Elga Profili dixit, Gianni Sperti respondit

Trono over

Elga Profili si rivolge a Gianni Sperti che l’aveva accusata di vendere fumo con i suoi corsi di Public Speaking: ‘Tu metti in ballo il mio lavoro!’

Gianni Sperti:’ Io metto in ballo il tuo lavoro nel momento in cui tu metti in ballo il lavoro degli altri. Per me assurdo! Per me assurdo!’

Elga Profili: ‘Io da qui non prendo soldi e questo sì sa, no?’

Gianni Sperti: ‘Li prendi là… ‘

Elga Profili: ‘..né come io né gli altri, ma che qua dentro venga denigrato il mio lavoro, no?, per di più con ignoranza perché non sai neanche di che cosa stai parlando… ‘

Gianni Sperti: ‘Ignoranza può essere, io non sono esperto come te in materia televisiva, può essere che sono ignorante, però…’

Elga Profili: ‘No, non c’è un però, Gianni, ti fermo subito, non c’è un però: tu hai denigrato il mio lavoro, se mi chiedi scusa per questo..’

Gianni Sperti: ‘Ma che c’è, siamo tornati alla dittatura, parli solo te?’

Elga Profili lasciando lo studio: ‘Va bene, Maria io ti saluto, per me basta..’

Gianni Sperti: ‘E certo.. Non c’è un però!? Non me lo dici nemmeno tu, me lo devi dire lei? Non ho capito.. Come ‘Non c’è un però‘?’

Maria De Filippi: ‘No, penso che il discorso che tu facevi secondo me era in relazione al discorso di Carmelo, quindi era in quel momento contestualizzato a quello, e il parallelo era: “Così come allora tu hai denigrato il lavoro di Carmelo io posso denigrare il tuo“, io l’ho capita così. Lei ritiene che tu debba chiedere scusa perché lei rimanga qua, tu puoi fare ovviamente ciò che vuoi..’

Gianni Sperti: ‘Assolutamente no!’

Maria De Filippi: ‘Ok..’