‘Temptation Island Vip 2’, Andrea Ippoliti: “Se tornassi indietro non rifarei ciò che ho fatto, ma non per Nathaly Caldonazzo…”

Stefania 26 Settembre, 2019

Nathaly Caldonazzo e Andrea Ippoliti

Andrea Ippoliti è stato lasciato sul tronco dalla sua ormai ex compagna Nathaly Caldonazzo, che non ha più voluto sapere niente di lui dopo aver assistito al suo avvicinamento alla single Zoe Mallucci nel corso delle puntate di Temptation Island Vip 2 (QUI ve ne abbiamo parlato).

La loro breve ma intensa partecipazione al reality di Canale 5 ha dato ad entrambi nuove consapevolezze sul loro rapporto ormai troppo incrinato per essere salvato. Ci hanno provato, spinti da questa forte motivazione, ma non ce lo hanno fatta. Ed è proprio quello che lui ha raccontato sull’ultimo numero di Uomini e Donne Magazine.

Da Temptation mi sarei aspettato tanto tranne quello che è accaduto. Già dallo sbarco si sono verificate un paio di situazioni che ci hanno portato a raffreddare il rapporto e a salutarci con distacco. Mi aspettavo magari delle dimostrazioni da parte di Nathaly e un comportamento che a me potesse far piacere. Mi aspettavo che lei tenesse a distanza gli altri, parlasse bene del nostro rapporto, cercasse magari di risolvere un po’ di problemi che c’erano anche prima di venire, invece ho visto tutt’altro. Quello che ho visto è una Nathaly che parlava male di me, denigrava il nostro rapporto: ha detto che è stata contenta quando ci siamo lasciati per tre mesi, perché mi vedeva come uno stalker. E’ovvio che sono rimasto molto per quelle affermazioni; inoltre si è cimentata in balli che a mio avviso sono andati u po’ troppo oltre e mi hanno fatto vivere questa esperienza in maniera totalmente diversa rispetto a come me l’aspettavo. n maniera molto negativa. Siamo arrivati come coppia già “borderline” e mi sarei aspettato che non si facesse prendere in braccio o toccare dai single, dato che lei aveva detto a me che se avesse visto contatti, avrebbe chiesto immediatamente il falò.

Adesso è certo che lei non fosse la donna giusta per lui.

Adesso ho le idee molto più chiare. Sono sicuro che Nathaly non è la donna che fa per me. Abbiamo idee e valori troppo diversi e dubito di poter riuscire a trovare un punto di incontro che ci possa far stare tranquilli e sereni nel nostro rapporto. Troppe diversità ci hanno portato a incompatibilità che poi trascendono in liti furiose, e non è questo quello che voglio. Io a 46 anni voglio un rapporto che mi faccia stare meglio, mentre lei per me è stata distruttiva. Speravo di vedere qui una Nathaly diversa, ma ho trovato una Nathaly che mi ha sorpreso negativamente. Adesso però ho aperto gli occhi, sono sereno e consapevole, non ho rimpianti. Ho raggiunto la mia serenità e il mio equilibrio, cose che mo mancavano.

La cosa che più lo ha infastidito sono state le esternazioni della Caldonazzo che ha ascoltato nei vari video.

Tra le cose che mi hanno dato fastidio spicca sicuramente questo odio sprezzante quando parla con estranei denigrando il nostro rapporto, parlando male di me, di quello che sono, di come mi sono comportato con lei. Dopo tre anni non si può sputare nel piatto dove si è mangiato; poteva parlare di incomprensioni da risolvere e invece ha messo in piazza delle cose che al 70% non corrispondono a verità o, meglio, sono verità falsate, perché è arrivata alla fine senza parlare dell’inizio. Quindi parlare male di me, il fatto di tenere in determinati momenti atteggiamenti secondo me esagerati con delle persone che si conoscono a malapena mi hanno profondamente deluso e hanno fatto scattare in me una sorta di disgusto nel rapporto che avevo con Nathaly.

La loro relazione è definitivamente conclusa.

Per me la storia era finita al terzo giorno: quando stavo al villaggio sarei voluto uscire e andare da lei per lasciarla, e poi tornare nel villaggio perché lì mi sono trovato bene; solo che non era possibile, perché avrei dovuto richiedere un falò e abbandonare il programma. Quindi oggi posso dire che è finita e ne sono molto contento perché ora riesco a stare più tranquillo, sereno e in pace con me stesso. Non credo assolutissimamente ci possa essere una riappacificazione tra noi.

Andrea fa una rivelazione inaspettata: se tornasse indietro non rifarebbe tutto ciò che ha fatto, ma il motivo non è legato alla sua ex.

Da questa esperienza ho capito che a volte sono stato precipitoso: mi sono ricreduto su tutti gli altri fidanzati e mi sono trovato bene. Sicuramente nel giudicare le persone la prossima volta sarò più cauto. Prima imparerò a conoscerle e dopo, semmai, trarrò le mie conclusioni. Molte volte si sbaglia nel giudicare una persona prima di averla conosciuta bene. Inoltre ho capito che determinati atteggiamenti che ha avuto Nathaly e che non mi aspettavo mi hanno fatto rimanere senza parole. Quindi le persone non si finiscono mai di conoscere bene fino a che non vivi certe situazioni come questa. Mi ha segnato nel profondo il fatto che lei abbia parlato male di me perché non me lo aspettavo, mi aspettavo altro, ripeto, le persone non si finiscono di conoscere mai. Sono stato sicuramente troppo espansivo nei confronti di Zoe, ma da un certo momento in poi del soggiorno, dopo aver visto dei pinnetti, ho vissuto come se fossi stato single perché per me la storia era finita. Non rifarei quello che ho fatto, ma non per Nathaly, bensì per rispetto alla mia famiglia, che sicuramente non avrà gradito il mio atteggiamento. Ora vorrei chiedere scusa ai miei figli.

A proposito di Zoe, con cui pare stia continuando la frequentazione all’esterno (QUI tutti i dettagli), afferma:

E’ stata la prima persona che ho scelto e lei ha scelto me, ci siamo piaciuti fin dall’inizio. Però io ero entrato con la mia compagna e la mia intenzione era quella di rimanere con lei, di essere fedele e preciso, come sono sempre stato in tre anni di relazione. Non volevo approfondire con Zoe, ma per me con Nathaly era finita quando il suo comportamento è stato quello che è stato, e la persona più vicina a me in quel momento era Zoe. Inizialmente può essere scattata una sorta di ripicca, che però dopo si è trasformata in un’affinità di coppia con una ragazza profonda e con dei valori  che mi ha saputo prendere, mi ha fatto star bene e mi ha reso felice in quel momento non piacevole. Vedere la propria donna che parla male di te e si comporta in modo esagerato con gli altri sicuramente non è stata una cosa piacevole. Con Zoe ho vissuto dei momenti molto belli, mi ha fatto capire che si possono trovare e provare nuove emozioni. Ora fuori non so quello che sarà: può essere che quell’atmosfera anche un po’ decontestualizzata abbia portato il tutto all’eccesso, però mi ha fatto stare bene. Quando sono uscito per il falò l’ho vista piangere e mi ha emozionato: avevo voglia di stringerla e l’ho fatto, avevo voglia di baciarla, ma non l’ho fatto, però credo che avremo modo di approfondire fuori in privato. Ci tengo a precisare che sono sempre stato con donne più grandi di me: la mia ex moglie ha otto anni in più di me, Nathaly ne ha quattro in più, quindi con Zoe è stata la prima volta. A Nathaly, che durante il falò ha sottolineato l’età di Zoe, vorrei dire che in giro non chiedo la carta d’identità.

E voi cosa ne pensate?

COMMENTI