‘Uomini e Donne’, la prima intervista di Giovanna Abate dopo la scelta di Giulio Raselli: tutte le dichiarazioni dell’ex corteggiatrice

Titta 24 Gennaio, 2020

Trono classico - Giovanna Abate

Erano in tantissimi gli spettatori di Uomini e Donne convinti che Giovanna Abate sarebbe stata la scelta di Giulio Raselli e invece la preferenza dell’ex tronista è ricaduta sull’antagonista della giovane, Giulia D’Urso, e la sua reazione per la decisione del 30enne di Valenza non si è fatta attendere già in studio.

Oggi a Uomini e Donne Magazine Giovanna ha spiegato le sue emozioni dopo la scelta:

“Sicuramente sono tanto dispiacuta per come è andata a finire, ma lo sono ancora di più per come Giulio ha scelto di farla finire tra noi. Quasi non riesco a pensare in questo momento a ciò che di bello avrebbe potuto esserci tra noi. Giulio con il suo atteggiamento non mi ha dato più nemmeno un motivo per star male per lui. Non dico che meritassi per forza di essere la scelta, ma so di certo che non meritavo di essere trattata in quel modo, fosse solo, anche tralasciando in questo momento i sentimenti, per i quattro mesi di percorso che abbiamo fatto insieme. Ci vuole buon senso oltre che tatto nella vita e questo a prescindere dal contesto. Bisogna avere rispetto per le persone. Tante altre corteggiatrici e corteggiatori sono stati le ”non scelte” di qualcuno. Giulio stesso lo è stato e quindi sa benissimo quanto possa far male una situazione del genere. Lui sa che chi corteggia arriva alla scelta con dei sentimenti veri e per questo non doveva trattarmi con l’indifferenza con cui mi ha trattata”.

A deludere, in particolare, Giovanna è stato proprio l’atteggiamento del Raselli:

“Non mi aspettavo proprio da lui un atteggiamento del genere. In più Giulio oltre a essere passato per quello che ho passato io, è anche un uomo di trent’anni e avrei voluto si comportasse come tale fino all’ultimo. Mi aspettavo che, sapendo che io ero entrata a ‘Uomini e Donne’ con tutte le paure che gli ho mostrato, non si facesse influenzare dal mio atteggiamento da super donna e andasse un po’ oltre. Specialmente nel giorno della scelta. Io non sono un pungiball, Giulio avrebbe dovuto capire che al mio cuore avrebbe fatto effetto andare via senza di lui e magari avrebbe potuto comportarsi di conseguenza. So che per lui, per il suo cuore, non è stata la stessa cosa. Credo che Giulio il suo cuore a me non lo abbia mai veramente aperto”.

La Abate ha commentato le frasi che Giulio le ha detto durante il momento della non scelta:

“Quando Giulio mi ha detto, durante gli ultimi momenti trascorsi al centro dello studio, ‘io ti conosco’, ha peccato di presunzione. Lui di me ha voluto conoscere quello che gli faceva più comodo. Giulio ed io siamo simili, ma io, a differenza sua, sono andata oltre quello che lui mostra e che tutti vedono. Lui forse ha scorto in me dell’altro oltre all’apparenza, ma non gli è interessato approfondire”.

E il rapporto dell’ex tentatore con Giulia, spiegando di non aver visto nel loro percorso in trasmissione un’evoluzione:

“Secondo me la sua scelta è molto di ormone (ride, ndr)! A parte gli scherzi, credo che la scelta di Giulio sia stata di cuore e che lui sia consapevole di ciò che prova. Avendo vissuto il mio percorso con Giulio, e di riflesso anche quello che lui ha fatto con Giulia, io però non credo che nel loro rapporto ci sia stata un’evoluzione. Giulia fin dal primo giorno in cui è scesa dalle scale ha dato a Giulio un ‘boom’ emozionale davanti al quale lui ha perso la razionalità. È una cosa che ci può stare, ma a questo punto non ho capito perché lui abbia voluto portarmi avanti e farmi investire dei sentìmenti, considerando che la scelta di uscire dal programma con Giulia secondo me lui l’aveva presa già da un po’!”.

Infine la ragazza ha spiegato di non avere rimpianti…

“In questo momento sarebbe facile dirle che cambierei tutto il mio vissuto con Giulio, che non avrei dovuto neanche baciarlo. Ma la verità è che tutto quello che ho fatto con Giulio l’ho sentito e che rifarei ogni cosa. Dovrei forse rimpiangere di non avergli fatto vedere delle mie fragilità, ma alla fine va bene così: evidentemente il mio inconscio sa benissimo a chi mostrare il suo lato più fragile e a chi no…”

… ma di aver imparato una lezione grazie a questa sua esperienza nel programma di Maria De Filippi:

“Io sono una ragazza molto riservata e da quando sono arrivata a ‘Uomini e Donne’ ho iniziato a fare un esperimento sociale su me stessa (sorride, ndr). A oggi sono più sicura di me e ho raggiunto, grazie a questa avventura e al di là di Giulio, consapevolezze importanti. Se il percorso in questa trasmissione viene vissuto in maniera vera, come ho fatto io, si riesce a toccare con mano delle sensazioni forti e si impara a conoscersi meglio. Io, ad esempio, sapevo di non essere in grado di mostrare le mie fragilità, ma era una cosa che tenevo chiusa dentro di me, mentre adesso – dopo che me lo sono sentito dire e che mi sono vista mentre nascondevo le mie debolezze – so che un domani con un’altra persona a cui terrò dovrò lavorare per superare questo limite e lasciarmi andare”.

E voi cosa pensate di queste prime parole di Giovanna Abate?

COMMENTI