Filippo Bisciglia pronto alla nuova edizione di Temptation Island: ecco come si svolge la sua giornata nel villaggio e quali sono i suoi riti scaramantici

Il conduttore rivela anche se parteciperebbe al reality come fidanzato o come single

Ludovica Giugno 5, 2021

Temptation Island edizione

A luglio tornerà su Canale 5 Temptation Island, arrivato ormai alla sua ottava edizione. Filippo Bisciglia, storico conduttore del programma, ha rilasciato un’intervista a Uomini e Donne magazine e ha ammesso che anche quest’anno non mancheranno i colpi di scena:

La passione è la stessa, il format lo stesso. La novità, come ogni anno, sarà nelle coppie e nelle loro motivazioni. L’anno scorso abbiamo avuto la differenza d’età, i figli non in comune, tantissimi spunti. Quest’anno ci prepariamo a conoscere qualcosa di nuovo, perché sono loro, i partecipanti, il centro del programma. Loro ci fanno rinnovare ogni anno.

Alcuni ex partecipanti sono rimasti nel suo cuore:

Alessandra ed Emanuele (De Angelis e D’Avanzo, ndr). È stata una storia bellissima. In questo caso la realtà supera la fantasia e si dimostra ancora più romantica… Se qualcuno l’avesse scritta, non sarebbe venuta così bella. Lui decise di lasciarla, “per rispetto a te e alla nostra storia”, così disse. Tirò fuori il coraggio e ammise l’avvicinamento con la ragazza, non negò come fanno tanti altri. Il giorno dopo ci ripensò e ci chiese di poterla vedere. Lei era piccola ma molto matura, tanto che decise di ritrovarlo in un secondo falò. Si chiarirono e uscirono insieme. Oggi sono sposati e hanno tre figli. E poi ci sono ragazzi che mi hanno fatto tanto ridere per la simpatia. Ad esempio Katia (Fanelli, ndr) era veramente unica. Due volte mi capitò di ridere al falò, una con lei e l’altra con Lenticchio (Francesco Chiofalo, ndr) che fece una battuta e ci mettemmo tutti a ridere, anche i cameraman, il resto della troupe…

Alla domanda “in quale ruolo si vedrebbe da partecipante al programma?“, Filippo ha risposto:

No no, io sarei stato il ragazzo single (sorride). Nella vita, quando voglio ottenere qualcosa, ci riesco sempre. Se ci fosse stata una ragazza carina e fidanzata in quel villaggio, perché no, da single mi sarei messo in gioco. Mi vedrei più in quel ruolo… anche perché sono un buon consigliere, lo faccio da sempre, con i miei amici e dai tempi della scuola. Se qualcuno aveva un problema d’amore chiamava sempre me, perché mi è sempre piaciuto ascoltare. Parlo tanto, ma quando finisco poi ascolto. A volte mi fermo e dico: “Ricomincia da capo, non ho capito”; i miei amici mi chiamano così, “Ricomincia da capo” (ride), proprio perché non voglio perdermi nulla quando qualcuno mi racconta qualcosa.

Bisciglia, che recentemente è stato ospite di Casa Chi, ha ammesso di avere dei riti che segue durante le riprese:

Non parliamo di riti, io sono molto scaramantico! Devo avere sempre la stessa stanza, poi cambio il televisore e metto quello piccolo nel salottino. Devo avere sempre con me un accendino giallo che compro il giorno prima di partire e che alla fine del programma regalo alla mia truccatrice. Devo avere i fogli dei testi scritti sempre uguali. Prima di andare a cena faccio la doccia, mi pettino, vado a cena e poi il falò; non cambio mai questa sequenza di azioni. Ho delle piccole manie che mi “perseguitano”… e prima di ogni falò do sempre il cinque alle persone che mi seguono e a quelle in regia. Ma a tutte, non salto nessuno! Se non do il cinque, se manca qualcuno, se dovesse mancare Raffaella (Mennoia, ndr) io non scendo. Una volta ho perso l’accendino giallo e non volevo registrare (ride). Poi per fortuna l’ha trovato Pamela (Camassa, fidanzata del conduttore, ndr) in mezzo alla sabbia.

E ancora:

E la mattina dopo, quando escono gli ascolti, vado allo stesso bar e mi siedo sempre allo stesso tavolino. Se è occupato, il barista chiede al cliente di fare uno scambio, lui mi conosce (ride). L’emozione è a mille… mi sento vivo.

Sugli altri dating show del nostro panorama televisivo, l’ex gieffino ha detto:

Se parliamo di amore, parliamo di Temptation Island. Se parliamo di attrazione fisica, parliamo di altri programmi. Quelli che ho visto io non parlano di amore ma di attrazione. Spesso si vincono dei soldi. Qui invece non vincono nulla, se non delle consapevolezze su se stessi, i propri percorsi e, appunto, qualche risposta in più. Noi siamo le storie d’amore, le storie vere. Gli altri…chissà. E poi siamo i primi e il primo amore non si scorda mai.

Infine il conduttore ha raccontato come si svolge la sua giornata all’interno dell’Is Morus Relais:

Temptation Island è un “ventiquattr’ore su ventiquattro”. Devo essere pronto a intervenire, perché non si sa cosa può succedere nel villaggio. Mi dicono “Filippo, devi entrare nel villaggio delle fidanzate alle dieci!”, ma poi cambia una cosa ed entro alle diciannove. Anche i falò… pensiamo di chiuderli magari a mezzanotte e invece chiudiamo alle tre, alle quattro. Io mi sveglio, faccio colazione e rimango in attesa. C’è tanto da studiare per i lanci, quei momenti in cui racconto quello che succede, ne faccio anche settanta o ottanta al giorno. Capita anche che ci svegliamo all’alba per catturare la luce sul mare e fare delle riprese… è tutto adrenalinico, e bellissimo. Dà tante soddisfazioni.

E voi guarderete la nuova edizione di Temptation Island?

COMMENTI