‘Uomini e Donne’, Gianluca De Matteis rivela le sue aspettative sul programma e cosa lo rende diverso da Davide Donadei

Titta 24 Settembre, 2020

Gianluca De Matteis

È iniziata da poche settimane, ormai, una nuova stagione di Uomini e Donne che ha visto la fusione delle due formule del programma, il Trono Over e quello Classico: nelle nuove registrazioni, infatti, stiamo vedendo alternarsi le vicende di Dame e Cavalieri e i percorsi dei quattro tronisti alla ricerca dell’amore.

Nelle prime puntate abbiamo assistito alla presentazione di tre aspiranti tronisti Davide Donadei, Gianluca De Matteis e Davide Binda e alla selezione dei primi due come tronisti ufficiali, ai quali si sono poi affiancate le due troniste Sophie Codegoni e Jessica.

Come i suoi colleghi di trono, Gianluca si è raccontato nel primo numero di Uomini e Donne Magazine in edicola dopo la pausa estiva:

Mi sono seduto su quella poltrona senza aspettative. Non sapevo bene cosa immaginarmi e da un lato, essendo rimasto in ballo fino all’ultimo, non volevo pensarci troppo. Se le cose non fossero andare bene volevo preservarmi da un brutto colpo. A guardarlo da fuori sembrava tutto più facile di com’è (ride, ndr). Si sta rivelando un’esperienza già molto divertente, ma sotto certi punto di vista anche difficile: so di dovermi mettere in gioco e di dover scoprire la mia intimità. Nella vita normale non è semplice, figuriamoci davanti alle telecamere con tante persone pronte a giudicarti. Ma so che sarà il bello di questo percorso. Credo che questa sarà prima di tutto un’esperienza di vita.

Un’esperienza, quella nel dating show di Canale 5, che secondo il giovane potrebbe aiutarlo a crescere:

Penso che quest’esperienza possa permettermi di scoprirmi di più come uomo, soprattutto nella sfera relazionale. Bisogna essere più veri e onesti possibile con se stessi: è questa la promessa che mi sono fatto, perché so che è l’unico modo affinché il programma possa portarmi a una crescita personale. Se dovessi indossare i panni di qualcun altro non servirebbe a nulla.

Gianluca ha ammesso di essere più portato per il ruolo di corteggiatore:

Sono un corteggiatore. Mi piace rischiare, mi piace buttarmi nelle situazioni, non sono di quelli che si nascondono dietro una chat o che conoscono le persone via Internet. Mi ritengo vecchio stile: cerco il confronto vis-à-vis, perché il divertimento è proprio quello. Il corteggiamento alla base è un gioco, il più vecchio del mondo. (…) Nella vita sono stato anche corteggiato, non lo nego, ma preferisco stare dall’altra parte. Mi piace fare il primo passo.

E ha parlato del suo passato sentimentale:

Ho avuto delle storie tra i 18 e i 21 anni. Poi ho iniziato a viaggiare. Non avevo né tempo né voglia di mettere radici o di dover rendere conto della mia vita a qualcun altro. Sono stato indipendente, uno spirito libero, finché a 26 anni non ho incontrato persone più grandi di me, che mi hanno fatto riscoprire la bellezza dell’essere parte di una coppia. Sono cresciuto attraverso queste relazioni. La mia storia più lunga, però, è durata nove mesi. Mi annoio facilmente e questo è un mio limite. Accuso la routine, l’abitudine, e difficilmente riesco a tornare indietro.

La fusione con il Trono Over ha portato alla possibilità per tutti i protagonisti di conoscersi, anche se al momento il tronista ha dichiarato di non provare interesse per nessuna delle Dame del parterre femminile degli Over:

Ci sono tante belle donne, ma per il momento non credo ci sia nessuna che possa interessarmi.

Tra lui e Davide, sin dalle prime puntate, la competizione è già stata attivata dall’interesse in comune per la corteggiatrice Camilla:

Sono un tipo che accetta le sfide ma sono anche un orgoglioso. Odio perdere: sono sempre stato molto competitivo. Qui non ci sono premi, ma i sentimenti e le emozioni delle persone, perciò sarà tutto diverso. Quando è il momento di mettermi da parte sono pronto a farlo, accettando la sconfitta, ma ce ne vorrà.

Il De Matteis ha espresso la sua opinione sul compagno di avventura:

Davide è sicuramente un ragazzo in gamba, una persona con un passato particolare di cui ho anche stima. Siamo totalmente differenti sotto tanti aspetti. Viviamo anche il lavoro in maniera differente. Io ho sempre lavorato soprattutto per poter dare sfogo a tutti i miei hobby. Lavoro per vivere e non il contrario. Appena ho qualcosa da parte parto, spendo tutto e ricomincio da capo. Non ho mai chiesto nulla ai miei genitori perché mi ha sempre reso felice avere la mia indipendenza economica.

E ha infine rivelato quali sono, ad oggi, le sue aspettative per questo percorso televisivo:

Di affrontarlo nel miglior modo, imparando ad accettare le cose che mi metteranno più in difficoltà dal confronto alle critiche. Sembra scontato però mi piacerebbe tanto trovare una compagna di vita, di avventure, di gioco, un’amica e un’amante; una donna con gli attributi e che sappia tenermi testa, che sia allo stesso tempo dolce e tenera, ma con cui possa confrontarmi, sfogarmi, divertirmi e arrabbiarmi. Una persona che mi stimoli a diventare un uomo migliore.

E voi cosa pensate di Gianluca nei panni di tronista?

COMMENTI