Gemma Galgani risponde una volta per tutte a chi critica la sua frequentazione con Nicola Vivarelli e replica stizzita al suo ex Giorgio Manetti (e non solo…)!

Ludovica 30 Maggio, 2020

Gemma Galgani - Giorgio Manetti - Nicola Vivarelli

La conoscenza tra Gemma Galgani e Nicola Vivarelli continua tra un’esterna e un’altra, ma sempre a debita distanza. La dama del Trono Over di Uomini e Donne sembra essere molto presa dalla sua frequentazione col 26enne e nonostante tra di loro ci siano ben 44 anni di differenza, questo dettaglio non sembra essere un problema né per lei né per il suo corteggiatore.

A non pensarla allo stesso modo sono Tina Cipollari e la maggior parte del pubblico a casa che sin dal primo incontro tra Nicola e Gemma ha manifestato un certa perplessità nell’ipotizzare la nascita di una storia d’amore. Gemma, proprio a causa degli ultimi eventi, è stata fortemente criticata nell’ultimo periodo e proprio per questo ha voluto scrivere una lettera pubblicata su Uomini e Donne magazine per spiegare le sensazioni che stanno caratterizzando questa sua nuova conoscenza:

Sono stata ampiamente ripagata da quest’esperienza con la conoscenza di un giovane uomo di 26 anni che si è presentato con il nickname della stella più luminosa del firmamento, Sirius, e tale si sta rivelando ai miei occhi. Dopo due settimane di chat, un po’ incespicante da parte mia ma in cui lui è stato sempre presente con uno scambio di messaggi assidui, intriganti, concreti, curiosi che mi facevano davvero pensare non potessero provenire da una persona così giovane, è arrivato il momento del nostro primo incontro, se pure a distanza. Ora mi chiedo, e vi chiedo, quante persone nella loro vita possono raccontare di aver visto un uomo sconosciuto arrivare in divisa bianca da ufficiale, che già sarebbe bastata di per sé a rendere il respiro un po’ affannoso, su un tratto di strada che rievoca la pista di atterraggio di un aereo; un uomo che raccoglie al volo un ramo di splendide rose rosse e desidera che la sua ipotetica donna lo veda apparire così dal nulla scrutando le tenebre dall’alto attraverso una vetrata? Questa è la prima domanda che vorrei fare a tutti coloro che mostrano ostilità e disagio nei confronti di questa conoscenza.

Gemma ha poi continuato con l’appassionante descrizione del suo Sirius:

Ma chi è Nicola? Un giovane uomo di 26 anni con una parlantina che cattura. Quando inizia a parlare di lì a breve regna il silenzio, perché si ha voglia di ascoltarlo. Nicola è un ragazzo gentile, educato, premuroso nei confronti di tutti, persino del mio corteggiatore Occhi Blu per il quale ha chiesto rispetto quando lo vedeva vittima dei risolini denigratori di alcune signore. Ma si può ridere di una persona per il suo aspetto fisico davanti a milioni di telespettatori? A me risulta inaccettabile.

Sulle critiche ricevute, invece, la Galgani ha detto:

Su questa nostra conoscenza è stata detta qualsiasi cosa. Insulti di ogni genere nei confronti di entrambi e, dato che nemmeno io sono Alice nel paese delle meraviglie (come molti pensano) non c’è stato nessun commento negativo che ci abbia colto di sorpresa e che non sia stato più che prevedibile.

Non è mancato un riferimento a Valentina Autiero che nel corso delle ultime puntate ha fortemente criticato il rapporto tra Gemma e Nicola, rivelando tuttavia di essere incuriosita dal giovane spasimante della torinese:

Forse è molto più discutibile l’atteggiamento di Valentina che, pur vantando sempre i suoi soli 40 anni, prima dice peste e corna di questa storia, poi fa passare me per quella incapace di intendere e volere verso cui provare tenerezza e lui per il mostro cattivo venuto solo a prendermi in giro. Uno troppo giovane anche per lei che lo avrebbe liquidato solo con un “ciao” al primo contatto e adesso “vorrei ballare con Nicola, mi lancio sguardi con Nicola“. Non sto a farne una questione di etica dicendo che magari Valentina potrebbe non cercare la conoscenza di Nicola in questo momento con la delicatezza di un tir che avanza, non sto a confermare il proverbio “chi disprezza compra“, ma almeno credo che Valentina avrebbe potuto aspettare un attimo visto che, se Nicola dovesse essere venuto soltanto a prendermi un giro, presto sarà libero e lei potrà fare il suo corteggiamento.

Anche Giorgio Manetti si è recentemente espresso sulla conoscenza tra Sirius e Gemma rivelando di non credere nella sincerità della sua ex. Proprio al Manetti, Gemma ha voluto rispondere una volta per tutte:

Come se non bastasse, ci si mettono pure gli ex fidanzati a proferire sentenza come il caro Giorgio, sicuramente sollecitato da domande precise, ma sulle risposte deve riflettere e non aprire la bocca solo per prendere fiato. Mi accusa di aver perso la dignità portando avanti questa conoscenza, ma io la dignità l’ho persa proprio quando frequentavo lui “appassionatamente”, accettando la promenade di donne che ad ogni puntata si sedevano numerose sulle seggioline rosse al centro dello studio, diventando in men che non si dica lo “zerbino d’Italia” per eccellenza e inoltre venendo definite da Tinail disonore delle donne di tutta Italia“. Non voglio rubare spazio con la replica a Giorgio, ma dopo tutti questi anni non riesco più a leggere le stupidaggini e falsità che ancora dichiara sulla nostra frequentazione. Non mi serviva il “ti amo” per uscire con lui della trasmissione, ma una progettualità condivisa sì. La prospettiva di cambiare città e mandare all’aria e la mia vita non per andare a vivere con lui, ma con una sua amica, per chi sarebbe stata convincente? Nemmeno per me che mi sono sempre buttata a capofitto in tutte le situazioni, anche le più insostenibili. Ciò nonostante non mi nascondo dietro un dito e non rimpiango nulla. Sicuramente è stato uno degli uomini che più ho amato nella vita. A lui suggerisco di godersi la ritrovata felicità con la persona che ama sulle colline di Firenze senza perdere tempo a parlare di me.

Oggi Gemma sembra aver messo definitivamente una pietra sopra alla sua relazione con Giorgio e grazie all’arrivo si Sirius il suo futuro potrebbe presto cambiare, come lei stessa ha osservato concludendo la sua lettera:

La mia vita adesso riparte proprio da Nicola, che in breve tempo mi ha dedicato una miriade di attenzioni ma ricevute prima. Proprio quelle attenzioni che io prodigavo ai partner del momento senza mai equilibrio nello scambio del dare e del ricevere. Tengo molto a ringraziare Nicola anche per questo e se poi questo rapporto non nascerà mai, se durerà un minuto, un’ora, un giorno o per anni non ha importanza, perché io sto già ricevendo dei piccoli e grandi regali che nessuno mi potrà più portare via e, quando aprirò lo scrigno per rivederli, saranno sempre fonte di un amorevole sorriso.

Che ne pensate dei pensieri che Gemma ha affidato alle pagine di Uomini e Donne magazine?

COMMENTI