Michele Merlo, parla il padre: “È in coma farmacologico, speranze ridotte a un lumicino”

Il cantante di Amici colpito da una leucemia fulminante mentre era a casa della compagna

Franci Giugno 6, 2021

Michele Merlo è in coma farmacologico. E’ stato il padre del giovanissimo cantautore a darne notizia, raggiunto da una giornalista di TG Bassano.

E’ da ieri che sul web non si parla d’altro. Inizialmente si trattava solo di qualche commento sospetto, ma poi purtroppo è arrivata la conferma delle gravi condizioni in cui versa l’ex protagonista di Amici, a causa di un’emorragia cerebrale che lo ha colto nella notte tra giovedì e venerdì.

Soli 28 anni. Tanti sogni nel cassetto. E schiere di fan collezionate durante la partecipazione prima a X-Factor e poi ad Amici di Maria De Filippi sono strette attorno alla famiglia di Mike Bird e fanno il tifo per lui.

Proprio ieri, attraverso un comunicato, hanno spiegato che Michele è ricoverato presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna. Ed è lì che il cantautore è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza a seguito di un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante improvvisa.

Abbiamo raggiunto telefonicamente il padre che ci ha detto che Michele è stato sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico – ha detto la giornalista –. Ora è tenuto in coma farmacologico, ma le speranze in una sua ripresa, ci ha detto, sono davvero ridotte a un lumicino. Il mondo della musica si è mobilitato per far sentire la sua vicinanza a Michele, il Mike Bird di Amici, e alla sua famiglia. Michele che abbiamo intervistato in più occasioni nei nostri studi, per raccontare il suo percorso musicale, dal talent show di Maria de Filippi al percorso come cantautore e le sue vittorie professionali. Le prossime ore saranno decisive“.

A seguire, il video con qualche dettaglio in più sull’accaduto:

Nelle ultime ore invece è stata mamma Katia a chiedere a tutti di rivolgere un pensiero al figlio:

Tutto lo staff di IsaeChia.it è unito nella preghiera alla famiglia Merlo. Forza Michele!

COMMENTI