‘Uomini e Donne’, Cecilia Zagarrigo e Carlo Pietropoli si raccontano dopo la scelta: ecco le prime parole della coppia!

Franci 12 Giugno, 2020

Carlo Pietropoli e Cecilia Zagarrigo

E’ stata una scelta inaspettata, quella di Carlo Pietropoli andata in onda martedì, dopo diversi mesi di assenza da Uomini e Donne a causa del lockdown che ha bloccato letteralmente tutto il Paese e non solo. Tutti erano convinti che il suo trono, così come quello di Sara Shaimi, si fosse concluso così, finendo nel nulla, invece ecco che entrambi i tronisti hanno sorpreso tutti con le rispettive scelte.

E’ ricaduta su Cecilia Zagarrigo la preferenza di Carlo, accolta dal giovane lo scorso 30 aprile in un illuminato prato verde che ha fatto da sfondo al coronamento del loro percorso nel Trono Classico. Intervistato da Uomini e Donne Magazine, il ragazzo ha ammesso:

Scegliere Cecilia ha cambiato il mio modo di vivere le settimane passate. Abbiamo trovato una grande sintonia ed è ancora oggi tutto sorprendente.

Entusiasmo alle stelle anche per la Zagarrigo:

Meglio di qualunque aspettativa. Sapevo che insieme avremmo trovato il giusto incastro, ma dopo le tante discussioni non mi aspettavo questa complicità e soprattutto di raggiungere così in fretta questo equilibrio che ci fa stare bene e ci porta a divertirci sempre, anche senza fare nulla di speciale.

Non è stato semplice per i due, all’epoca nel pieno della loro conoscenza in studio, affrontare il lungo periodo di separazione dovuto all’emergenza epidemiologica, ma proprio allora entrambi si sono guardati dentro e capito ulteriormente quanto contassero l’una per l’altro. Carlo ha, infatti, raccontato:

Sicuramente mentre ero isolato da tutto il resto qualcosa dentro di me si è smosso in modo più prepotente. Mi sono accorto che in un momento di assoluta divisione mi sentivo più unito di prima a lei ed è stata la cosa che più mi ha colpito.

Così è stato anche per Cecilia che ha descritto il suo neo fidanzato come “l‘unico pensiero bello” di questa quarantena in cui è venuto a mancare anche suo nonno, a cui era affezionatissima. La corteggiatrice ha, inoltre aggiunto che:

Se il programma non ci avesse dato l’opportunità di vederci, avrei trovato il modo per contattarlo e mi sono consolata con questa convinzione.

Ma in che esatto momento il Pietropoli ha capito che doveva essere proprio la Zagarrigo la sua scelta?

La seconda settimana di aprile. Mentre subito dopo l’interruzione del mio percorso i miei pensieri andavano verso entrambe le mie corteggiatrici, a un certo punto Cecilia è diventata la mia unica costante. Un chiodo fisso che non riuscivo a spiegarmi. Ho parlato con la redazione e ho comunicato che in un modo o nell’altro sarei stato pronto a fare la mia scelta, nonostante mi mancasse ancora qualche tassello in più. Ero sicuro di me. […] Avrei voluto conoscere la sua realtà, andare da lei a Milano. In quarantena ho iniziato a rivedere tutte le nostre esterne. Nonostante le tante discussioni, anche nei periodi più grigi mi sono sempre aggrappato alle sensazioni che mi lasciava quando stavamo bene. Mi sono accorto di non aver mai mollato la presa. A questo si è aggiunta anche la mancanza del nostro contatto fisico e così ho pensato che valesse la pena assumermi tutti i rischi di una scelta così.

Dal canto suo, anche la ragazza ha ammesso di aver sentito forte la mancanza di Carlo, ma era convinta di dover affrontare con lui un’altra esterna quando è andata a incontrarlo. E, invece, proprio lì la sorpresa, che continua a crescere ogni giorno, come ha rivelatol’ex tronista:

Sono contento di aver rischiato e di aver affrontato una scelta insolita (sorride, ndr). Sono felice che sia entrata nella mia vita. […] Subito dopo la scelta siamo stati 11 giorni chiusi in un albergo a Roma. Per quanto la situazione potesse essere strana, siamo stati bene e non era scontato sentirsi così stando 24 ore su 24 a stretto contatto, dopo tutto quel tempo lontani. Abbiamo avuto tanto tempo per parlare, confrontarci e viverci appieno. Quello che mi piace di lei e la sua genuinità. E’ buona, generosa – a volte fin troppo – e mi colpisce tanto il legame che ha con la sua famiglia. Mi sa ascoltare e mi capisce molto più di quanto pensassi durante il nostro percorso.

A fargli eco, Cecilia:

Ho scoperto una persona alla mano, spiritosa, sempre lunatica come all’interno del programma, ma anche molto premurosa. Ne è valsa la pena. […] E’ stato surreale passare tutto quel tempo insieme, soprattutto perché non sapevo assolutamente che ci sarebbe stata una scelta e che da quel momento saremmo stati solo noi. Abbiamo riso, scherzato e preso un sacco di cibo in delivery (ride, ndr). Era come se ci conoscessimo da una vita. Carlo ha un cuore grande e mi ha mostrato dei lati del suo carattere che non mi immaginavo. Mi piace quando lo ascolto parlare al telefono con sua mamma ed esce fuori tutta la sua tenerezza. Quando ci siamo staccati – lui è tornato a San Donà di Piave e io a Milano – mi è mancato non averlo più vicino. Ci siamo sentiti al telefono tutti i giorni, finché sabato 5 giugno è venuto a Milano e resterà qui ancora per qualche giorno.

Un legame litigherello, quello tra il Pietropoli e la Zagarrigo, fatto di piccole discussioni per via delle loro visioni diverse, ma proprio questi battibecchi non fanno che unire ancor di più la coppia, a tal punto che Carlo ha già conosciuto parte della famiglia della sua fidanzata:

Ho conosciuto i suoi genitori e anche le sue amiche, mentre per farle conoscere la mia realtà dovremmo aspettare ancora una settimana. Mia mamma la adora già: ha sempre voluto che fosse lei la mia scelta. Mi ha detto che quando l’ha incontrata ha visto qualcosa di speciale nei suoi occhi. […] E poi i suoi genitori sono persone fantastiche come lei: mi hanno fatto sentire a mio agio. È stata una bellissima giornata quella che abbiamo trascorso con loro, per nulla scontata, che aggiunge un mattone in più a tutto quello che stiamo costruendo.

Dal canto suo, l’ex corteggiatrice ha ammesso di aver portato a casa prima solo un altro fidanzato, mentre con Carlo è stato tutto più naturale, cosicché non ha potuto esimersi dalle conoscenze in famiglia. Il loro giorno più bello?

A parte la scelta, mentre eravamo a Roma, Cecilia mi ha fatto una sorpresa. Sono entrato in camera e ho trovato sul letto la scritta “C al quadrato” fatta con petali di rosa e al centro un tiramisù. Abbiamo passato una serata magnifica.

Entrambi molto gelosi e premurosi, non nascondono che il sentimento che li lega possa iniziare ad assumere sembianze importanti. Carlo ha ammesso:

Penso che siamo sulla strada giusta per parlare di amore. Questi giorni insieme saranno un’ulteriore prova dopo aver vissuto dentro una bolla. Ma tutto sembra andare per il verso giusto.

Così anche per la sua dolce metà:

Non è semplice da dire, ma credo di essere sul punto di innamorarmi di lui. Il giorno prima che venisse qui a Milano avevo lo stomaco in subbuglio e tanta ansia di vederlo. Per qualche istante sono tornata una liceale.

E non mancano i progetti per il futuro:

A breve prenderò una casa per l’estate a Jesolo e pensiamo di approfittarne per stare un po’ insieme solo io e lei. Poi ci piacerebbe fare un viaggio. L’idea è quella di viverci e approfittare di questo tempo per costruire quella normalità che inevitabilmente gli scorsi mesi ci hanno fatto perdere, anche nella normale gestione del tempo che spendevamo insieme. Dopo l’estate capiremo come gestire la distanza, appena avrò più chiari anche i miei progetti lavorativi. Avevo in mente di aprire un locale, ma naturalmente oggi i piani sono cambiati.

Ecco una piccola gallery con alcune foto inedite della coppia:

Che ne pensate? Vi piacciono Cecilia e Carlo insieme?

COMMENTI