‘Uomini e Donne’, Tina Cipollari svela cosa ha pensato la prima volta che ha visto Gemma Galgani e rivela chi è il cavaliere del ‘Trono over’ a cui è più affezionata

24 Gennaio, 2020 di Ludovica

Tina Cipollari - Gemma Galgani

Sono passati ben dieci anni da quando a Uomini e Donne è stato introdotto il Trono Over che, indubbiamente, regala al programma ascolti sensazionali e degni di nota. Un ruolo fondamentale in questo contesto hanno assunto i due opinionisti della trasmissione, Tina Cipollari e Gianni Sperti i quali con i loro commenti ironici e certamente pungenti contribuiscono al successo della fascia pomeridiana dedicata gli Over.

Tina Cipollari, intervistata da Uomini e Donne magazine, ha parlato del dating show condotto da Maria De Filippi:

Credo che in tv, prima di questo programma, non si sia mai dato spazio all’amore che può nascere tra persone più adulte, tra uomini e donne che restano vedovi o che, addirittura, in tanti anni non sono mai riusciti a trovare l’anima gemella. Grazie a questa trasmissione tante persone riescono finalmente a rispecchiarsi nelle storie che vivono o che desiderano perché, pur essendo mature, non hanno smesso di sognare ancora di incontrare il vero amore né di emozionarsi di fronte a un mazzo di fiori o di avere il cuore che batte come quando erano ragazzi. Da telespettatrice sono la prima a restare colpita nel vedere coppie di settantenni innamorarsi e trasmettere lo stesso entusiasmo di due liceali.

La Cipollari ha poi ricordato i momenti più belli passati in questi dieci anni:

Il periodo più bello che ho vissuto in tutti questi anni di Uomini e Donne risale al tempo ormai lontano, quando Gemma Galgani si fidanzò con Ennio Zingarelli e andò via per alcuni mesi. Quella fu l’unica volta in cui ebbe un fidanzamento vero e proprio. Ecco, per un bel periodo non l’abbiamo più vista all’interno della trasmissione: lei era felicemente fidanzata e io finalmente libera. Questo sogno però è durato ben poco.

Su Gemma, inoltre, ha detto:

Appena la vidi la prima volta pensai che si trattasse di una donna dimessa, sola, provata dalla vita e per di più con una dentatura poco desiderabile. La prima impressione che mi ha fatto era che avesse bisogno di aiuto e, infatti, per il primo periodo mi sono sentita di sostenerla, perché in lei vedevo mia nonna. Sa, queste anziane signore che indossano calze contenitive, scarpe basse, maglioni fatti a mano e con i capelli a caschetto. Insomma, mi fece tenerezza. Vai a pensare che sarebbe uscito fuori un diavolo.

Tina è famosa per le sue reazioni di pancia e, talvolta, molto forti:

Puntualmente mi infervoro con qualcuno. L’episodio che mi è rimasto più impresso è legato a una data storica: il quattro settembre. E’ stato il giorno in cui Gemma, dopo aver acclamato Giorgio Manetti per quasi un anno, dipingendolo come il principe azzurro e l’uomo dei suoi sogni, ha deciso improvvisamente di lasciarlo senza preavviso, per poi piangere per tutti i mesi successivi avendo deciso di riconquistarlo. Quello è stato uno degli episodi che mi ha più incattivita in tutto il Trono Over.

Il cavaliere che più ha apprezzato in questi anni è stato Giorgio, come ha ammesso lei stessa:

Quello che ricordo con più affetto è proprio Giorgio Manetti: un uomo d’altri tempi, di classe e una persona di cultura.

Lo stile di Tina fa ormai parte del suo personaggio e mai, probabilmente, avremo il piacere di vederla in jeans e maglietta:

Il mio personaggio è nato fin dall’inizio così: con abiti lunghi e , all’inizio, persino con guanti, piume di boa e altri accessori. Nel tempo qualcosa è cambiato, ma per me l’abito da sera resta indispensabile, quindi non lo abbandonerò mai. Tina è così.

Recentemente tra Tina e Gemma c’è stato un momento di tregua. Ci riferiamo a quando l’opinionista ha consolato la dama piangente a causa della sua breve conoscenza con Juan Luis Ciano:

Nessun miracolo, ma solo una strana casualità. Ci tengo a precisare che è stata Gemma, mentre srotolavo un rotolo di carta per asciugarle le lacrime, ad accasciarsi addosso a me. E come tutti avete potuto notare, questo non mi ha commossa né fatta impietosire. Io e Gemma non potremo mai diventare amiche. Siamo due donne diverse, con due teste che fortunatamente non si assomigliano. Abbiamo pensieri e modi di porci e vivere la vita opposti. Sa, non credo che a  settant’anni potrei mai ritrovarmi a comportarmi con gli uomini come fa lei: corre dietro a queste persone e pensa che trovare un compagno sia la sua ragione di vita. E poi, non ho mai nascosto di essere convinta che Gemma sotto sotto cerchi uomini più giovani e prestanti. E’ una donna che pensa ancora ai contatti fisici e il sol pensiero mi fa rabbrividire. In lei vedi una nonna, qualcuno che ti rimbocca le coperte e ti prepara il latte caldo: mai nessuno vorrebbe immaginarla senza biancheria intima, vestita da sirena o mentre imita Marilyn Monroe con il vento che le alza la sottana.

Alla domanda “se un giorno Gemma dovesse diventare opinionista?“, la Cipollari ha risposto:

Sicuramente le farai saltare la sedia con la dinamite, anzi rivolterei tutto lo studio. Non potrei mai accettarlo!

Sul Gianni Sperti, invece, Tina ha detto:

Oltre a essere un collega è un mio amico. Una persona adorabile, paziente, allegra, simpatica, un po’ come lo vediamo tutti in studio. L’unica cosa che posso svelare su di lui, e che forse non tutti sanno, è che è davvero molto permaloso.

L’opinionista è una presenza fissa non solo nel Trono Over, ma anche in quello Classico:

Non ho mai avvertito alcuna differenza tra un trono e l’altro. Intervengo e mi relaziono ai ragazzi da vent’anni nello stesso modo in cui mi interfaccio con persone più mature. Se c’è da combattere o dire la mia, non faccio sconti di età. E’ innegabile che nel trono degli adulti, però, mi diverta sia per la modalità della trasmissione sia perché l’età dei partecipanti la sento più vicina a me. E’ chiaro che non i trattengo neppure con i giovani ma, come dire, qui mi sento più tra i miei coetanei. Così non mi risparmio a fare entrare il dottore per misurare la pressione, preparare un plastico per ricostruire un avvenimento, dare voti durante le sfilate e pensare se quel tipo di abito potrebbe o non potrebbe star bene anche a me. Qualche giorno fa è entrata una mia coetanea in shorts ed era in gran forma: ovvio che mi sento più vicina a lei, non fosse altro che per l’età anagrafica. Sa, ne ho fatte così tante in questi dieci anni… l’ultima è la dieta con la bilancia in studio per esempio, è chissà quante altre cose ora mi sfuggono. E poi vedere che convolano a nozze due persone che sono alla loro seconda esperienza di vita, come Rossella Tarantola e Roberto Foppiani o Biagio Buonomo che si mette in ginocchio per chiedere in sposa Caterina Corradino oppure vedere Ursula Bennardo che al suo terzo parto entra con Sossio Aruta e tiene in braccio la piccola Bianca, credo sia un’emozione unica.

Per il futuro, Tina ha dei propositi:

Mi piacerebbe assistere alla formazione di più coppie. Vorrei vedere nascere dei grandi amori ed essere sempre più energica e vispa, soprattutto per smascherare quelle persone che non vengono in trasmissione per trovare l’anima gemella, ma con secondi fini. Spero di trovare, come avviene da anni, la forza e la grinta per affrontare questi personaggi.

Infine Tina ha rivelato chi vorrebbe vedere prossimamente nel parterre del Trono Over:

Tra le donne mi piacerebbe vedere la parlamentare Stefania Pezzopane, che attualmente è fidanzatissima con Simone Coccia. Se la loro storia dovesse naufragare, sarebbe bello vederla tra le dame, perché è una donna energica e simpatica.

Che ne pensate di quest’intervista all’ex moglie di Kikò Nalli?