anche il servizio de Le Iene) e nelle ultime ore una nuova vicenda sta attirando l’attenzione su di lui.

Vi abbiamo parlato ieri in QUESTO post di alcune storie che Chiofalo ha pubblicato sul suo profilo Instagram in cui ha raccontato ai fan, visibilmente preoccupato, di un problema di salute che lo aveva colpito all’improvviso, storie che avevano sortito preoccupazione ma anche un po’ di ilarità sul web: in molti hanno infatti ipotizzato che potesse trattarsi di un intervento di chirurgia alle labbra andato male e hanno ironizzato sulla scelta del giovane di mostrarsi ugualmente sui social.

Poco fa, però, è stato lo stesso Francesco a rispondere attraverso nuove storie – che potete vedere nel video in apertura del post – in cui, con il volto coperto a metà, ha dato luogo a un duro sfogo, confessando di sentirsi vittima di cyberbullismo:

“Scusate se mi copro il volto, ma oggi non mi sento tanto a mio agio conme stesso, soprattutto dopo aver letto tutte le schifezze che la gente scrive sul mio conto. Ormai mi rendo conto di essere vittima di un cyberbullismo basso, becero, dove vengo insultato sotto ogni punto di vista: economico, fisico, intellettuale, personale. Ricevo costantemente minacce di morte, tutti i giorni, come se avessi fatto qualcosa a qualcuno o come se avessi fatto chissà cosa di grave e la cosa più bella è che non mi posso neanche azzardare a rispondere a nessuno perché se poco poco rispondo a qualcuno divento io il mostro e gli altri sono le vittime. Vengo messo alla gogna e preso a pomodori in faccia tutti i giorni e non posso fare niente, devo rimanere inerme a subire. E tutto questo perché? Perché con voi sono vero. Utilizzo il mio Instagram per raccontare la mia vita al 100%, senza filtri. Se sono felice ve ne rendo partecipi, se sono triste e preoccupato, idem. Gli altri influencer, invece, raccontano una vita che non esiste, una vita perfetta, fatta di belle macchine, bei vestiti, dove loro sono sempre perfetti, una perfezione così lontana dall’essere umano che è quasi incredibile. Ma viene elogiato questo qui sui social, le persone vere come me che non hanno paura di emozionarsi, di far trasparire quello che sentono, vengono distrutte”.

L’ex tentatore di Temptation Island Vip ha poi proseguito il suo sfogo spiegando cosa, secondo lui, lo rende diverso dagli altri influencer:

Sinceramente non mi sento più tanto bene, sto molto giù, non riesco a capire perché tutto questo accanimento contro di me, solamente perchè non ho paura di farmi vedere come un essere umano normale, solamente perché quando sono triste piango, quando sto male sono preoccupato, quando sono felice rido, solamente perché non mi sforzo di farmi vedere un perfettino del cazzo come fanno gli altri influencer, che sono più falsi di una banconota da 4 euro, che si fanno vedere così disumani, andando a narrare una perfezione che non esiste nell’essere umano, dove sono ben attenti a farsi vedere imperfetti. Io non ho paura di farmi vedere imperfetto ed umano, io sono un ragazzo come voi, con le sue insicurezze, le sue paure, i suoi momenti tristi e vengo massacrato solo perché ve ne rendo partecipi e non mi sforzo di essere un altro e non mi sforzo di essere perfetto, solamente perché mi racconto come un ragazzo normale. Sarà che io non mi sono mai sentito nessuno, mi sono sempre sentito l’ultimo degli ultimi, per cui non riesco proprio ad entrare in questo mood del finto perfezionismo, non ci riesco, non riesco a non essere me stesso. Scusate per questo lieve sfogo, ma era da parecchio che volevo dire queste quattro cose”.

E voi siete d’accordo con le sue parole?