‘Trono Over’, Nicola Vivarelli e Gemma Galgani in crisi? La loro risposta

Titta 11 Luglio, 2020

Nicola Vivarelli - Gemma Galgani

Hanno decisamente catalizzato l’attenzione nell’ultima parte della stagione di Uomini e Donne appena andata in onda: conosciutisi nel corso del format speciale, attraverso messaggi e chat, Gemma Galgani e Nicola Vivarelli hanno proseguito la loro conoscenza nel corso delle ultime puntate del Trono Over e la proseguono ancora oggi dopo la fine del programma.

Nel web si era vociferato che tra i due potesse esserci stato un allontanamento e che la differenza di età, 45 anni, li avesse allontanati. A smentire queste voci ci hanno pensato i diretti interessati che a Uomini e Donne Magazine hanno raccontato come sta procedendo la loro relazione. La prima ad esprimersi è la Galgani:

Non ho cambiato idea e continuo a pensare sicuramente agli aspetti più positivi di questa conoscenza, osteggiata pesantemente  da alcuni ma anche sostenuta e incoraggiata da altri.

La dama storica del Trono Over è serena e felice per questa nuova frequentazione:

Il tempo passa e adesso viviamo la nostra frequentazione non più sotto le telecamere, dove si è più esposti al giudizio del pubblico. In questo momento c’è maggior possibilità di sentirci e vederci con una certa serenità. Dalla fine dell’ultima puntata, ci siamo visti a Roma e continuiamo a sentirci.

A viverla con più difficoltà è invece Nicola:

La mia storia con Gemma sta andando avanti, ovviamente con qualche difficoltà legata alla distanza, perché prima, con le registrazioni, avevamo occasione di vederci spesso, mentre adesso sono subentrate difficolta logistiche, tra impegni reciproci e vivendo in due città diverse. Tutto questo ci porta a sentire la mancanza l’uno dell’altra.

Il giovane, che più volte aveva dichiarato di voler portare la Galgani in vacanza a Santorini, in Grecia, ha rivelato di dover rimandare questo viaggio e di sentire fortemente la mancanza della donna:

Sono parecchi mesi che sono fermo col mio lavoro e, a causa di questo, non sono riuscito, come desideravo, a portare Gemma a Santorini, viaggio che abbiamo dovuto almeno per ora rimandare. (…) Mi manca la sua presenza fisica. Mi piacerebbe condividere con lei tutto questo. Sono sicuro che in questa semplicità si troverebbe a proprio agio.

Infine, mentre Gemma ha confidato il suo forte desiderio di poter riabbracciare le sue sorelle, il 26enne si è lasciato andare ad un lungo sfogo sulle difficoltà della lontananza e il desiderio di accorciare le distanze:

Spero, visto l’interesse nel continuare la nostra conoscenza, che queste problematiche dovute a una mera distanza fisica, in qualche modo, si risolvano quanto prima. Per capire la nostra compatibilità credo che sia necessario innanzitutto una comunicazione autentica ed ematica che crei un equilibrio. All’inizio è sempre molto più semplice perché la voglia di stare insieme è tanta, per imparare a conoscerci e a entrare sempre più in confidenza, lasciando emergere la parte più leggera di noi aperta all’incontro e al dialogo. Ma in questo momento non è semplice, perché è vero che trascorriamo parecchio tempo al telefono, ma ci vediamo molto poco e questo mi dispiace. La lontananza influisce sempre, e ne so qualcosa, visto il mio lavoro che mi ha sempre portate a stare tanti mesi lontano da casa mia e dagli affetti. (…) Mi piacerebbe raggiungerci per scoprire altri lati di noi, passando momento conviviali per vedere come siamo e come ci comportiamo nella quotidianità. Proprio la quotidianità si rivela uno specchio abile a rivelare le capacità di stare insieme e la necessità di porci interrogativi che ci invitano a riflettere.

E voi cosa pensate delle dichiarazioni di questa coppia?

COMMENTI