‘Uomini e Donne’, Davide Basolo racconta la delusione dopo la mancata scelta da parte di Giovanna Abate e svela se accetterebbe di salire sul trono

Carola 12 Giugno, 2020

Davide Basolo

Lunedì 9 giugno è andata in onda la scelta di Giovanna Abate, tronista di Uomini e Donne, che tra la favola proposta da l’Alchimista, alias Davide Basolo, e la passione con Sammy Hassan ha deciso di seguire il secondo e uscire dallo studio con il suo Sammy. E se la neo coppia vive, felice, questi primi giorni insiemeDavide ha mostrato tutta il suo dispiacere e la sua delusione per non essere stato la scelta e oggi, sulle pagine della rivista Uomini e Donne Magazine ha voluto raccontare i suoi sentimenti dopo la scelta.

L’Alchimista ha iniziato rivelando di non aver ancora digerito la delusione e alla domanda su come stia in questo momento ha risposto:

Non benissimo  sicuramente in questo momento provo principalmente delusione e amarezza. Ho creduto fino all’ultimo in un epilogo diverso tra me e Giovanna, e per come è andata a finire alcune cose ora come ora non mi sono chiare.

In particolare l’ex corteggiatore non ha capito come mai, pur avendo fatto breccia nelle sue fragilità, non sia stato la scelta:

Voglio precisare che non mi sento illuso da Giovanna e che continuo a reputarla una ragazza intelligente e profonda  non posso fare a meno, però, di ripensare a una frase che lei disse all’inizio del trono, sostenendo che chi sarebbe riuscito a breccia nelle sue fragilità sarebbe entrato nel suo cuore senza che lei se ne accorgesse. Questa affermazione di Giovanna mi sta risuonando in testa di continuo proprio perché credo di aver fatto breccia in quelle fragilità; mentre dall’altra parte (con Sammy) c’è stato un percorso completamente diverso. Lei ha fatto la sua scelta, come è giusto che sia, però forse la favola che cercava – che sembrava cercasse – ha avuto paura di viverla. Io auguro tutta la felicita del mondo a Giovanna, ma la scelta di Sammy a mio avviso è stata la più semplice: la più simile a quello che ha sempre vissuto. Non sto dicendo che Giovanna abbia sbagliato o che sia una cosa sbagliata prendere questa decisione, però secondo me quello che Giovanna diceva di cercare in realtà non lo voleva veramente. Al di là di questi miei pensieri, ci tengo a sottolineare che non ho assolutamente rimpianti, rivivendo con la mente il mio percorso a ritroso mi rendo conto più che mai che ho tentato, per quanto mi è stato possibile, di mostrare a Giovanna il meglio di me.

Nonostante questo, Davide ha dichiarato di essere fiero del suo percorso con Giovanna:

Sono dell’idea che con i se e con i ma non si faccia la storia. Il percorso mio e di Giovanna è stato speciale, qualcosa di inimmaginabile fino a qualche mese fa. Le cose sono andate come dovevano ed è stato bellissimo così, al netto del finale che ovviamente mi auguravo diverso. Anche solo pensare che le cose sarebbero andate in altro modo se avessi iniziato a corteggiare Giovanna fin dall’inizio del suo percorso sarebbe come scaricare le responsabilità, io invece sono contento e fiero di quello che ho vissuto e condiviso con lei. Giovanna ha deciso di non proseguire la storia con me per sua scelta: una scelta che porta a delle conseguenze – positive o negative – che vivrà lei in prima persona. E se starà bene ne sarò felice.

Basolo ha rivelato qual è la cosa che gli mancherà di più dell’ex tronista:

Giovanna è una persona dalla quale mi sono sentito capito e mi rendo conto che questa sia una sensazione difficile da spiegare o da far percepire al pubblico. Sono conscio del fatto che ci siamo conosciuti e frequentati in una situazione particolare, però sono certo che lei abbia percepito il mondo che ho dentro. Aquesta certezza che ho non posso darla per scontata ed è il motivo per il quale ho deciso di fare tanti gesti importanti per lei. Mi sono trovato di fronte a una persona che anche solo guardandomi mi trasmetteva tanto e ho fatto affidamento su ciò, cercando di evitare di guardare il resto, quello che c’era al di là di noi. È stato un rischio che ho voluto prendermi.

E ha parlato poi del famoso quaderno che durante l’ultima esterna ha regalato a Giovanna:

Ho cominciato a tenere quel quaderno quando ho scoperto che avrei potuto corteggiare Giovanna con le parole – infatti inizia con la prima lettera che le ho scritto quando ancora stava nella casetta – e riassume i miei pensieri fino all’esterna durante la quale l’ho potuta finalmente vedere di persona. Da quel momento in poi – oggi mi viene quasi da dire purtroppo – è cambiato qualcosa. Ricordo che prima dell’incontro con Giovanna ero molto timoroso e quasi certo di tornare a casa, perché mi ero ripromesso che sarei rimasto solo se lei mi avesse completamente stravolto. E così è stato. Dopo quell’incontro non ho più scritto niente sul quaderno perché ho deciso di vivermi tutto senza pensare troppo.

Davide ha voluto poi raccontare di come, dentro di se, già avvertisse di non essere lui la scelta:

Per quasi l’intera settimana prima della scelta ho sempre pensato che Giovanna avrebbe deciso di stare con Sammy. Ho sempre avuto questo presentimento. Ma, nonostante ciò, inconsciamente non ho mai smesso di crederci, perché avevo la speranza che Giovanna potesse trovare il coraggio di fare una scelta diversa rispetto a quelli che sono stati la sua vita e il suo passato, rispetto a quello che naturalmente sente più vicino al proprio modo di essere. La mia non è critica a Giovanna e men che mai a Sammy. Io sono una persona – in positivo o in negativo – molto diversa da quelle che Giovanna finora ha conosciuto. Non intendo migliore o peggiore, ma semplicemente diversa. Gli ultimi due giorni prima della scelta però ero molto confuso, in puntata ho visto una Giovanna serena e sicura, e non so perché anche in studio, dopo aver visto l’ultima esterna tra lei Sammy, ho creduto da qualche parte dentro di me che la scelta potessi essere io. Tanto che quando sono stato chiamato per il confronto finale, non mi sono reso conto di essere stato il primo a rientrare, non ho guardato intorno a me per cercare di capire cosa fosse successo.

E ha confessato anche di non aver dato molto peso alle belle parole della Abate, dal momento che il suo unico intento era uscire dal programma con lei:

Io ho sentito e mi ricordo benissimo solo la prima parte del discorso di Giovanna. Ed è vero, ha detto cose molto belle, ma da quando c’è stato stato lo switch, dal momento in cui ha pronunciato il “ma”, non ricordo più niente. Mi ricordo solo che Giovanna ha affermato che non sarei stato io la sua scelta, che non riuscito a parlare e che pensato che tutto quello che aveva detto prima, per quanto lusinghiero, apparisse d’improvviso come parole quasi di circostanza. Sentirmi dire che sono una bella persona, che sono bravo lascia il tempo che trova nel momento in cui non sono io la scelta. Me lo son sentito dire tante volte nella vita “sei speciale”, ma io volevo uscire dal programma con Giovanna.

Il giovane ha ammesso che, ovviamente, la sua risposta al momento della scelta sarebbe stata un “sì”:

Certo! Pensi anche avevo in mente cosa rispondere a Giovanna nel caso non fossi stato la scelta e non nel caso fosse stato un “sì”, eppure non sono riuscito a proferire parola. La verità è che non ero pronto alla conclusione della nostra conoscenza. Dentro di me non avevo mai pensato al “giorno dopo” senza di lei. Non avevo mai pensato a cosa avrei fatto l’indomani della scelta. Non avevo messo in conto la sua assenza e quindi le emozioni che ho provato in studio non sono state per me incontrollabili e inaspettate. Da lì il mio silenzio.

E ha poi rivelato di essere rammaricato per non aver vissuto questa storia con Giovanna e di essere ancora un po’ intrappolato nella conoscenza:

Mi rendo conto che tra me e Giovanna c’è stata “solo” una breve conoscenza. Che io e lei non abbiamo mai avuto un approccio fisico, ma nonostante questo sono convinto che nella vita si resti sempre un po’ intrappolati nelle cose non vissute. Forse il mio è un pensiero retorico, ma è quello che credo. Per come sono fatto ci vorrà un po’ di tempo per assorbire la botta, ma io sono una persona che non ha rimpianti solo se le cose le vive. Neanche in questo caso ho rimpianti eh, ma ho l’amaro in bocca per non aver potuto vivere questa storia. Mi rammarica l’idea che Giovanna non abbia potuto conoscermi a trecentosessanta gradi. Voglio risparmiare da me stesso con la consapevolezza di dover fare un lavoro sulla mia persona, su alcune mie sfaccettature.

In particolare ha dichiarato:

Devo lavorare sulla mia serenità. Devo riuscire a vivermi le cose con più serenità, solo in questo modo riuscirò a trasmetterla agli altri.

Davide ha anche ammesso di aver capito di provare qualcosa di forte per Giovanna, ma di non poterlo chiamare “amore”:

Ho provato l’amore nella mia vita, quindi so cos’è. Per un uomo come me è sempre stato difficile ricevere delle porte in faccia da parte delle donne che mi interessavano, per quanto sia state poche, ma ho una dignità e una stima di me che mi porta a non essere un illuso. Per me l’amore c’è quando una persona mi guarda come io guardo lei. Anche a Giovanna poco prima della scelta ho chiesto di tenermi solo nel caso in cui fosse stata certa che io le piacessi come lei piaceva a me. In un percorso come quello che ho fatto a Uomini e Donne ho dovuto comunque mettere in conto di essere un passo avanti nei sentimenti rispetto a Giovanna. Anche nell’ultimissima esterna ho avuto questa percezione, che mi ha quasi tutelato, perché non ha fatto evolvere ciò che provo in amore. L’amore deve passare anche attraverso altre cose che con Giovanna non ho avuto e non avrò modo di vivere.

L’ex corteggiatore ha voluto, infine, specificare di non avere alcuna intenzione di cercare fuori la Abate:

Mai nella mia vita. A prescindere da tutto, io che credo che, alla fine di un percorso così, chi è la scelta dovrà fare i conti con le emozioni che la persona che hai di fronte ha provato nei conforti di un’altra, e io penso di aver lasciato in Giovanna un segno. Io spero con tutto il cuore che Giovanna sia felice e che con Sammy sia la storia d’amore della sua vita. Qualora malauguratamente non andassero bene le cose tra loro, dovrà essere lei se vorrà a ricercare me. Anche se nel momento in cui mi ha detto: “Non sei tu la mia scelta”, la fiducia che avevo riposto in lei – dandole tanto di me e di quello che ho dentro, mostrandole le mie fragilità – è stata distrutta. Per Giovanna in questo momento, benché la abbia ancora in testa, sarebbe difficile riconquistarmi, se per assurdo decidesse di farlo.

E alla domanda se si siederebbe mai sul trono, Davide ha detto:

Ora come ora non lo so. Posso dirle, però, che sono un ragazzo che ha sempre creduto e continua a credere nell’amore. L’amore è un sentimento in grado di rendermi migliore. Le emozioni mi fanno sentire vivo, quindi, se vissuto con l’unico scopri di trovare una persona importante in grado di farmi vivere forti emozioni, il trono dovrebbe essere una bella esperienza.

Che ne pensate delle sue parole? Lo vorreste vedere sul trono?

COMMENTI