Simona Ventura: “Siamo pronti per una Miss Italia straniera!”

Di Edicola - 13 settembre 2015 17:09:40

Chi

Tra esattamente una settimana, il prossimo 20 settembre, si terrà la finalissima di Miss Italia, che anche quest’anno sarà a Jesolo, sarà trasmessa da La7 e vedrà la conduzione di Simona Ventura. La novità, invece, è che in gara, tra le 33 finaliste, ci sono due ragazze di origini straniere, Ahlam El Brinis, di origini marocchine, e Osaremen Mangano, italo-nigeriana, e una curvy, o formosa, Vincenza Botti.Siamo un popolo di migranti e siamo pronti per una Miss straniera. Cosa direbbe Matteo Salvini? E’ una persona che apprezzo, ha resuscitato un partito praticamente morto, ma deve rispettare le differenze, perché sono ricchezza. Queste ragazze si sentono italiane, sono cresciute qui da genitori che le hanno cresciute lavorando sodo. Per me questo sarà un test, così come lo è stato quando all’Isola dei famosi ha vinto Vladimir Luxuria battendo Belén Rodriguez: il pubblico è meno scontato di quanto pensiamo. Ho letto che Ahlam ha subito minacce e non tollero la ferocia nei suoi confronti. Come ha detto Ahlam, la religione non deve entrare a Miss Italia e non deve dividere. Abbiamo un Papa che ci ha riavvicinati alla fede e ci ha insegnato che c’è un Dio che è lo stesso per tutti” ha dichiarato la conduttrice. Quanto alla possibilità di ammettere delle concorrenti trans in futuro, SuperSimo risponde: “Certe barriere si possono superare. Il ministro Maria Elena Boschi è andata al gay pride per aprire a tutte le differenze e Matteo Renzi ha detto che una leggere per riconoscere le unioni gay si farà“. Quando le si domanda, invece, quante possibilità ha una miss curvy di vincere, risponde: “Ha molte possibilità: le curvy sono le preferite dagli uomini, che non guardano le modelle, ma le donne con le curve al posto giusto. Le blogger seguono la moda, dove la magrezza è doverosa, ma per fortuna ci sono anche direttori che hanno celebrato il fenomeno delle curvy sui loro giornali aprendo le porte della moda a taglie più morbide. Le curvy non devono più essere una categoria a parte, i canoni devono cambiare“. Passando invece al lavoro oltre Miss Italia e ipotizzando per lei un contenitore pomeridiano, la Ventura dichiara: “Penso che il pomeriggio sia già saturo di offerte e col carattere che ho io, mi porterei determinate sofferenze a casa. Mi piace l’intrattenimento, mischiare l’alto e il basso, questo è il mio campo di gioco. I ruoli delle donne in tv sono tanti, bisogna saperli meritare, ma non sempre sono meritati. Vale anche per gli uomini“. Infine, inevitabile parlare della pace ritrovata con la collega Mara Venier, sposata con Nicola Carraro, che è il padre del compagno di Simona, Gerò Carraro: “Il problema è stato che quando due persone smettono di comunicare, nascono incomprensioni e in questi silenzi si insinuano equivoci e terze persone. Io e Mara ci conosciamo dal ’96, tra poco festeggiamo vent’anni di amicizia. Ci sono cose più importanti, ho percepito le sofferenze di Mara per la salute di sua mamma e mi sono resa conto che bisogna stare il più possibile vicino ai propri genitori e che la vita è troppo breve per lasciare spazio a incomprensioni e trascurare le persone a cui teniamo“.

Fonte: Chi