Fiona May: “Ho lasciato il mio primo amore per l’atletica!”

Top

Dopo Ballando con le stelle, vinto qualche anno fa, l’atleta Fiona May è tornata in tv a sfidare se stessa a Si può fare, classificandosi anche qui sul podio: “E’ stata un’esperienza meravigliosa, ho trovato dei compagni d’avventura fantastici e non mi ero mai divertita tanto in vita mia. Al di là della giusta competizione, abbiamo affrontato la gara a suon di risate. Ho potuto cimentarmi con discipline sportive, ma anche con la danza, che è il mio primo amore, una passione che ho coltivato fin da bambina, ma che poi avevo abbandonato per l’atletica” racconta lei. Quando le si chiede cosa l’abbia spinta a partecipare, lei risponde: “Ero lontana dalla tv da un po’ e tante persone mi chiedevano quando sarei tornata. Intanto i sono dedicata allo sport e alle mie figlie. Si può fare mi è sembrata l’occasione giusta, visto che amo le sfide, soprattutto con me stessa. E finalmente Carlo Conti ha trovato qualcuno con la pelle più scura della sua! Scherzi a parte, Carlo è uno straordinario professionista, attento, vicino e premuroso. Quando mi allenavo per i Mondiali o per le Olimpiadi, mi dicevo sempre ‘Si può fare’, che non dovevo mollare. Sono abituata a combattere, non solo nell’atletica, ma anche nella vita in genere. Sono una persona positiva per natura e sono convinta che, con tenacia e determinazione, si possano ottenere dei risultati importanti. Nulla è impossibile, tutto si può fare!“. Quando le si chiede che differenza ha riscontrato con Ballando con le stelle, Fiona risponde: “A Ballando studiavo solo danza e non gareggiavo da sola, ma con uno straordinario maestro come Raimondo Todaro: è un ragazzo eccezionale, capace di trasformare in una ballerina provetta qualsiasi allieva. Non a caso è suo il record di vittorie. Siamo rimasti in contatto“. Poi, quando le si domanda se le sue figlie la seguivano durante il programma, risponde: “La primogenita, Larissa, mi chiedeva che costume avrei indossato, come andavano le prove e faceva il tifo per me con le sue amiche. Per Anastasia era la prima volta che mi vedeva in tv e si preoccupava che potessi farmi male. Io sono una mamma un po’ apprensiva e non è facile essere mamma di una teenager. Non sono solo una mamma per Larissa, ma anche un’amica: lei si confida molto con me, ma sa che sono una che ama le regole e l’educazione. Spesso le porto con me, così gli mostro il mondo dello sport“. Infine, le si chiede se ha intenzione di tornare a recitare come ha fatto in passato e lei risponde: “Magari! Tanti mi chiedono se ci sarà una terza stagione di Butta la luna, ma non dipende da me, io sono pronta! Ci ho preso gusto a fare l’attrice e poi ho vinto anche il Globo d’oro per l’interpretazione nel corto Guinea Pig nel 2007!“.

Fonte: Top