‘Uomini e Donne’, Pietro Tartaglione e Rosa Perrotta svelano alcuni dei nomi che sceglierebbero per il loro primo bebè!

Franci 25 Gennaio, 2019

Rosa Perrotta e Pietro Tartaglione

Si vociferava di una possibile crisi per la travolgente storia d’amore tra Pietro Tartaglione e Rosa Perrotta, ma a sorpresa sono stati proprio i due ex protagonisti del Trono Classico di Uomini e Donne ad annunciare a Domenica Live la lieta notizia: aspettano un bambino (QUI l’articolo con il video in questione)!

Proprio alle pagine di Uomini e Donne Magazine, l’ex tronista ha raccontato le emozioni immense provate nell’apprendere che dentro di lei sta crescendo una piccola creaturina:

La scoperta della positività del test di gravidanza è avvenuta in maniera molto comica. Io ero nel panico, era notte, ho fatto il test e non leggevo bene il risultato. Sono andata da Pietro, l’ho messo nelle sue mani e mi sono buttata sul letto, pensando che fosse negativo e che la nostra vita procedesse normalmente. Un minuto dopo Pietro corre verso di me e mi abbraccia: “Amore è bellissimo!“. Non avevo capito nulla: non lo avevo letto bene, il risultato era positivo! Sono scoppiata a piangere, lui mi ha abbracciato e tranquillizzato. Mi ha confortata e mi ha detto di non preoccuparmi… io ero spaventatissima!

Non è ancora chiaro se a illuminare le loro vite sarà un maschietto o una femminuccia, ma i futuri genitori stanno già sognando:

Pietro dice che per lui è uguale, ma in realtà entrambi sappiamo che vorrebbe un maschietto, un piccolo erede. Se sarà maschio si chiamerà come il nonno, Domenico. Se dovesse essere una femminuccia a me piacciono Cleopatra, Clelia o Ginevra. A lui invece piace Sofia… siamo in disaccordo su ogni cosa (ride, ndr). Non lo nego, mi piacerebbe  molto avere una femminuccia: l’idea di avere una piccola me, da vestire come me mi fa impazzire.

Prima di apprendere che sarebbero diventati genitori, Rosa e Pietro erano alle prese con i preparativi delle loro nozze:

Questa notizia ci ha sconvolto i piani, ma abbiamo sempre intenzione di sposarci. Quello che cambierà sarà l’abito: dovrà essere diverso da quello che avevo scelto, perché con un pancino abbastanza grande (a luglio o agosto dovrei partorire) sarebbe meglio evitare il taglio a sirena che avevo scelto. Devo ancora capire come gestire una serie di cose: mi dispiacerebbe rinunciare al vestito dei miei sogni e vorrei sapere come starò fisicamente. Ho passato i primi tre mesi da incubo, continuavo a vomitare…

Non ci resta che rinnovare i nostri auguri a questa splendida famiglia per la lieta novella. A voi piace questa coppia?

COMMENTI