Up&Down, spazio alla moda: Maria Lebano

Eccoci all’appuntamento settimanale con la rubrica Up&Down curata dalla nostra blogghina Cristiana che esaminerà il look di un personaggio dello spettacolo, indicando una mise Up ed un outfit assolutamente ed inesorabilmente Down! A lei la parola:

Up&Down - Maria Lebano

Maria Lebano sembrava destinata ad essere una delle protagoniste del trono di Andrea Cerioli. Sembrava, perlomeno fin quando il tronista non ha cominciato a dare di matto e a cambiare idea ogni cinque minuti. Nell’ultima puntata abbiamo visto come la bella Maria sia passata, nel giro di un’ora, dall’essere inclusa nel trittico delle favorite, all’essere eliminata senza apparenti rimpianti. Ma, vista la volubilità del Cerioli dell’ultimo periodo, la mano sul fuoco sul fatto di non rivederla più in quello studio io non ce la metterei. Anche se sarebbe quello che il tronista meriterebbe, visto il modo e le parole usate nei confronti della napoletana. Quindi, mentre Andrea si chiarisce le idee e Maria prende la sua decisione definitiva, noi analizziamo il look di quest’ultima.

DOWN: Quella che vedete in foto è Maria, non Nicole Minetti. Anche io ho dovuto guardarla due, tre volte per averne la certezza; ma avendo preso la foto dal suo personale profilo Instagram, credo non ci dovrebbero essere dubbi. Anche perché, non è solo la fisionomia a ricordare l’ex olgettina, ma più che altro la discutibile scelta di look. Io vorrei tanto sapere chi è stato il primo stilista a lanciare questo tipo di gonna, corta d’avanti e lunga dietro, di cui abbiamo visto infinite varianti nello studio di Uomini e Donne. Ho sempre sperato si trattasse di una moda passeggera, che durasse lo spazio di un’estate, ma ormai ne sono passate tre, e questa gonna continua a popolare le nostre giornata, da giugno fino a settembre. La loro scomparsa è un motivo in più per ringraziare ulteriormente la tanto attesa venuta del freddo. Per quanto riguarda la parte superiore, mi piace il taglio del top, ma abolirei le frange/ruches sul seno. Possono essere un escamotage per chi ne ha poco per cercare di dare un po’ di volume, ma per chi è già dotata di forme sue si rischia di creare l’effetto “eccesso” che non è mai e poi mai un bene. VOTO: 6, la salvano scarpe e pochette.

UP: Guardandola in televisione non mi ero accorta del gran fisico di cui è dotata la Lebano. Avevo capito facesse la modella, ma in quello studio ¾ delle corteggiatrici si spacciano per tali, quindi non avevo dato peso più di tanto alle sue parole. Poi, scorrendo sempre il fidato Instagram, ho trovato tantissime foto di Maria, e fossi in lei accenderei ogni domenica un cero a madre natura. Bellezza mediterranea, di quelle che piacciono tanto agli uomini perché oltre all’apparenza, c’è anche la sostanza. E no, non sto parlando alla materia celebrale tanto agognata dal Cerioli in questo ultimo periodo. Passando al look, ammetto di averlo scelto per svelare un mio grande debole: adoro i pantaloni a palazzo/zampa di elefante o come dir si voglia. Mi piacciono in tutte le varianti, larghi fin dalla vita, come questi indossati da Maria, o stretti sopra per poi allargarsi a partire dal ginocchio. Sono eleganti, mai banali e anche se indossati con una semplice canotta nera riescono a dare quel tocco in più e a rendere elegante un semplice abbinamento. Bellissimo anche il top, sia nel colore che nella forma. Unica pecca è che te lo puoi permettere solo se hai gli stessi addominali della Lebano, altrimenti è meglio astenersi. Giuste le scarpe che richiamano il top nel colore. Perfetto il rossetto rosso fuoco. VOTO: 10, mi piace talmente tanto che ho preso spunto.