‘Uomini e Donne’, Claudia Montichiara ha chiuso definitivamente con Michele Loprieno: “Quando alle parole non seguono i fatti, l’unica decisione da prendere è quella di lasciare andare!”

Simona 27 Marzo, 2019

Uomini e Donne - Michele Loprieno e Claudia Montichiara

Ha colto tutti di sorpresa la rottura tra Michele Loprieno e Claudia Montichiara del Trono Over di Uomini e Donne. Sembravano una coppia affiatata, avevano vissuto e regalato al pubblico belle emozioni, ma evidente ciò non è bastato. Infatti, nonostante l’innegabile feeling che si era creato tra i due, che fossero in crisi era parso ovvio fin da quando Claudia aveva accusato Michele di aver fatto un complimento inopportuno ad un’altra dama, Pamela Barretta, definendola “la rosa più bella” del parterre femminile (ve ne avevamo parlato QUI).

A questo si sono poi aggiunti i problemi di comprensione e caratteriali fra i due, il fatto che il Loprieno non riuscisse ad accettare a fondo l’ingerenza degli ex nella vita della Montichiara, così come le titubanze di Michele, preoccupato dalla distanza e non ancora pienamente certo dei suoi sentimenti, al punto da non sentirsi pronto a lasciare la trasmissione con Claudia.

La dama si è così sfogata in un’intervista rilasciata al Uomini e Donne Magazine, chiarendo il suo punto di vista sulla faccenda.

E’ stata lei a porre fine alla frequentazione con Michele, perché, ha spiegato:

Quando alle parole non seguono i fatti, l’unica decisione da prendere è quella di lasciar andare. A questo vanno aggiunte poi le varie discussioni, i toni troppo accesi dei nostri litigi e i diversi modi di pensare su tanti argomenti che abbiamo affrontato mi hanno fatto capire che i nostri caratteri sono incompatibili.

La Montichiara ha precisato che il complimento fatto dal cavaliere a Pamela non è stato il motivo scatenante della rottura:

Assolutamente no, anche se non posso però negare di esserci rimasta male per il modo in cui lui si è espresso. Ho trovato il suo modo di esporsi poco elegante nei miei confronti. Sono stati però i modi e i toni a farmi fare dei passi indietro. Abbiamo entrambi dei caratteri forti, indubbiamente incompatibili. Mi spiace che durante il nostro confronto in puntata io non sia riuscita a gestire la mia emotività. Il mio discorso non si voleva soffermare sul complimento a Pamela che, ribadisco, penso sia una donna molto bella con un fisico perfetto. Avrei voluto dire che un uomo non può pretendere che dopo due settimane di conoscenza si possa modificare il modo di gestire il rapporto che ho con il papà dei miei figli, con cui ho trovato un giusto equilibrio rispettando le vite private di tutti solo ed esclusivamente per la serenità dei nostri figli. Noi non abbiamo dei giorni stabiliti ma lasciamo che i bimbi decidano con chi stare con tutta serenità e cerchiamo di venirci incontro in base agli impegni lavorativi reciproci, e questo lo si ottiene solo avendo un buon rapporto fra di noi e mettendo da parte quelli che sono stati i nostri litigi. Ho sbagliato sicuramente a dire che avevo fatto una brutta figura con loro ma è stata una frase detta durante il nostro litigio, dettata esclusivamente dalla mia impulsività e dalla mia insicurezza.

E’ stato poi chiesto a Claudia come debba essere l’uomo che sogna accanto a sé:

E’ la persona giusta se non mi chiede di cambiare ma mi fa venire voglia di farlo. Per questo l’uomo che vorrà stare al mio fianco non dovrà mai farmi pesare il mio passato, che dopotutto è semplicemente una famiglia allargata. Il mio passato sono i miei figli che verranno sempre prima di tutto. Sono una donna romantica e passionale e nei miei sogni anche il mio compagno dovrebbe essere così: premuroso, capace di gesti particolari e di quelle piccole attenzioni che spesso gli uomini sottovalutano, ma anche protettivo, sensibile e capace di affrontare problemi in modo calmo e riflessivo. Proprio perché io sono impulsiva e vulcanica ho bisogno di un uomo che non lo sia. Bellezza e muscoli passano in secondo piano quando c’è un buon senso dell’umorismo e magari anche un uomo che sappia cucinare. Trovo molto affascinante un uomo tra i fornelli. Il lavoro, gli impegni sono importanti ma ogni compagno che si rispetti deve trovare il tempo per la sua donna, anche se si tratta di poco tempo.

Purtroppo, ha concluso, a Michele mancava “un carattere compatibile col mio“.

A voi piacevano come coppia?

COMMENTI