Paola Caruso, la ‘Bonas’ di ‘Avanti un altro’: “Devo tenermi in movimento contro gli attacchi di panico!”

Di Edicola - 29 maggio 2015 17:05:25

Top

La bella Paola Caruso interpreta la Bonas nel programma di Paolo Bonolis Avanti un altro, ma ha esordito in tv anni fa come corteggiatrice a Uomini e Donne. Statuaria come sempre, la bionda trentenne rivela i segreti per mantenersi in splendida forma: “Per allenare e tonificare le fasce muscolari, utilizzo un giubbetto con l’elettrostimolazione, in questo modo mentre il gluteo lavora, nell’interno coscia si sente il muscolo che fatica tre volte di più e vedi i risultati di tre mesi di allenamento…in un mese! Mi piace percepire il mio corpo che reagisce agli stimoli, perché sono fissatissima con la linea. Ammetto che entro in paranoia se non sono perfetta. D’inverno mi lascio un po’ andare come tutti, ma d’estate proprio no! Un’altra tecnica che dà ottimi risultati è la vacuum terapia, usata dal mio personal trainer Giorgio Ceci: se l’avessi scoperta prima, ora sarei più magra!“. Ma quando le si chiede come mai tiene così tanto alla linea, lei racconta la triste storia che c’è dietro: “Quando sono caduta da cavallo è stata una tragedia: da quel momento il mio corpo è cambiato. Prima ero magra di costituzione, non avevo problemi di ritenzione ed avevo la pelle diversa. Sono stata tanti mesi ferma prendendo tante medicine, il mio metabolismo è cambiato e anche il mio corpo. Questa esperienza mi ha lasciato la paura di ingrassare. Prima mangiavo di tutto ed ero magrissima. Nonostante ora io sia magra e continui a dimagrire, ho dei jeans che mettevo in passato e che ora non mi entrano. Molto probabilmente l’insicurezza è dovuta a quello. Non mi piaccio mai. Questo da un punto di vista può essere positivo, perché vuoi sempre migliorarti. Dall’altro, però, così sei sempre insoddisfatta. Ciò dipende anche dal lavoro che faccio, perché si è sempre esposti al giudizio della gente. Ad esempio, quando vado a fare la spesa senza essermi sistemata, metto un cappello, non mi va che la gente mi veda in disordine. Più sei soggetta al giudizio e più dentro di te nasce l’insicurezza. Mi alleno per il mio benessere psicofisico, perché mi sento meglio quando lo faccio e perché voglio diventare perfetta. Odio la chirurgia, non mi sono mai rifatta nulla, voglio diventarlo naturalmente. Inoltre, devo fare sport perché ho troppe energie. Infatti, da quando sono stata ricoverata in ospedale per nove mesi, ho iniziato ad avere degli attacchi di panico, perché il mio corpo era abituato a bruciare 2000 calorie e si è ritrovato improvvisamente a bruciarne zero. Risultato? Adesso non posso stare senza fare sport, il mio corpo ha bisogno di scaricare tutta questa energia“. Infine, quando le si chiede cosa sta facendo oltre Avanti un altro, Paola risponde: “Serate e gare con i miei cavalli, perché faccio equitazione a livello agonistico. Inoltre sono testimonial di una linea di costumi per il marchio Vanity Chic e sto portando avanti un progetto con Sonia Bruganelli, moglie di Bonolis ed autrice televisiva. L’idea è nata a Sanremo e consiste nel portare Avanti un altro a teatro!“.

Fonte: Top