‘Uomini e Donne’, Sara Shaimi: “Non voglio un bad boy, ma un finto duro dal cuore tenero!”. E svela di cosa ha bisogno per lasciarsi andare

13 Febbraio, 2020 di Luana

Trono classico - Sara Amira Shaimi

Il suo percorso come tronista a Uomini e Donne è iniziato già da un po di settimane ma nelle ultime puntate è entrato nel vivo anche grazie alla presenza dei due corteggiatori Giuseppe Nastasi e Sonny Di Meo che lei stessa ha definito ‘il bianco e il nero’. Stiamo parlando di Sara Shaimi la 28enne di Rieti che intervistata dal settimanale Uomini e Donne Magazine ha svelato quali sono le sue aspettative e i suoi pensieri riguardo le prossime puntate:

Mi sento molto meglio rispetto alle prime puntate. Riesco a essere più tranquilla e a mio agio in studio e con i miei corteggiatori; ho la percezione di riuscire a mostrarmi con più facilità per quella che realmente sono. […] Le conoscenze stanno andando avanti e, mano a mano, vedo che si creano più dinamiche. Da questo mi accorgo che non si sta più parlando di una conoscenza preliminare e superficiale, ma di un percorso che cerca una direzione precisa. Tutto quello che accade in studio mi sta permettendo di capire meglio chi ho davanti. Osservo le reazioni, quando e se ci sono, e mi porto a casa le mie valutazioni.

La bella italo-marocchina ha inoltre dichiarato che nonostante i suoi corteggiatori siano l’opposto prova interesse per entrambi:

Sono gli opposti, il bianco e il nero. Da una parte ho Sonny, che è sceso per l’appuntamento al buio durante la prima puntata e ha già partecipato al programma. Lui mi ha colpito subito, non solo per il suo aspetto fisico ma anche per il suo lato più introverso, a tratti da ‘bad boy’, dietro cui sono convinta si nasconda tanto altro. Credo che abbia un mondo dentro da raccontare. Dall’altra parte c’è Giuseppe, molto più estroverso, scherzoso. Lui sa farmi ridere, solo che dietro tutta questa ironia ho ancora bisogno di capire cosa si celi.

In tutte le esterne che ha fatto con entrambi non è ancora scattato il bacio e a riguardo ha raccontato al settimanale come nonostante ci sia la tentazione di farlo, vorrebbe conoscere bene la persona che ha di fronte:

Tutti i miei corteggiatori sono dei bellissimi ragazzi, quindi la tentazione è forte (ride, ndr). Se si trattasse solo di attrazione probabilmente qualcosa sarebbe accaduto: non voglio fare l’ipocrita né negare ciò che è ovvio. Nonostante ciò, credo che sia giusto procedere passo dopo passo; prima di cercare un contatto fisico vorrei poter dire di conoscere la persona che ho di fronte, perché il bacio è qualcosa a cui do importanza. Vorrei potermi lasciar andare con una persona di cui mi fido di più e che mi dia qualche certezza riguardo il suo grado di interesse per me.

La tronista – che nella vita lavora come assistente di volo – non ha mai nascosto il fatto che la sua ultima relazione sia finita in maniera burrascosa e che ciò l’abbia scottata in qualche modo e questo forse influenza il fatto che lei abbia tanti dubbi sui suoi corteggiatori e ne ha spiegato i motivi:

Credo che in parte sia anche responsabilità mia e di alcuni timori che mi porto dietro. In passato sono rimasta scottata e oggi guardo le persone con più diffidenza. Ho voluto partecipare a Uomini e Donne proprio per darmi un’opportunità e avere l’occasione di vivere qualcosa di completamente diverso dall’ordinario. Ci sono di fronte a me ragazzi come Sonny che hanno già avuto esperienze nel programma, quindi è naturale che ci sia tra i miei obiettivi principali quello di capire in primis se sia realmente interessato a me. Con Giuseppe, nonostante il suo essere giocherellone, la sensazione che mi resta tutte le volte che torno a casa è che io lo conosca quasi a metà o forse per niente.

Il  suo corteggiatore Sonny nell’intervista rilasciata sempre al settimanale Uomini e Donne Magazine l’ha definita una donna a cui piace presentarsi puntuale al ballo delle incertezze perché la affascinano le persone misteriose (QUI le parole del corteggiatore) e a tal proposito:

Vorrei svelare a Sonny che l’uomo misterioso ha un fascino che colpisce un po’ tutte le donne, non solo me (ride, ndr). Non voglio negare che i ragazzi con la faccia da “bad boy” non mi restino indifferenti. Nella costruzione di un rapporto con una persona, però, c’è tanto altro. Quella è solo un’impressione a primo impatto, poi voglio una persona che si sveli, si racconti e mi faccia capire ciò che realmente prova, dedicandomi delle attenzioni. Ecco, vorrei un finto ribelle dal cuore tenero.

La 28enne ha inoltre raccontato quali sono le sensazioni che sta vivendo in questo momento e come spesso il suo umore cambi nel giro di poche ore durante la registrazione delle puntate:

Vivo su un’altalena di emozioni. Passo da stupore a gioia a delusione a nervosismo. E tutto succede nelle poche ore in cui registriamo la puntata. Ultimamente predomina un po’ di rabbia, soprattutto quando vedo certi atteggiamenti troppo superficiali da parte dei miei corteggiatori. Vorrei che fossero più schietti nell’esporsi, cosi come faccio io, che non mi preoccupo di dire la parola sbagliata al momento sbagliato. Cerco uomini meno razionali e più istintivi.

E su quello che si aspetta nelle prossime puntate:

Voglio vedere di fronte a me dei ragazzi che si vivono ogni emozione, ma più con la pancia che con la testa. Non do tanto peso alle esterne, ma più a ciò che accade in puntata, perché lì osservo le reazioni immediate. Ogni emozione vissuta in quel contesto serve sia a me sia a loro per avere una misura dell’interesse. E poi, mi piacerebbe sentire da loro delle parole che mi facciano capire in modo più diretto cosa gli suscito. Nonostante sia una persona schietta e sempre sorridente, anch’io ho bisogno di qualche piccola certezza. È quello di cui necessito in questo momento della mia vita per potermi lasciar andare.

E voi cosa ne pensate delle sue parole? Vi sta piacendo il percorso di Sara a Uomini e Donne?