Up&Down, spazio alla moda: Jonás Berami

Eccoci all’appuntamento settimanale con la rubrica Up&Down curata dalla nostra blogghina Cristiana che esaminerà il look di un personaggio dello spettacolo, indicando una mise Up ed un outfit assolutamente ed inesorabilmente Down! A lei la parola:

Up&Down - Jonás Berami

Jonás Berami, dopo il travolgente successo che “Il Segreto” ha da un anno a questa parte, dubito abbia bisogno di Uomini e Donne per trovare una compagna, eppure è proprio lui il terzo tronista di quest’anno. Spagnolo, di indubbio bell’aspetto, decisamente simpatico. Ma fra tutte la sua dote che mi ha maggiormente colpito in queste prime puntate è la schiettezza. Non è uno che le manda a dire. Chiedere ad Adriana Peluso per conferma. Nonostante, al momento, la sua preferita nello studio sembra essere Tina Cipollari, chissà che invece non riesca a trovare la donna della sua vita proprio agli Elios. Le vie della De Filippi, ormai ci è abbastanza chiaro, sono infinite, quindi non metterei davvero limiti al destino. Quindi in bocca al lupo e sempre viva la Spagna e il maschio latino. Passiamo ora all’esame look.

DOWN: Che Jonás non abbia gusti simili ai miei in fatto di moda mi è stato abbastanza chiaro, vedendo gli outfit scelti dal tronista in queste prime puntate. Ma in questa foto c’è la quintessenza dell’orrore. Ovviamente sempre per i miei personalissimi canoni. Quella camicia è tutto ciò che io non vorrei mai vedere indosso ad un uomo: già che la porta aperta, senza niente sotto indosso, sarebbe motivo di reclusione. Se poi ci aggiungiamo anche la stampa fiorata (per la quale mi sembra abbia una vera e propria passione, dato che ne indossava una con fantasia simile nel video di presentazione) e soprattutto le maniche corte, possiamo procedere con il Daspo, solo che invece di darglielo per lo stadio, lo applicherei ai negozi di moda. La camicia a maniche corte dovrebbe essere bandita dal pianeta terra. È un no sempre e comunque. Anche su Jonás. Menzione speciale per l’orecchino. C’è qualcuna, a parte Maria, a cui piace? Spero lo indossi solo perché ha per lui un significato particolare. VOTO: 0. Caro Jonás, neanche il caliente accento spagnolo ti può salvare se indossi quella camicia.

UP: Lo ammetto. Questo look lo avesse indossato il Gallella probabilmente sarebbe finito inesorabilmente nella colonnina dei down. Ma su Jonás mi piace. Perchè, non scopro niente di nuovo dicendo che un capo, qualunque esso sia, bisogna saperlo portare. Ed il bel Berami sa indossare bene anche il cappello messo al contrario. Mi piace la t-shirt grigia, che sul torace giusto è per me (con la camicia bianca) il capo più sexy che un uomo può indossare. Ma il colpo decisivo per la scelta l’ha dato la camicia: anche se aperta e indossata come giacchetto, ha però quel decisivo particolare che caro è costato nell’abbigliamento precedente: le tanto amate maniche lunghe. Menzione speciale anche in questo caso, ma per la barba: uomini fatevene crescere, almeno un po’, tutti. Per favore. VOTO: 7 e mezzo, non indossa niente di eccezionale, ma è comunque estremamente carino.